Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Intervento su impianto esistente

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] Intervento su impianto esistente

Messaggioda Foto Utenteclanis » 30 gen 2014, 10:47

Buongiorno, ieri mi son trovato a visionare assieme ad un installatore un impianto elettrico esistente a servizio di un luogo di lavoro (farmacia).

L'impianto in alcune sue parti è molto vecchio, a nostro avviso precedente al '90, poi ha subito delle ristrutturazioni e implementazioni sicuramente successive.

La potenza disponibile è pari a 10 kW.

Hanno tutto, verifica periodica impianto di terra (da far venire i brividi, no c'è scritto nulla di nulla, l'unica cosa che c'è, è il valore dell'impianto di terra, peccato che sia riportato in 2 punti, con 2 valori diversi), sicurezza sui luoghi di lavoro, ecc. ecc., l'unica cosa che manca.......non c'è uno straccio di progetto e di dichiarazione di conformità.

Sono stati decisi alcuni interventi (sostituzione di alcuni interruttori, sostituzione di alcune linee in cavo, installazione illuminazione di sicurezza, ecc.).
Io come progettista avevo intenzione di realizzare un progetto di ristrutturazione, eseguendo un rilievo dell'impianto esistente, indicando gli interventi di miglioria che dovranno essere eseguiti e riutilizzando alcune parti d'impianto.

L'installatore, visto che non esiste alcuna dichiarazione di conformità precedente, visto che l'impianto doveva già essere adeguato alla 46/90 in quanto luogo di lavoro, si preoccupa (direi giustamente) del fatto che con l'emissione della sua dichiarazione di conformità si assumerà la responsabilità di tutto l'impianto, oltre che fare un falso in quanto in realtà lui non realizzerà tutto l'impianto ex novo.

Anche la via della DIRI sarebbe abbastanza tortuosa, visto che ci sono prese, UPS e relative prese su circuito privilegiato nuove nuove installate giusto l'anno scorso (ovviamente senza dichiarazione).

Cosa ne pensate? Qualche suggerimento?
Avatar utente
Foto Utenteclanis
105 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 146
Iscritto il: 18 mar 2009, 18:55

0
voti

[2] Re: Intervento su impianto esistente

Messaggioda Foto Utenterosino » 30 gen 2014, 12:00

Progetto e conformità si riferiscono solo a quello che tu fai; naturalmente devi tener conto delle condizioni di sicurezza dell'esistente.
Quindi se il committente vorrà adeguare tutto l'impianto farai un progetto di adeguamento per l'intero, altrimenti ti limiterai a quanto hai scritto sopra. L'installatore della di.co citerà il tuo progetto ed il cerchio si chiude.

Se poi vogliono essere tranquilli per tutto l'impianto anche la tua parcella sarà adeguata al da farsi :mrgreen: .
La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia.
Hermann Hesse - Siddharta
Avatar utente
Foto Utenterosino
3.566 2 7 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1954
Iscritto il: 11 gen 2010, 13:18
Località: Treviso (TV)

4
voti

[3] Re: Intervento su impianto esistente

Messaggioda Foto UtenteMike » 30 gen 2014, 17:08

Mi pare che la DIRI sia da escludere perché l'impianto non si può ritenere conforme alla regola dell'arte ai fini della sicurezza e gli interventi di adeguamento esulano dalla manutenzione straordinaria.
Non ci sono alternative al progetto di trasformazione per adeguamento dell'impianto elettrico esistente.
La procedura comprende:
- rilievo dello stato di fatto e verifica dell'impianto esistente
- valutazione dei risultati con la committenza per decidere il da farsi secondo priorità e budget disponibile
- Redazione del progetto
- esecuzione dei lavori da ditta qualificata
- consegna DICO
= impianto a regola d'arte.
- richiesta di verifica straordinaria al organismo DPR 462/01.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[4] Re: Intervento su impianto esistente

Messaggioda Foto Utentegiuliomega » 31 gen 2014, 11:55

Ho seri dubbi sulla verifica di terra, nel senso che i verbali per le verifiche periodiche riportano da smarcare se sia presente o meno il progetto, la DiCo, etc. Può non esserci il progetto, per questioni normative/storiche. Ma ammesso e non concesso, come hanno trovato il/i dispersori etc., etc.?

Giulio Passarini
Avatar utente
Foto Utentegiuliomega
693 4 10
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 266
Iscritto il: 28 giu 2010, 16:15
Località: Follonica (GR)

1
voti

[5] Re: Intervento su impianto esistente

Messaggioda Foto UtenteMike » 31 gen 2014, 12:11

giuliomega ha scritto: Ma ammesso e non concesso, come hanno trovato il/i dispersori etc., etc.?


Sospendono la verifica e chiedono la documentazione.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[6] Re: Intervento su impianto esistente

Messaggioda Foto Utentegiuliomega » 31 gen 2014, 12:15

Si, non volevo dirlo per pudore (non faccio le verifiche ma mi imbatto in committenze che si lamentano ante o post verifica).
Quindi la domanda "ma che avete verificato esattamente?" sarebbe un po' lecita.
Un saluto.

Giulio Passarini
Avatar utente
Foto Utentegiuliomega
693 4 10
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 266
Iscritto il: 28 giu 2010, 16:15
Località: Follonica (GR)

1
voti

[7] Re: Intervento su impianto esistente

Messaggioda Foto UtenteMike » 31 gen 2014, 12:21

Infatti. Da esperienza ho visto alcuni organismi privati di verifica molto border line. Molte volte invece è colpa di una committenza poco informata, informata non correttamente o pienamente a conoscenza se ne sbatte e vuole solo il pezzo di carta.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[8] Re: Intervento su impianto esistente

Messaggioda Foto Utenterosino » 31 gen 2014, 13:01

In fondo anche gli enti di verifica hanno le loro scappatoie...

Comunque un ente verificatore è come se sostituisse l'ARPA o l'INAIL; i verificatori fanno le veci di funzionari pubblici.
Se dovessero verbalizzare una verifica negativa sarebbero costretti a comunicarla alle autorità con ammenda e tutto quello che ne consegue; non ultima la perdita del cliente.
Per questo danno le indicazioni a voce o su carta (di formaggio :mrgreen: ) in merito a quanto sistemare e poi tornano a concludere la verifica.
La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia.
Hermann Hesse - Siddharta
Avatar utente
Foto Utenterosino
3.566 2 7 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1954
Iscritto il: 11 gen 2010, 13:18
Località: Treviso (TV)

0
voti

[9] Re: Intervento su impianto esistente

Messaggioda Foto Utentegiuliomega » 31 gen 2014, 14:06

E questa è la storia italiana.
Tutto funziona finché qualcuno non ci resta secco o si fa male, dopo di che un giudice ti chiama e ti chiede "perché il verbale di verifica è incompleto?" ... e da li si parte con le frustate fra periti: "mi mostri: taratura accreditata strumenti, elementi verificati a vista nell'impianto, poi vediamo a campione qualche altro verbale dell'Ente a processo, etc.".
Domanda: ne vale la pena per 2 o 300,00 euro? A me non pare. Mi sembra molto stupido.
Ovviamente quanto sopra non per amore di giustizia, ma semplicemente per capire chi paga i danni: assicurazioni INAIL, Datore di Lavoro, Istituto di verifica periodica...
Un saluto.
Avatar utente
Foto Utentegiuliomega
693 4 10
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 266
Iscritto il: 28 giu 2010, 16:15
Località: Follonica (GR)

0
voti

[10] Re: Intervento su impianto esistente

Messaggioda Foto Utenteclanis » 31 gen 2014, 20:23

Il paradosso è che la verifica periodica sull'impianto di terra è stata fatta un mese fa con esito positivo, se poi vogliamo discutere della validità di quel documento è un altro discorso!

In 2 punti del verbale c'erano due valori dell'impianto di terra diversi (beato copia incolla e affini), non c'era nulla di barrato (dichiarazione di conformità NO, progetto impianto elettrico NO)......però ESITO POSITIVO.

Concordo con Mike quando dice di fare un progetto di trasformazione, e che l'installatore farà la dichiarazione di conformità per quanto avrà installato o "sistemato" del vecchio impianto. Ma non rimane una porzione dell'impianto esistente comunque scoperto? Come posso sistemare questa mancanza?

Scusatemi.....ma mi sto infrenando su queste questioni prettamente burocratiche. In realtà l'installatore è un ottimo installatore, preciso e scrupoloso come se ne trovano pochi in giro, son quindi sicuro che alla fine dei lavori di ristrutturazione l'impianto sarà a posto!
Avatar utente
Foto Utenteclanis
105 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 146
Iscritto il: 18 mar 2009, 18:55

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 23 ospiti