Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dubbi riscaldamento a pavimento

Caldaie, climatizzatori, isolamento termico, impianti di illuminazione e di insonorizzazione

Moderatori: Foto Utentepaolo a m, Foto UtenteDarioDT, Foto UtenteMassimoB, Foto UtenteGuerra

1
voti

[111] Re: Dubbi riscaldamento a pavimento

Messaggioda Foto UtenteGalletto » 26 feb 2016, 17:07

Ciao littlesaint
premesso che quello che mi scrivi indicano parametri impostati dalla fabbrica costruttrice della caldaia,non capisco come e' stato costruito il tuo impianto, cioe' in un pavimento riscaldante la caldaia produce acqua calda ad una temperatura costante, tu mi scrivi che non hai sonde esterne, quindi la temperatura non si modifica automaticamente al variare delle condizioni climatiche esterne, dicevo la caldaia alimenta il circuito primario ad una temperatura x, poi dovresti avere delle cassette nei muri dove dei collettori distribuiscono acqua calda ai circuiti secondari, le serpentine sotto pavimento; i termostati ambiente devono aprire e chiudere valvole montate su questi circuiti secondari o installate sui collettori, i 7 minuti no-off mi indicano solo il tempo necessario a portare la temperatura dell'acqua nell'impianto alla temperatura che tu regoli sulla caldaia. Se cosi fosse non stai agendo nel modo corretto, devi fissare una temperatura piu' alta in caldaia e regolare i termostati ambiente; hai installato termostati ambiente in tutte le stanze o zona giorno- zona notte ? I termostati ambiente poi provvedono ad aprire i circuiti primario e secondario e miscelare le portate necessarie. se usi una temperatura nel circuito primario piu' bassa di quella necessaria e individuata nel progetto per determinare lunghezza e passo serpentine, la caldaia lavora nel modo che tu hai scritto.
Riepilogo, per me devi alzare temperatura in caldaia almeno 40 gradi, poi i circuiti secondari inizieranno a lavorare regolando la portata ed il carico in caldaia.
Nel messaggio che mi e' arrivato mi scrivono che mi hai taggato, e' una brutta parola? cosa significa? sai non sono per niente esperto di blog
ciao
Avatar utente
Foto UtenteGalletto
33 1 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 23 feb 2016, 14:29

0
voti

[112] Re: Dubbi riscaldamento a pavimento

Messaggioda Foto UtenteGuerra » 26 feb 2016, 17:10

Foto UtenteGalletto ha scritto:Nel messaggio che mi e' arrivato mi scrivono che mi hai taggato, e' una brutta parola? cosa significa? sai non sono per niente esperto di blog

Non preoccuparti, nessuna brutta parola.
E' solo un modo perché tu venga informato che qualcuno sta chiedendo qualcosa direttamente a te, che ti ha espressamente menzionato in un messaggio.
Chiamalo "avviso di chiamata".
"Le domande non sono mai indiscrete. Le risposte lo sono a volte"
Per qualche dollaro in più
Avatar utente
Foto UtenteGuerra
34,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4728
Iscritto il: 14 apr 2010, 16:38

0
voti

[113] Re: Dubbi riscaldamento a pavimento

Messaggioda Foto UtenteGalletto » 26 feb 2016, 17:12

grazie Guerra
Avatar utente
Foto UtenteGalletto
33 1 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 23 feb 2016, 14:29

0
voti

[114] Re: Dubbi riscaldamento a pavimento

Messaggioda Foto Utentelittlesaint » 26 feb 2016, 17:18

Foto UtenteGalletto si, ho due piani con collettori nei muri.
Ho deciso di lasciar perdere i termostati per non far altalenare la temperatura in su e giù ed evitare spengimento ed accensioni continue della caldaia. E sopratutto utto perché così riesco a tenere la casa a 20 gradi con mandata dai 28 ai 31. Se impostassi la mandata a 40 non avrei dei consumi stratosferici???
Oltre al fatto che quando la temperatura raggiungerà i 20 gradi i termostati staccheranno ma per inerzia la temperatura salirebbe ancora fino a 21 per poi riscendere e risalire ancora...ma quello che più temo è l'innalzarsi dei consumi con 10 gradi di mandata in più!
Avatar utente
Foto Utentelittlesaint
35 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 216
Iscritto il: 25 apr 2012, 21:52

0
voti

[115] Re: Dubbi riscaldamento a pavimento

Messaggioda Foto UtenteGalletto » 26 feb 2016, 18:05

Capisco i tuoi dubbi ma non funziona cosi, le serpentine nei pavimenti funzionano a una temperatura piu bassa della caldaia, se imposti una temperatura più alta in caldaia ottieni un rendimento maggiore e più linearità nel funzionamento del sistema riscaldante, il sensibile risparmio lo ottieni installando la sonda esterna, fidati
Avatar utente
Foto UtenteGalletto
33 1 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 23 feb 2016, 14:29

0
voti

[116] Re: Dubbi riscaldamento a pavimento

Messaggioda Foto UtenteGalletto » 26 feb 2016, 18:44

Comunque quello che fai è giusto, permettimi di suggerirti di provare come dico, potrai verificare con il consumo giornaliero di gas metano, consiglio sempre ai miei clienti l uso della sonda esterna, riduce i consumi almeno del 20 percento e migliora il confort ambiente
Avatar utente
Foto UtenteGalletto
33 1 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 23 feb 2016, 14:29

0
voti

[117] Re: Dubbi riscaldamento a pavimento

Messaggioda Foto UtenteElectro » 26 feb 2016, 19:08

Si però non vale, io lo dico da due anni a Foto Utentelittlesaint di far mettere la sinda esterna e non l'ho ancora convinto. :roll:
"La progettazione, il primo presidio della sicurezza" [Michele Guetta]
Avatar utente
Foto UtenteElectro
2.122 2 2 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1326
Iscritto il: 12 nov 2008, 11:14
Località: Bari

0
voti

[118] Re: Dubbi riscaldamento a pavimento

Messaggioda Foto Utentelittlesaint » 26 feb 2016, 21:25

Grazie Foto UtenteGalletto proverò a valutare i consumi con l'uso dei termostati allora. Devo
Cambiare termostati perché quelli attuali (di capitolato) hanno un differenziale di 2 gradi (non regolabile) che è terribile!!in pratica dopo che va in off scende fino a 18 gradi prima di accendersi ancora!!Sto valutando i ch150 fantini cosmi infatti.
Foto UtenteElectro ahah in realtà mi avevi convinto e .. Non so se l'ho già scritto ma un termoidraulico era venuto a dare un occhio dicendomi che avrebbe dovuto bucare le pareti che in casa mia sono enormi, che era un lavoraccio e me la sconsigliava..inoltre mi sembrva poco ferrato dato che l'avrebbe messa da un lato esterno della casa solo perché il muro da bucare era minore (senza badare ad esposizione nord sud ecc.) mah!! Quindi da lì ho rinunciato. Comunque devo scegliere quindi, termostati o climatica...entrambi insieme non ha senso giusto?
Avatar utente
Foto Utentelittlesaint
35 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 216
Iscritto il: 25 apr 2012, 21:52

0
voti

[119] Re: Dubbi riscaldamento a pavimento

Messaggioda Foto UtenteElectro » 26 feb 2016, 22:11

È inutile rifare tutto il ragionamento da capo, fai un po' come ti sembra meglio per le tue esigenze.
"La progettazione, il primo presidio della sicurezza" [Michele Guetta]
Avatar utente
Foto UtenteElectro
2.122 2 2 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1326
Iscritto il: 12 nov 2008, 11:14
Località: Bari

Precedente

Torna a Termotecnica, illuminotecnica, acustica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti