Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Messaggioda Foto UtenteIho » 4 apr 2014, 0:31

Domanda:
supponiamo di avere due cavi, un 4G16mm2 ed un 4x16mm2 dotato però al suo interno di armatura in rame ossia quella che viene comunemente chiamata "calza" o "earth braiding".

Moltissime società estere sostengono che per fare i collegamenti sia più opportuno usare, pittosto che il 4G16, il 4x16mm2, quest'ultimo cablato, con i conduttori di fase nel classico modo ma, con l'armatura in rame, in modo tale che questa (la calza) sia lasciata abbondare alle estremità del cavo (da una parte e dall'altra) e poi attorcigliata e lavorata a mo di "treccia" formando il conduttore PE che andrebbe poi attaccato alla classica barretta di rame.

Mi spiegate perché lo preferiscono al 4G16mm2.
Io una mezza idea me la sono fatta:
se uno dei conduttori interni del cavo si recide, essendo avvolto dalla calza, questa scaricherebbe con più probabilità a terra, facendo magari staccare qualche dispositivo di sicurezza.
Ma è davvero questo il motivo?
Tempo fa, dovendo acquistare dei cavi, parlai con uno responsabile alla vendita dicendomi che è "un'usanza errata" da parte di molti clienti e che dovrebbe usarsi il 4G16.
Intanto è una cosa diffusissima nelle imbarcazioni, nei cantieri offshore, nelle installazioni estere.
Che ne pensate?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

1
voti

[2] Re: Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Messaggioda Foto Utentemagoxax » 4 apr 2014, 10:47

...e poi attorcigliata e lavorata a mo di "treccia" formando il conduttore PE...

Attenzione; la calza "antidisturbo" dei cavi schermati non è un "conduttore concentrico".

Tanto per fare un esempio: Baldassarri cavi
Avatar utente
Foto Utentemagoxax
2.584 2 3 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1148
Iscritto il: 18 mar 2009, 14:56

0
voti

[3] Re: Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Messaggioda Foto UtenteIho » 4 apr 2014, 19:00

magoxax ha scritto:
...e poi attorcigliata e lavorata a mo di "treccia" formando il conduttore PE...

Attenzione; la calza "antidisturbo" dei cavi schermati non è un "conduttore concentrico".

Tanto per fare un esempio: Baldassarri cavi


ma infatti non è una schermatura ma un'armatura e l'armatura (quindi questa protezione meccanica) loro la utilizzano come PE.
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

1
voti

[4] Re: Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Messaggioda Foto Utentegioca21 » 4 apr 2014, 19:52

Forse conviene mettersi d'accordo.
Si stà parlando di cavi schermati, di cavi con PE concentrico o di cavi armati?
Avatar utente
Foto Utentegioca21
330 1 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 278
Iscritto il: 17 gen 2010, 13:54

0
voti

[5] Re: Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Messaggioda Foto UtenteIho » 4 apr 2014, 21:44

non saprei, il cliente parla di earth braiding.
credo non si tratti di cavi schermati perché che io sappia la schermatura è adottata in cavi di segnale e nella documentazione del cliente si parla in generale anche dei cavi di potenza che di norma sono armati, non schermati.
Sulle altre due tipologie non saprei distinguere a cosa si rifisce quel "earth braiding"
Volendoci andare al contrario, la loro preferenza sulla tipologia di cablaggio, a quale tipo di cavo porterebbe a pensare? E perché sarebbe giustificato quel cablaggio?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

1
voti

[6] Re: Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Messaggioda Foto UtenteCandy » 4 apr 2014, 23:12

Non penso si tratti di una mera ragione legata al modo di fare cablaggio. Forse più verosimilmente ad una abitudine divenuta, per certe persone "ignoranti", regola insormontabile.
Potrebbero poi esserci altre ragioni trasversali ad inquinare i motivi di tali scelte: acquisti, capitolati, ecc.

Un tecnico invece dovrebbe prendere in esame le ragioni e scegliere in funzione di queste.

Sicuramente si usano i cavi armati in media tensione, per migliorare la distribuzione del campo elettrico ed evitare la perforazione dell'isolamento, oltre poi altre ragioni legate alla sicurezza.

Insomma, di ragioni ce ne possono essere una quantità elevatissima.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,4k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10138
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

1
voti

[7] Re: Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Messaggioda Foto Utentegioca21 » 5 apr 2014, 0:43

Scusate se insisto, ma bisogna mettersi d'accordo sul significato dei termini.
A me risulta:
1. cavo schermato = cavo per segnali, con calza (o treccia, e quindi braid in inglese) in rame esterna avente funzione di riduzione dei disturbi,
2. cavo con PE concentrico = cavo per energia, il PE è formato da una calza esterna con sezione paragonabile a quella delle anime che sostituisce la classica anima giallo-verde,
3. cavo armato, cavo per energia con una armatura esterna in acciaio avente funzione di protezione meccanica.
Questo trascurando le differenze fra schermo elettrico e schermo fisico e tralasciando altre tipologie di cavi, come i cavi coassiali, i cavi con doppia schermatura, i cavi schermati e armati, i cavi cinturati e probabilmente altri ancora.

Detto questo, credo Iho si riferisse ai cavi con PE concentrico.
Mi risulta che questa tipologia, poco usata in Italia, sia abbastanza diffusa all'estero per impianti in luoghi con pericolo di esplosione (dovrei farmi forza, vincere la mia pigrizia e cercare nel mio archivio, ma stasera non ne ho proprio voglia :mrgreen: ).
Avatar utente
Foto Utentegioca21
330 1 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 278
Iscritto il: 17 gen 2010, 13:54

0
voti

[8] Re: Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Messaggioda Foto UtenteIho » 6 apr 2014, 11:52

Candy ha scritto: Forse più verosimilmente ad una abitudine divenuta, per certe persone "ignoranti", regola insormontabile.


anche un venditore di cavi mi disse che questa della calza come PE è una è una cattiva usanza di molti clienti esteri.

gioca21 ha scritto:1. cavo schermato = cavo per segnali, con calza (o treccia, e quindi braid in inglese) in rame esterna avente funzione di riduzione dei disturbi,


sicuro sia in rame?
perché per i cavi di segnale che si usano nei componenti elettronici io vedo che la calza è color argento e non è in rame.
mi pare che sia in alluminio.

gioca21 ha scritto:2. cavo con PE concentrico = cavo per energia, il PE è formato da una calza esterna con sezione paragonabile a quella delle anime che sostituisce la classica anima giallo-verde,
3. cavo armato, cavo per energia con una armatura esterna in acciaio avente funzione di protezione meccanica.


interessante.
c'è un motivo per cui impiegare il tipo 2 (in BT) piuttosto che il classico 4GXX?

gioca21 ha scritto:Detto questo, credo Iho si riferisse ai cavi con PE concentrico.
Mi risulta che questa tipologia, poco usata in Italia, sia abbastanza diffusa all'estero per impianti in luoghi con pericolo di esplosione


in realtà la richiesta è fatta riguardo ad un macchinario che non è in zona ATex per cui non vedo il motivo, eventualmente, di prevedere il tipo 2 (cavo con PE concentrico = cavo per energia).
Per altro, perché il tipo 2 (cavo con PE concentrico = cavo per energia), in zona Atex, è preferibile al classico 4GXX?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

0
voti

[9] Re: Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Messaggioda Foto Utentegioca21 » 7 apr 2014, 12:35

Iho ha scritto: sicuro sia in rame? perché per i cavi di segnale che si usano nei componenti elettronici io vedo che la calza è color argento e non è in rame. mi pare che sia in alluminio.


In effetti andava precisato anche il tipo di "segnale". Io mi riferivo ai cavi di "segnale" intesi come cavi per "segnalazione e comando" che sono quelli che incontro di solito. Per questi la calza è in rame, ma per altri "segnali" la calza può essere sempre in rame, in alluminio/PET o entrambe. Non sono per niente esperto in questo campo, credo comunque dipenda dalla natura e dalle caratteristiche del disturbo da schermare e dall'entità della riduzione che si vuole ottenere.
c'è un motivo per cui impiegare il tipo 2 (in BT) piuttosto che il classico 4GXX?

Sul campo, questi cavi li ho incontrati solo una volta in un oleificio (è da allora che consumo solo olio extravergine di oliva ottenuto rigorosamente da spremitura a freddo) in zone con pericolo di esplosione dove non era necessario usare l'AD-PE (allora era in vigore la 64-2). Il progetto dell'impianto era francese. Mi ero informato e avevo letto che all'estero l'uso di questi cavi faceva parte della pratica impiantistica, soprattutto in Francia.
Altri motivi per usare cavi con PE concentrico? Per darti (e darmi) una risposta ho provato a cercare produttori di questa tipologia di cavi ma, diciamo così, con scarsi risultati. Evidentemente in Italia non hanno un grande mercato, anche se resta comunque una delle tipologie di cavo previste dalle 64-8 parte 7.
Un vantaggio slegato dalla presenza di zone Atex o di luoghi marci potrebbe essere una maggiore resistenza ai roditori oppure ad aspetti riguardanti la sicurezza nel caso che il cavo venga danneggiato meccanicamente.
Al di là di tutto, sono sempre convinto che questo argomento è un ginepraio.
Avatar utente
Foto Utentegioca21
330 1 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 278
Iscritto il: 17 gen 2010, 13:54

0
voti

[10] Re: Tipologie diverse di collegamento del GND nei cavi.

Messaggioda Foto UtenteIho » 7 apr 2014, 21:04

gioca21 ha scritto:
Iho ha scritto:Un vantaggio slegato dalla presenza di zone Atex o di luoghi marci potrebbe essere una maggiore resistenza ai roditori oppure ad aspetti riguardanti la sicurezza nel caso che il cavo venga danneggiato meccanicamente.
Al di là di tutto, sono sempre convinto che questo argomento è un ginepraio.


mi pare di capire che dai per scontato che in questo caso (zone Atex) è da usarsi invece assolutamente il cavo con calza coassiale in rame, stile PE.
perché?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti