Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Illuminazione adiacenze piscina

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[11] Re: Illuminazione adiacenze piscina

Messaggioda Foto Utenteattilio » 9 mag 2014, 19:29

Forse intendeva dire in cascata (ma comunque in parallelo)
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,0k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8503
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[12] Re: Illuminazione adiacenze piscina

Messaggioda Foto Utentestep46 » 9 mag 2014, 19:43

Si intendevo in cascata, dentro/fuori nei farett
E' possibile ridurre a 12V? X limitare i rischi
Avatar utente
Foto Utentestep46
0 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 7 mag 2014, 13:37

0
voti

[13] Re: Illuminazione adiacenze piscina

Messaggioda Foto Utenteclanis » 12 giu 2014, 17:59

Io ho un problema analogo per l'illuminazione attorno ad una piscina, proseguo qui anzichè aprire un altro post.
Sono stati installati corpi illuminanti a led a 12V in quanto posti all'interno della zona 1.
Mi è stato proposto un trasformatore di sicurezza SELV 230/12V conforme alla 61347-2-13, non è a doppio isolamento (primario e schermo collegati a terra).
Altri trasformatori trovati in altri impianti di illuminazione per piscine riportano la conformità alla normativa EN 61558-2-6 riportando in alcuni casi addirittura stampato nel prodotto "EN 61558-2-6 per illuminazione piscina".
L'alimentatore proposto è comunque idoneo o devo richiedere un alimentatire conforme alla EN 61558-2-6?
Avatar utente
Foto Utenteclanis
105 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 146
Iscritto il: 18 mar 2009, 18:55

0
voti

[14] Re: Illuminazione adiacenze piscina

Messaggioda Foto UtenteMike » 12 giu 2014, 21:02

La CEI EN 61558-2-6 riguarda i trasformatori di sicurezza per uso generale e quindi puoi alimentare qualsiasi carico in SELV.
La EN 61347-2-13 riguarda la costruzione di unità di alimentazione elettroniche per moduli LED che per quanto riguarda la sicurezza sono progettati per garantire un sistema SELV.
Concludendo, il circuito a valle dell'unità di alimentazione è idoneo per l'alimentazione di LED in piscina.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[15] Re: Illuminazione adiacenze piscina

Messaggioda Foto Utenteelettrosiculo » 12 lug 2015, 18:01

ferri ha scritto:Personalmente direi di No
art. 702.55.4 della della 64-8 per le piccole piscine prescrive
...Per le piccole piscine, dove non è possibile installare apparecchi di illuminazione al di fuori della zona 1, tali apparecchi sono permessi nella zona 1 solo se sono installati fuori dalla portata di mano (cioè 1,25 m dal limite della zona 0) e sono protetti mediante:
- SELV, con la sorgente di sicurezza installata al di fuori delle zone 0 ed 1; oppure
- un dispositivo di protezione a corrente differenziale avente corrente differenziale nominale Idn non superiore a 30 mA (vedere 412.5); oppure
- separazione elettrica (vedere 413.5), con la sorgente di alimentazione installata al di fuori delle zone 0 ed 1.
Gli apparecchi di illuminazione, inoltre, devono essere posti entro involucri aventi un isolamento almeno di classe Il od equivalente e che siano in grado di fornire una protezione contro gli urti meccanici di media severità.

a memoria poi richiede anche certificazione del prodotto secondo norma specifica
ciao


Posso installare allora per piccole piscine, che non hanno la zona 2, apparecchi di illuminazione e prese a 1.25mt dal bordo della piscina a tensione di 230V?sempre rispettando le prescrizioni dettate dalla norma.

Nella zona 1 di piscine aventi la zona 2 se utilizzo componenti posti entro involucri di classe seconda e con l' apertura della portella che provoca l' interruzione di tutti i conduttori attivi il circuito puo' essere a 230V protetto da differenziale?

Io eviterei naturalmente, ma era un po ' per capire visto che oggi non si va al mare:-)
Avatar utente
Foto Utenteelettrosiculo
108 1 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 437
Iscritto il: 7 mar 2007, 22:49
Località: mazara del vallo

2
voti

[16] Re: Illuminazione adiacenze piscina

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 13 lug 2015, 7:37

nelle piccole piscine in zona 1 si possono installare prese, comandi ecc., distanziati almeno di 30cm sopra il pavimento e 1,25m dal bordo piscina e che siano protetti da un diff.da 30mA o che siano alimentati in SELV , o che siano alimentati individualmente da un trafo di isolamento ....
Per quanto riguarda le piscine normali in zona 1 ricordo che si possono installare solo circuiti SELV c'è un eccezione per quanto concerne gli apparecchi fissi previsti per essere usati in piscine (es. gruppi alimentazione vasche idromassaggio), per rispondere alla tua domanda si dovrebbe sapere che tipo di componenti vorresti utilizzare?
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
41,7k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3376
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[17] Re: Illuminazione adiacenze piscina

Messaggioda Foto Utenteelettrosiculo » 13 lug 2015, 9:12

Per quanto riguarda le piscine normali in zona 1 ricordo che si possono installare solo circuiti SELV c'è un eccezione per quanto concerne gli apparecchi fissi previsti per essere usati in piscine (es. gruppi alimentazione vasche idromassaggio), per rispondere alla tua domanda si dovrebbe sapere che tipo di componenti vorresti utilizzare?


Per la zona 2 non ho grossi vincoli posso installare componenti a 230v protetti da differenziale Giusto?

per la Zona 1
702.55.4 Prescrizioni speciali per l' installazione di componenti elettri nella zona 1
cita che è ammesso nella zona 1 componenti elettrici fissi che non siano alimentati con circuito SELV
se i componenti sono a doppio isolamento
protezione contro gli urti a media severità
l' apertura del portello deve provocare l' interruzione di tutti i componenti attivi
il circuito protetto da differenziale 30mA

Quindi lampade a 230V che abbiano le caratteristiche sopra citate protetti da differenziale possono essere installate?
Avatar utente
Foto Utenteelettrosiculo
108 1 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 437
Iscritto il: 7 mar 2007, 22:49
Località: mazara del vallo

2
voti

[18] Re: Illuminazione adiacenze piscina

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 16 lug 2015, 7:19

Per le piccole piscine, dove non è possibile sistemare apparecchi di illuminazione al di fuori della zona 1, tali apparecchi sono permessi nella zona 1 solo se sono installati fuori dalla portata di mano (cioè 1,25 m dal limite della zona 0) e sono protetti mediante:
- SELV, con la sorgente di sicurezza installata al di fuori delle zone 0 ed 1; oppure
- un dispositivo di protezione a corrente differenziale avente corrente differenziale nominale Idn non superiore a 30 mA (vedere 412.5), oppure
- separazione elettrica (vedere 413.5), con la sorgente di alimentazione installata al di fuori delle zone 0 ed 1.
Gli apparecchi di illuminazione, inoltre, devono essere posti entro involucri aventi un isolamento almeno di classe II od equivalente e che siano in grado di fornire una protezione contro gli urti meccanici di media severità.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
41,7k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3376
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 21 ospiti