Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente

14
voti

[21] Re: Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 30 mag 2014, 21:24

Ecco le foto, ho preferito farle stasera, mi sa che domani non avrò tempo.


Oscillatore aperto.JPG


Questa è la scheda principale, l'integrato con gli operazionali non si vede, capita sotto alla ventola
Oscillatore scheda principale 2.JPG


Qui si vedono i relè e il tubetto di ottone che racchiude il led e la fotoresistenza
Oscillatore relè e fotoaccoppiatore.JPG


Questi sono gli attenuatori e i potenziometri a filo.
Si tratta di un arrangiamento: sono sezioni di commutatori acquistati in fiera e modificati.
In origine erano dei normali commutatori a 26 posizioni, ho forato gli alberi e li ho resi coassiali con quelli dei potenziometri, si vede dalle manopole che hanno la testa in ottone che trasmette il moto ai potenziometri.
Oscillatore commitatori 2.JPG

Oscillatore commitatori 3.JPG


La scheda verticale cablata con i fili gialli porta i display a sette segmenti e gli integrati decodificatori 4511
Oscillatore scheda display.JPG
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,6k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6546
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

1
voti

[22] Re: Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 30 mag 2014, 22:07

Vedi che ho fatto bene a chiederti? :mrgreen:

Grazie, come sempre i tuoi lavori sono



Pietro
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
81,4k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10336
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[23] Re: Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 31 mag 2014, 9:26

:-) O_/
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,6k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6546
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[24] Re: Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Messaggioda Foto Utentetuxology » 31 mag 2014, 13:59

Mi unisco a Pietro Baima per i complimenti, che meravigliose realizzazioni Bruno!
Per ciò che mi riguarda le soluzioni che proponi e che adotti nella fase di montaggio hanno un elevato valore didattico; hai mai pensato di fare una serie di articoli (tempo permettendo ovviamente) dove presenti le tue realizzazioni, a livello circuitale e di assemblaggio?
Complimenti ancora Bruno =D>
Avatar utente
Foto Utentetuxology
160 1 6
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 17 giu 2011, 11:16

0
voti

[25] Re: Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 31 mag 2014, 17:26

Grazie Foto Utentetuxology, grazie a tutti :-) .
Sì ci ho pensato, ma per un motivo o per l'altro non riesco mai a decollare, manca sempre il tempo e poi ho un carattere piuttosto riservato e mettermi troppo in mostra mi mette ansia :roll: .
L'anno prossimo forse avrò più tempo..vedremo.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,6k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6546
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

1
voti

[26] Re: Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 31 mag 2014, 22:37

BrunoValente ha scritto:mettermi troppo in mostra mi mette ansia


Con le magnifiche realizzazioni che fai, direi che è un'ansia immotivata =D> Dopo questo tuo articolo e questa chicca del rivelatore di picco à la Bruno, mi sono sempre chiesto quali altre perle nascondessi ;-)
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[27] Re: Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 1 giu 2014, 12:30

Complimenti a
Bruno Valente
, realizzazione stupenda
hai una pazienza veramente da certosino
complimenti
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.867 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2233
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[28] Re: Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 1 giu 2014, 12:33

PietroBaima ha scritto:devi dirgli di non calcolare il bias point iniziale.

già provato...
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.867 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2233
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[29] Re: Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 17 giu 2014, 23:33

QUADR.jpg

Fatto, funziona :D
La tensione di uscita è circa 6,5V pp per l'uscita "seno" e circa 5Vpp per l'uscita "coseno", il fatto che siano diverse non è un problema, ma se ne costruisco altri, le due tensioni saranno circa le stesse?
Non ho potuto valutare bene la distorsione, perché con frequenze così basse sul mio oscilloscopio vedo solo un pallino verde che si muove, però mi sembra sufficientemente bassa
Se, quando riuscirò a misurarla con più precisione, risultasse troppo alta prenderemo in cosiderazione il circuito di regolazione a diodi, ok?
Grazie mille per lo schema
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.867 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2233
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[30] Re: Oscillatore in quadratura con frequenza variabile

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 18 giu 2014, 9:46

SediciAmpere ha scritto:La tensione di uscita è circa 6,5 V pp per l'uscita "seno" e circa 5Vpp per l'uscita "coseno", il fatto che siano diverse non è un problema, ma se ne costruisco altri, le due tensioni saranno circa le stesse?

Eventuali differenze tra le ampiezze dei due segnali dovrebbero dipendere solo dalle tolleranze dei componenti C e R: per avere uguali ampiezze occorre che le due costanti di tempo siano identiche, cioè che il prodotto dei valori di R e C del primo integratore sia identico al prodotto dei valori di R e C del secondo integratore.

In pratica conviene scegliere valori precisi di R e di C, oppure rendere opportunamente variabile una delle due R e aggiustare il valore per avere identiche costanti di tempo.

Ora che guardo meglio mi pare di vedere due condensatori diversi nel tuo cablaggio, o sbaglio?
Uno dei due mi pare sia addirittura elettrolitico! Per questa applicazione non vanno bene gli elettrolitici.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
33,6k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6546
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 60 ospiti