Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[21] Re: Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Messaggioda Foto UtenteIho » 2 ott 2014, 18:37

rosino ha scritto:Un TN senza differenziale ci sta.
Un TT senza differenziale la vedo dura; dovresti avere una resistenza di terra veramente bassa


Il TN ci sta perché coordino la protezione dai contatti indiretti propriocon il magnetermico. Per i sistemi TT non abbiamo esempi di riferimento ma si andrebbe ad usare un differenziale da 30 mA?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

1
voti

[22] Re: Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Messaggioda Foto Utenteattilio » 3 ott 2014, 23:33

Iho ha scritto:perché quando si hanno linee con motori trifase, a protezione della linea, si mette il magnetotermico ma quasi mai il differenziale (trifase) per la protezione dai contati diretti e indiretti?

non è chiaro a cosa ti riferisci

se trattasi di un quadro di automazione con potenza, comandi e ausiliari, è verosimile che non trovi mai differenziali a bordo, quelli vanno messi (quando serve) nei quadri di distribuzione poiché vengono scelti e coordinati dall'impiantista (o meglio, dal progettista) e riguardano a tutti gli effetti l'impianto elettrico e non le macchine ad esso collegate in derivazione
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[23] Re: Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Messaggioda Foto UtenteIho » 4 ott 2014, 8:33

Mi riferivo proprio a questo caso:
Quindi se il mio quadro (e fotnisco solo quello) comanda una macchina {motore} non sono obbligato a metterlo ? Leggendo diversi articoli non è chiaro. Cautelativamente ha senso prevedere la protezione da contatti indiretti?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

1
voti

[24] Re: Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Messaggioda Foto UtenteMike » 4 ott 2014, 8:46

Iho ha scritto:Mi riferivo proprio a questo caso:
Quindi se il mio quadro (e fotnisco solo quello) comanda una macchina {motore} non sono obbligato a metterlo ? Leggendo diversi articoli non è chiaro. Cautelativamente ha senso prevedere la protezione da contatti indiretti?


La CEI EN 60204-1 obbliga alla protezione dai contatti indiretti! La protezione dai contatti indiretti non si ottiene solo con il differenziale.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14232
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[25] Re: Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Messaggioda Foto UtenteIho » 4 ott 2014, 9:53

Chiaro ma qua non si parla di non mettere protezioni ma dall'obbligo o meno di metterle ridondanti in ogni quadro che si deriva da una linea già esistente. Faccio un esempio stupido:se compro un aspirapolvere non trovo integrato in esso alcun differenziale.
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

0
voti

[26] Re: Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Messaggioda Foto UtenteMike » 4 ott 2014, 10:35

Iho ha scritto:Chiaro ma qua non si parla di non mettere protezioni ma dall'obbligo o meno di metterle ridondanti in ogni quadro che si deriva da una linea già esistente. Faccio un esempio stupido:se compro un aspirapolvere non trovo integrato in esso alcun differenziale.


Non hai ancora capito, non c'è obbligo di mettere le protezioni, ma l'obbligo della protezione dai contatti indiretti, leggi la CEI EN 60204-1 e capirai la sottile differenza. L'aspirapolvere è protetto dai contatti indiretti ma non ha alcun dispositivo di protezione.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14232
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[27] Re: Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Messaggioda Foto Utentegioca21 » 4 ott 2014, 18:39

Mike ha scritto:
Iho ha scritto:L'aspirapolvere è protetto dai contatti indiretti ma non ha alcun dispositivo di protezione.
Con la piccola differenza che l'aspirapolvere è in classe II, mentre il motore di Foto UtenteIho è in classe I.
Il problema posto da Foto UtenteIho mi ricorda quest'altro: una macchina deve essere dotata di sezionatore generale? Per certe tipologie di prodotto, come le macchine per collettività, non è necessario prevedere il dispositivo di sezionamento generale a bordo, basta scrivere nelle istruzioni per l'installazione che tale dispositivo va previsto a livello impianto.
Non conosco molto bene la CEI EN 60204-1 e purtroppo non ho neanche la versione in vigore, ma mi sembra ragionevole pensare che, per quanto riguarda i contatti indiretti, ci si può rifare ai mezzi di protezione necessariamente già presenti a livello impianto.
Avatar utente
Foto Utentegioca21
330 1 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 278
Iscritto il: 17 gen 2010, 13:54

0
voti

[28] Re: Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Messaggioda Foto UtenteMike » 5 ott 2014, 18:12

gioca21 ha scritto:
Mike ha scritto:
Iho ha scritto:L'aspirapolvere è protetto dai contatti indiretti ma non ha alcun dispositivo di protezione.
Con la piccola differenza che l'aspirapolvere è in classe II, mentre il motore di Foto UtenteIho è in classe I.


La protezione dai contatti indiretti è garantita anche se in classe I.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14232
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[29] Re: Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Messaggioda Foto Utentegioca21 » 6 ott 2014, 9:57

Mike ha scritto:La protezione dai contatti indiretti è garantita anche se in classe I.
Senza contare sui mezzi di protezione dell'impianto?
Avatar utente
Foto Utentegioca21
330 1 3 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 278
Iscritto il: 17 gen 2010, 13:54

0
voti

[30] Re: Delucidazione su contatti indiretti in sistema TN e TT

Messaggioda Foto UtenteMike » 6 ott 2014, 11:08

gioca21 ha scritto:
Mike ha scritto:La protezione dai contatti indiretti è garantita anche se in classe I.
Senza contare sui mezzi di protezione dell'impianto?


Una presa a spina deve essere protetta dai contatti diretti, indiretti, cortocircuito e sovracorrente.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14232
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti