Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Valutazione rischio fulmini

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[31] Re: Valutazione rischio fulmini

Messaggioda Foto Utenteperindsako » 5 feb 2014, 18:37

io ho visto questa guida Inail
http://www.itgdevilla.it/Dipartimenti/Costruzioni/prof_Canu/2014_01_24_protezione_fulmini_INAIL.pdf

La tabella a pag 52 parla di strutture con rischio di esplosione in cui gli impianti interni siano causa immediata di perdita di vite umane e poi a pag 60 c'è una tabella c.5 con l'entità del coefficiente di riduzione del rischio per le varie zone..

Comincia a venirmi qualche dubbio..

Per essere d'accordo bisogna dire che una sovratensione in un impianto interno con zona 2 non crea immediata perdita di vite umane.. che potrebbe anche essere vero. mah..
Avatar utente
Foto Utenteperindsako
50 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 202
Iscritto il: 14 feb 2013, 19:31

1
voti

[32] Re: Valutazione rischio fulmini

Messaggioda Foto Utenteclanis » 5 feb 2014, 20:49

Ma.....mi son letto un po' tutto quanto, ma forse troppo velocemente!
Vedo tanta tanta confusione, mi sembra quanto meno allarmistico vedere zone con pericolo di esplosione ovunque......nelle tubazioni del gas metano, nei piani cottura delle cucine......ma non scherziamo!
A volte non ci sono zone 2 nemmeno nelle centrali termiche con potenzialità considerevoli!!!
Avatar utente
Foto Utenteclanis
105 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 18 mar 2009, 18:55

0
voti

[33] Re: Valutazione rischio fulmini

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 6 feb 2014, 14:54

io non condivido i vostri ragionamenti. ;-)

prima di dire semplicemente "non considero le zone 2, anche se la norma mi dice di farlo" vorrei cercare di capire se esiste un'altra strada.
siamo già tutti d'accordo sul fatto che nella norma ci siano delle grosse "costronerie" ma come ho già detto non mi interessa discutere di questo ed è inutile.

A volte non ci sono zone 2 nemmeno nelle centrali termiche con potenzialità considerevoli!!!

le zone 2 ci sono, che non vengano considerate è un altro discorso.

la guida dell'INAIL l'ho letta, ma come c'era da aspettarsi non è di nessun aiuto rispetto a pubblicazioni esistenti.

Foto UtenteMike la nota del CT81 chei io sappia è relativa a tutte le strutture e non soltanto ai silos, se così non fosse la situazione sarebbe ben più critica di quanto non lo sia già.

In ogni caso cercherò di documentarmi ancora per capire quali sono i miei errori di interpretazione della norma.

grazie a tutti per le info e la discussione interessante :D
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.950 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2446
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[34] Re: Valutazione rischio fulmini

Messaggioda Foto Utenterosino » 6 feb 2014, 15:51

Danielex ha scritto:prima di dire semplicemente "non considero le zone 2, anche se la norma mi dice di farlo" vorrei cercare di capire se esiste un'altra strada.


Una buona assicurazione professionale :D ; ricordandoti che non coprono comunque il penale.
Quindi se in caso di sovratensione o fulminazione esplode l'ufficio dove hai fatto la verifica perché proprio in quel momento c'era un'ingente fuga gas dalla caldaietta e ci resta secco qualcuno.... beh... ti porteremo le arance...
A meno che tu nella verifica non abbia considerato la presenza di zone 2 :twisted:

Io comunque porto avanti la speranza che il buon senso nel tempo prevalga.
La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia.
Hermann Hesse - Siddharta
Avatar utente
Foto Utenterosino
3.566 2 7 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1954
Iscritto il: 11 gen 2010, 13:18
Località: Treviso (TV)

0
voti

[35] Re: Valutazione rischio fulmini

Messaggioda Foto Utentegioca21 » 6 feb 2014, 16:01

Mike ha scritto:
In ogni caso la Nota alla CEI 81-10 riguarda il problema dei silos.

Mike, perché la nota 1 dovrebbe riguardare solo i silos?
Concordo con Danielex, anche a me sembra che questa nota sia applicabile a qualsiasi tip di struttura, non solo ai silos.
Non a caso nel numero di agosto 2013 di TuttoNormel, a pag. 16, c'era scritto che " ... è possibile trascurare il pericolo di esplosione nella quasi totalità dei casi. ... è sufficiente che la struttura abbia uno scheletro metallico".

Perindasko ha scritto:
.. per me un tubo gas con dichiarazione di conformità impedisce perforazioni (cioè non perde gas).

Non fai un po' di confusione?
Credo ci sia una bella differenza fra una perdita di gas durante il funzionamento ordinario dell'impianto e la perforazione della tubazione in caso di impatto del fulmine sulla tubazione stessa. E anche se il fulmine non perforasse la tubazione potrebbe comunque determinare un punto caldo capace di innescare l'esplosione.
Avatar utente
Foto Utentegioca21
330 1 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 278
Iscritto il: 17 gen 2010, 13:54

0
voti

[36] Re: Valutazione rischio fulmini

Messaggioda Foto Utenteperindsako » 6 feb 2014, 17:38

gioca21 ha scritto:Credo ci sia una bella differenza fra una perdita di gas durante il funzionamento ordinario dell'impianto e la perforazione della tubazione in caso di impatto del fulmine sulla tubazione stessa.

concordo.. la perforazione che intende la norma è una perforazione accidentale o la perforazione dovuta all'impatto del fulmine?
sul punto caldo.. non so.. come avevo scritto.. perché mi verrebbe da dire che in un tubo chiuso che contiene gas è senza comburente (es. aria per dare combustione), ma il gas è di per se una miscela... quindi non so..
Avatar utente
Foto Utenteperindsako
50 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 202
Iscritto il: 14 feb 2013, 19:31

1
voti

[37] Re: Valutazione rischio fulmini

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 6 feb 2014, 17:59

stiamo continuando a fare confusione, non stiamo parlando di serbatoi metallici. Della tubazione del gas io mi preoccupo in quanto viene a crearsi all'intorno di essa una zona 2. La perforazione o il punto caldo non mi interessano.
In questo caso ci preoccupiamo di una perdita accidentale del tubo non causata dall'impatto del fulmine. L'atmosfera esplosiva viene a crearsi all'interno dell'ambiente.

è possibile trascurare il pericolo di esplosione nella quasi totalità dei casi

quest'affermazione l'ho letta anch'io e la trovo errata. Per quanto mi riguarda per ora è l'esatto contrario, cioè tutte le strutture dove c'è un impianto gas mi causano problemi in quanto anche volendo applicare quanto riferito nella nota del CT81 io devo prevedere un sistema di SPD perché oltre allo scheletro metallico l'impianto deve essere protetto contro le sovratensioni.

Foto Utenterosino ribadisco che io sto crecando di interpretare la norma nel modo corretto.
Non sto assolutamente dicendo che poi le mie valutazioni saranno perfettamente conformi alla 81-10.
Semplicemente non ho nessun problema a non rispettare le norme, ma voglio almeno conoscerle!
QUesto è un ramo del mio lavoro di progettista che mi interessa molto, per diversi motivi, quindi ci tengo particolarmente ad essere competente in materia, e per questo studierò e aprirò ancora numerosi topic! :oops:
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.950 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2446
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

2
voti

[38] Re: Valutazione rischio fulmini

Messaggioda Foto Utenterosino » 6 feb 2014, 18:07

Io per primo sono qui per condividere ed imparare :D .
Il tuo dubbio è lecito ma io applico il buon senso, a mio rischio e pericolo aggiungo.
Assodato che l'atex non esiste al di fuori dei luoghi di lavoro e quindi lo escludiamo nel residenziale, non inserirò mai nella mia valutazione di rischio da fulmini la presenza di luoghi con pericolo di esplosione in ambienti tipo uffici o altro per la sola presenza di una caldaietta stagna o un piccolo piano cottura.
Se andiamo nell'industriale allora mi comporto in modo diverso.

Danielex ha scritto:QUesto è un ramo del mio lavoro di progettista che mi interessa molto, per diversi motivi, quindi ci tengo particolarmente ad essere competente in materia, e per questo studierò e aprirò ancora numerosi topic! :oops:
:ok:
La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia.
Hermann Hesse - Siddharta
Avatar utente
Foto Utenterosino
3.566 2 7 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1954
Iscritto il: 11 gen 2010, 13:18
Località: Treviso (TV)

1
voti

[39] Re: Valutazione rischio fulmini

Messaggioda Foto UtenteMike » 6 feb 2014, 18:26

gioca21 ha scritto:Mike ha scritto:
In ogni caso la Nota alla CEI 81-10 riguarda il problema dei silos.

Mike, perché la nota 1 dovrebbe riguardare solo i silos?


Diciamo meglio, riguarda tutte le strutture che hanno un scheletro metallico. La nota comunque è nata proprio per i silos metallici. Comunque si può applicare anche a realtà similari, per esempio la torcia di una raffineria.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14244
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[40] Re: Valutazione rischio fulmini

Messaggioda Foto UtenteMike » 6 feb 2014, 18:28

Se ho una struttura con ZONE 0/20 o 1/21 poco mi frega delle zone 2/22 io considero il caso peggiore. Nel residenziale ho già scritto che l'atex non si applica per cui centrali termiche, caldaiette e piani di cottura non li prendo in considerazione. Se ho una struttura con solo zone 2/22 valuterò nello specifico.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14244
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 11 ospiti