Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alimentatori: la corrente in uscita, con quale sigla è ripor

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[11] Re: Alimentatori: la corrente in uscita, con quale sigla è r

Messaggioda Foto UtenteJollybrawn » 21 set 2014, 22:12

Buona sera.....volevo ringraziare per le risposte e per i consigli
per misurare con il tester, posso inserire l'alimentatore nella spina di corrente?corro qualche rischio?..... grazie ancora siete gentilissimi
Avatar utente
Foto UtenteJollybrawn
6 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 18 set 2014, 22:17

0
voti

[12] Re: Alimentatori: la corrente in uscita, con quale sigla è r

Messaggioda Foto Utentemir » 21 set 2014, 22:20

Jollybrawn ha scritto:posso inserire l'alimentatore nella spina di corrente?

beh, inserire un alimentatore in una spina di alimentazione la vedo difficile ... :D , comunque considera che se non inserisci la spina di alimentazione dell'alimentatore nella presa di rete l'alimentatore non potrà mai fornire in uscita alcuna tensione. ;-)
a meno che non stiamo parlando di un alimentatore con caratteristiche particolari, non vedo rischi, se non dover fare attenzione ad inserire la spina nella presa di rete, ed eseguire la misura con il multimetro in uscita dall'alimentatore avendo cura di selezionare la grandezza in Vdc e la giusta portata nel multimetro.
se hai dubbi perché ti si possa rispondere in maniera più precisa, posta un'immagine dell'alimentatore utilizzando la funzione invia allegato in basso, o indica marca-modello.
Avatar utente
Foto Utentemir
59,6k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20074
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[13] Re: Alimentatori: la corrente in uscita, con quale sigla è r

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 22 set 2014, 1:19

marco438 ha scritto:
mir ha scritto:..... non sempre il lato esterno del connettore corrisponde al negativo.
...ma quasi... :mrgreen:

:-) Mi pare di ricordare che la normativa europea addirittura imponga che per gli spinotti coassiali degli alimentatori il positivo sia interno e il negativo all'esterno; tuttavia tipicamente esulano da tale "pratica" gli spinotti degli alimentatori p.es. dei pedali (e pedaliere) di effetti per strumenti musicali (chitarre e bassi elettrici); in tali apparecchi è invalso l'uso di separare le "masse di segnale" dallo chassis metallico (prese jack isolate "Marshall style") per aumentare l'immunità al rumore (l'alta impedenza degli stadi di ingresso di questi dispositivi li rende particolarmente sensibili alla captazione di rumore) e gli spinotti degli alimentatori dedicati per tali apparecchi presentano il positivo all'esterno e il negativo all'interno. O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,4k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9960
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

1
voti

[14] Re: Alimentatori: la corrente in uscita, con quale sigla è r

Messaggioda Foto UtenteJollybrawn » 22 set 2014, 7:39

Buon giorno......e grazie per le risposte.....l'alimentatore.....è uno di quelli per notebook, siccome è datato, e siccome mi servirebbe per alimentare un filo caldo per tagliareil polistirolo....ne vedo tanti, che usano alimentatori quelli per stampanti ecc.....
appena mi capita l'occasione effettuero la misurazione e vedro
per ora grazie.....
Avatar utente
Foto UtenteJollybrawn
6 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 18 set 2014, 22:17

0
voti

[15] Re: Alimentatori: la corrente in uscita, con quale sigla è r

Messaggioda Foto Utentemir » 22 set 2014, 9:24

Jollybrawn ha scritto:l'alimentatore.....è uno di quelli per notebook, siccome è datato,...

dalla marca-modello del notebook si può provare a risalire alle caratteristiche dell'alimentatore,ovvero tensione di uscita,potenza e piedinatura del connettore ... il tutto senza far misure ;-)
Jollybrawn ha scritto:siccome mi servirebbe per alimentare un filo caldo per tagliareil polistirolo....

mmh ... non credo sia adatto per questo tipo di applicazione, a meno che il filo sia adeguatamente dimensionato per le caratteristiche dell'alimentatore, leggi assorbimento del resistore che realizza il filo di taglio a caldo.
Avatar utente
Foto Utentemir
59,6k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20074
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[16] Re: Alimentatori: la corrente in uscita, con quale sigla è r

Messaggioda Foto Utentesandroz84 » 22 set 2014, 10:29

Facile che vada in protezione.
Avatar utente
Foto Utentesandroz84
211 1 3 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 22 mag 2007, 12:32

1
voti

[17] Re: Alimentatori: la corrente in uscita, con quale sigla è r

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 22 set 2014, 11:07

:-) La maggior parte degli alimentatori per NB datati hanno scritte le caratteristiche di targa, comunque la tensione si aggira sui 19 V con una corrente massima di ca. 6 A, lo spinotto ha il positivo all'interno e il negativo all'esterno e sulla targa c'è l'avvertenza "Caution: for use with information technology equipment only"... O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,4k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9960
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 28 ospiti