Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Densità di fulmini al suolo, quale valore?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto UtenteMike, Foto Utentesebago

0
voti

[41] Re: Densità di fulmini al suolo, quale valore?

Messaggioda Foto Utenteconte.gio » 18 giu 2015, 15:05

Una domanda impertinente:
ma qualcuno di voi è in grado di poter affermare di essere riuscito a "domare" la norma per la valutazione del rischio d afulminazione??
Cioè siete in grado di produrre un risultato di cui vi sentite sicuri?

Io personalmente ho cercato di affrontare più volte il testo della norma e le relative formule di calcolo e nessuno mi toglie dalla testa che questa sia una norma SBAGLIATA, se non già nelle formule almeno nel metodo.
Una NORMA deve NORMALIZZARE il problema semplificandone l'analisi e rendendone comprensibili i procedimenti di calcolo quindi i risultati finali. Questa norma non solo non lo fa, ma non ci si avvicina nemmeno!

Ad un certo punto sarebbe meglio che si imponesse, come per altre tipologie di impianti, la necessità o meno dei diversi componenti di protezione in funzione della tipologia di utenza. Punto.
Avatar utente
Foto Utenteconte.gio
25 1 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 201
Iscritto il: 13 apr 2007, 16:53

0
voti

[42] Re: Densità di fulmini al suolo, quale valore?

Messaggioda Foto UtenteMike » 18 giu 2015, 17:24

conte.gio ha scritto: Questa norma non solo non lo fa, ma non ci si avvicina nemmeno!


Su quali presupposti si fonda questa tua affermazione? Ricordati che stiamo parlando di una valutazione del rischio su un fenomeno naturale imprevedibile.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,0k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14293
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[43] Re: Densità di fulmini al suolo, quale valore?

Messaggioda Foto Utenteconte.gio » 19 giu 2015, 18:34

Mike sono d'accordo sulla complessità del fenomeno e quindi della sua valutazione, però mi aspetto che una norma in qualche misura "normalizzi" riconducendo il tutto ad un numero "finito" di soluzioni.

Voglio dire, e faccio un esempio, se andassimo a valutare l'esigenza dell'illuminazione di emergenza sulle vie di fuga partendo da un'analisi del rischio che tenesse conto caso per caso del numero di spigoli, della probabilità di inciamparsi in funzione della pavimentazione, del rischio di incendio in funzione di altri soluzioni di sicurezza, della probabilità che vi siano ipovedenti in relazione al tipo di struttura, e via discorrendo non ne usciremmo mai.

Alla fine è stato deciso di catalogare le strutture arrivando a dire in quella struttura ci va l'illuminazione di emergenza, in quell'altra non è obbligatoria.
Idem per la rivelazione incendi.

Poi ripeto sarò sicuro asino io, ma o faccio il calcolo fidandomi e affidandomi ad un software oppure non ne esco; e se la situazione è complessa anche con il software ho difficoltà ad impostare i parametri di ingresso.
Avatar utente
Foto Utenteconte.gio
25 1 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 201
Iscritto il: 13 apr 2007, 16:53

1
voti

[44] Re: Densità di fulmini al suolo, quale valore?

Messaggioda Foto Utenteconte.gio » 19 giu 2015, 18:40

... poi che si chiarisca per bene chi la deve fare; e che si riconosca a chi la deve fare il giusto compenso.
perché c'è sempre l'idea strisciante che sia sempre tutto "all inclusive".
Avatar utente
Foto Utenteconte.gio
25 1 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 201
Iscritto il: 13 apr 2007, 16:53

2
voti

[45] Re: Densità di fulmini al suolo, quale valore?

Messaggioda Foto UtenteMike » 19 giu 2015, 18:59

Non capisco quali aspetti non sono normalizzati sulla CEI EN 62305-2. E inoltre perché bisogna definire chi deve redigere questa valutazione? La redige chi ha la competenza per farlo su specifico incarico, così come accade per la valutazione del rischio elettrico, rischio incendio, rischio esplosione, ecc.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,0k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14293
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 35 ospiti