Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Azionamento servomotore

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Azionamento servomotore

Messaggioda Foto Utentesimone95 » 13 ago 2014, 11:51

ciao a tutti :)
devo costruirmi un ricaricatore per orologi, perché l'orologio che possiedo non ha la classica pila ma si ricarica stando in movimento e allora voglio costruirmi un ricaricatore usando un servo-motore. il problema è che non so la durata degli impulsi perché anche guardando sul datasheet non mi dice nulla. il servo-motore è un GS-3630BB.
grazie a tutti :)
Allegati
GS-3630BB.pdf
questo sarebbe il datasheet del servo-motore
(125.45 KiB) Scaricato 123 volte
Avatar utente
Foto Utentesimone95
0 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 6 giu 2012, 20:15

0
voti

[2] Re: azionamento servo-motore

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 13 ago 2014, 12:21

Ciao Foto Utentesimone95, quello che hai indicato è un "servomotore" che, se non sbaglio, viene impiegato tipicamente nel modellismo dinamico.
Se così è (e mi pare dall'allegato) la sua caratteristica sarebbe quella di ruotare in un verso o in quello opposto ma di un angolo limitato ad un numero definito di gradi.
Per far si che il movimento avvenga, di solito, questi oggetti devono ricevere, sul pin(filo) "S Single" un impulso della durata variabile e compresa tra i riferimenti riportati nel suo datasheet ("Re-clock wise/ Pulse Travel 1500 to 1900 usec").

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6443
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[3] Re: azionamento servo-motore

Messaggioda Foto Utentesimone95 » 13 ago 2014, 12:40

si questo servomotore gira in senso orario e anti orario per un certo numero di gradi. però qualche tempo fa avevo visto che bisogna dare impulsi ben precisi perché contava anche la differenza tra la semionda positiva e la semionda negativa.
Avatar utente
Foto Utentesimone95
0 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 6 giu 2012, 20:15

0
voti

[4] Re: azionamento servo-motore

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 13 ago 2014, 13:43

Per questo ...
simone95 ha scritto:però qualche tempo fa avevo visto che bisogna dare impulsi ben precisi perché contava anche la differenza tra la semionda positiva e la semionda negativa.
... non ti saprei dire, a me non risulta e non mi parrebbe proprio necessaria una polarizzazione inversa, però, potrei anche sbagliarmi.
Ho qualche dubbio sul fatto che potrebbe trovare riscontro la tua affermazione in merito a "semionda negativa" ma, se ti è chiaro il principio in base al quale viene controllato un servomotore non avrei nulla da aggiungere, viceversa chiedi pure.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6443
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[5] Re: Azionamento servomotore

Messaggioda Foto Utentesimone95 » 13 ago 2014, 13:51

Questa cosa l'avevo letta ma non sono sicuro che sia giusto! Quindi se io do degli impulsi compresi tra 1500 e 1900 usec il mio servo motore gira in senso orario e in senso antiorario?
Avatar utente
Foto Utentesimone95
0 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 6 giu 2012, 20:15

0
voti

[6] Re: Azionamento servomotore

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 13 ago 2014, 14:11

In generale (quindi consideriamo che quello a tua disposizione non faccia eccezione), ad un impulso (positivo) di una determinata durata (compreso, in tal caso, tra 1500 e 1900 usec) è associata una determinata posizione dell'asse: questa posizione è identificata da un angolo (numero di gradi) rispetto alla posizione di zero (o riposo).
Il fatto è che per raggiungere una posizione, l'impulso previsto per questa, deve essere applicato in continuazione cioè ripetutamente e, una volta raggiunta la posizione, è necessario proseguire con l'applicazione dello stesso impulso al fine di poter conservare la posizione raggiunta.



Come dallo schema qui sopra, ad esempio, se applichi l'impulso dutycycle 1 "dici" al servomotore di ruotare l'asse per raggiungere una certa posizione mentre, se applichi l'impulso dutycycle 2 "dici" al servomotore di ruotare l'asse per raggiungere un'altra certa posizione e differente da quella associata al dutycycle 1 (ma non ci sono impulsi "negativi").

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6443
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[7] Re: Azionamento servomotore

Messaggioda Foto Utentesimone95 » 13 ago 2014, 14:38

Ok ok ora tutto é più chiaro! Ora il problema è il realizzarlo! Stavo pensando a un oscillatore sinusoidale a cui in cascata metto un limitatore solo per le semionde negative per poi metterci un raddrizzatore! Per poi compararlo con un generatore a dente di sega. Perché le semionde limitate comparate danno in uscita un picco con maggiore durata rispetto alla semionda non limitata. Potrebbe andare bene?
Avatar utente
Foto Utentesimone95
0 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 6 giu 2012, 20:15

0
voti

[8] Re: Azionamento servomotore

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 13 ago 2014, 15:17

Non lo so, ho la sensazione che ti andresti a complicare la vita, poi magari mi sbaglio, comunque valuta tu.
In alternativa, per essere propositivi, "penserei" ad un circuito realizzato con uno o più di uno NE555; "forse" lo conosci già, è un componente estremamente popolare e versatile.
Bisognerebbe pensarci su un momentino e può darsi che una soluzione "pulita" alla fine si trova.
Sulla base delle nuove informazioni che hai acquisito (niente di che, cose che per altro potresti meglio approfondire) ed in funzione della necessità che hai segnalato, a mio parere, potresti anche valutare se il servomotore fa sempre al caso tuo; considera che dovrebbe, per garantire il movimento all'oggetto (orologio), ruotare prima tutto in un verso e poi in quello opposto (non può ruotare come un motore convenzionale).

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6443
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[9] Re: Azionamento servomotore

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 13 ago 2014, 16:56

simone95 ha scritto:la durata degli impulsi

Sì, da 1 a 2 millisecondi standard per coprire l'intera escursione, 60 gradi nel tuo caso e agli impulsi più lunghi corrispondono le posizioni più antiorarie.
La frequenza di ripetizione si intende 50 Hz standard ma può anche essere più bassa e funziona pure (ma non reagisce allo stesso modo).
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.345 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3224
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[10] Re: Azionamento servomotore

Messaggioda Foto Utentesimone95 » 13 ago 2014, 17:06

il problema è che non riesco a capire come farlo. perché con il 555 si può fare il timer sequenziale però finito l'impulso del primo 555 parte subito l'impulso del 555. qualche idea per realizzarlo?
Avatar utente
Foto Utentesimone95
0 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 6 giu 2012, 20:15

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 31 ospiti