Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Scelta pinza amperometrica

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Scelta pinza amperometrica

Messaggioda Foto UtenteCandy » 20 gen 2014, 23:50

La mia vecchia pinza amperometrica, tra le primissime a misurare la corrente continua, oggi mi ha definitivamente abbandonato... Giornata funesta: due perdite in un colpo solo.
Si è definitivamente rotta la carcassa e le ganasce non chiudono più... Sembrava l'auto del tenente Colombo.

Ora, sto verificando coi fornitori cosa offre il mercato.
Quella in c.c. aveva solo una scala: 400A.

Mi piacerebbe invece uno strumento magari con scale di 20A e 200A. Non credo proprio di aver mai misurato oltre i 20 A o 30 A in c.c.

Voi cosa usate?

P.S. La precisione è relativa. Con la pinza si fanno misure di prima necessità.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10129
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[2] Re: Scelta pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utentebadilant » 21 gen 2014, 0:29

Da ben 18 anni una pinza HT , il modello credo non sia nemmeno più in produzione.
Comunque strumento robusto.
Il modello attuale dovrebbe corrispondere a questo, con la particolarità che questa è anche TRMS , la mia non lo era ancora.

Giornata funesta: due perdite in un colpo solo.

Ti capisco, perdere uno strumento fidato e compagno di mille disavventure, è un poco come perdere un pezzetto della nostra storia professionale.
Una volta nel gregge è inutile che abbai: scodinzola!
Anton Cechov
Avatar utente
Foto Utentebadilant
3.727 1 4 8
Utente disattivato per decisione dell'amministrazione proprietaria del sito
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 28 giu 2013, 7:42
Località: Lomellina

0
voti

[3] Re: Scelta pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utenteattilio » 21 gen 2014, 1:01

Io ho un multimetro a pinza HT9014 (lettura TRMS), e sono pentito di non aver preso l' HT9015 che rileva correnti DC in autorange fino a 600 A.
A suo tempo preferi risparmiare qualcosa poiche` avevo la possibilita` di rilevare le correnti DC tramite P.A. accessoria (che poi non acquistai piu`) da collegare ad altro strumento multitest in mio possesso.
Dopo una settimana dall'acquisto mi capito` di dover fare delle verifiche su un impianto PV e...

Parlando di altri costruttori, avevo adocchiato la Fluke 374, inutili i 375 e 376 se non sei interessato a misure di frequenza e sei disposto a rinunciare al filtro passa basso e a misure di corrente AC/DC fino a 1 kA e tensione DC fino a 1 kV.
Purtroppo nella mia zona non esistono rivenditori Fluke, o almeno io non li ho trovati, dovevo andare a Catania, ma avevo un po` di fretta, quindi ho preso quello che c'era sulla piazza. Comunque mi trovo bene.

Ciao
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
60,9k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9051
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[4] Re: Scelta pinza amperometrica

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 21 gen 2014, 1:13

Con display incluso o cavetto che va su oscilloscopio (o multimetro)?
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
112,9k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19740
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[5] Re: Scelta pinza amperometrica

Messaggioda Foto UtenteCandy » 21 gen 2014, 1:17

No, da cantiere. Dai, io costruisco macchine. Un baracchetto a batteria col suo display.

Se penso, mi do del pirla... altro che (non è nemmeno ingegnere). Anni fa per un lavoro disgraziato comperai ben due pinze da -1000 a 1000 A in c.c. per oscilloscopio che, dopo un solo uso, mi dimentica, e me le mangiarono le batterie. Ahhh! Male, male, M A L E!
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10129
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[6] Re: Scelta pinza amperometrica

Messaggioda Foto UtenteBustox » 21 gen 2014, 7:19

Ciao, ti posso consigliare un paio di modelli

il primo: della Metrel, modello: MD 9225

il secondo: dell'Amprobe, modello: ACDC-100
di questo esiste pure il modello ACDC-100 TRMS


Aggiungo (ache se non misura DC ma per info) sempre della Metrel, il modello: MD 9270, pinza TRMS che in AC ha funzioni di misura di potenza, contenuto di armoniche ecc, veramente versatile, e a prezzo abbatanza contenuto.

Saluti, Lorenzo
Avatar utente
Foto UtenteBustox
70 2 4
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 26 lug 2009, 19:07

0
voti

[7] Re: Scelta pinza amperometrica

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 21 gen 2014, 8:41

Io ho una Hioky 3285 RMS con portate 200 e 2000 A sia in CC che AC...direi un ottimo strumento
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
1.988 1 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 690
Iscritto il: 3 gen 2011, 10:35

0
voti

[8] Re: Scelta pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utenteelettro » 21 gen 2014, 15:05

Lo strumento a pinza amperometrica che legge anche la corrente continua ha un costo decisamente maggiore dell'omologo che legge la AC...
I brent del mercato realmente affidabili non sono moltissimi, esistono oggi sul mercato motli surrogati dei paesi Asiatici, mai testati - con meno della metà del prezzo hanno un set di riferimenti di lettura molto ampio, come le armoniche ed il PF, Watmetro ed altro, credo non ne valga la pena...meglio i marchi storici, come Fluke, HT, Hioki, Asita, Heldes, Pce.
Avatar utente
Foto Utenteelettro
943 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2794
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[9] Re: Scelta pinza amperometrica

Messaggioda Foto UtenteCandy » 21 gen 2014, 18:46

elettro ha scritto:Lo strumento a pinza amperometrica che legge anche la corrente continua ha un costo decisamente maggiore dell'omologo che legge la AC...

Interessante!

elettro ha scritto:I brent

Interessante!

elettro ha scritto:... realmente affidabili non sono moltissimi

Interessante!
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10129
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[10] Re: Scelta pinza amperometrica

Messaggioda Foto UtenteGiovepluvio » 21 gen 2014, 19:07

Ho lavorato spesso con il modello precedente della serie F600.

http://www.chauvin-arnoux.com/display.asp?11658

Come strumenti sono senz'altro validi. Non ho però esperienza particolare di altri modelli "alto di gamma" quindi non saprei fare confronti utili.

Budget?
Avatar utente
Foto UtenteGiovepluvio
5.963 3 6 10
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2945
Iscritto il: 21 dic 2010, 1:10
Località: Mantova

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 51 ospiti