Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Delucidazione oscilloscopio

Apparecchi di misura: oscilloscopi, multimetri, analizzatori di rete ecc
1
voti

[1] Delucidazione oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentelostsheep » 20 ott 2014, 15:04

Salve a tutti O_/
Volevo fare un piccolo investimento acquistando un oscilloscopio. Premetto che l'elettronica che pratico è puramente amatoriale e i progetti che realizzo di livello medio-basso.
La mia attenzione è ricaduta su questo
http://www.amazon.it/gp/product/B00HD6F8HY/ref=s9_simh_gw_p23_d0_i2?pf_rd_m=A11IL2PNWYJU7H&pf_rd_s=center-2&pf_rd_r=0T8YTW4QS908T8EPNB5J&pf_rd_t=101&pf_rd_p=451014987&pf_rd_i=426865031
Dalle specifiche riportate dal produttore
http://www.sainsmart.com/tools-equipments/oscilloscope-dso/sainsmart-dds/sainsmart-dds-140-40m-200m-s-virtual-oscilloscope-black.html
leggo

Voltage range
±5v,can be extended to ± 50v through X10 table pen, extended to ± 500v through X100 table pen

immagino che per table pen intendano le sonde, ma è possibile che sia limitato a soli 5V? Capisco il costo ma...
Poi per quanto riguarda le sonde trovo

Working Voltage:1X:< 300VDC+AC Vp-p, 10X:< 600VDC+AC Vp-p.

So che le sonde hanno uno switch siglato 1X-10X, a cosa si riferisce? Se metto le sonde a 1X posso leggere massimo valori fino a 5V e con 10X fino a 50V?

Come avrete capito sono proprio a zero circa gli oscilloscopi, mi dareste qualche indicazione/delucidazione?

Grazie infinite a chi avrà la pazienza :ok:
Avatar utente
Foto Utentelostsheep
40 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 27 mag 2011, 22:41

1
voti

[2] Re: Delucidazione oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentepoggioventoso » 20 ott 2014, 16:16

Salve lostsheep, molti degli oscilloscopi che ho avuto modo di usare hanno come massima tensione 5 V/div , questo significa che sul quadrante da 10*10 divisioni si leggono al massimo 50 V , asse delle ascisse verticale, l'asse orizzontale o delle ordinate rappresenta il tempo.
Le sonde possono avere un partitore resistivo selezionabile che ne estende la portata, se dispone dell'opzione 10x significa che devi moltiplicare per dieci il valore selezionato su V/div.
Diciamo che fino a qui ci hai preso :ok:

Aggiungo, questo semplice tutorial è una base di partenza per conoscerne il principio di funzionamento, http://www.bbaba.altervista.org/tecnica ... scopio.htm
Ultima modifica di Foto Utentepoggioventoso il 20 ott 2014, 16:51, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utentepoggioventoso
480 1 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 18 ago 2014, 18:27

0
voti

[3] Re: Delucidazione oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentelostsheep » 20 ott 2014, 16:51

Salve poggioventoso e grazie per la risposta.

Quindi quella dicitura nelle specifiche non si riferisce al "fondo scala" dello strumento? Mi spiego meglio: presumo che ci sia una massima tensione di esercizio un po' come avviene per i multimetri, si seleziona la grandezza da misurare e, per grandezze ignote, si parte con il valore più alto per poi, man mano, scendere nell'accuratezza della lettura, comunque lo strumento ha un valore massimo che riesce a sopportare.
Non deve essere la stessa cosa con un oscilloscopio? C'è una tensione massima a cui può essere sottoposto lo strumento? Ovviamente a me basterebbe un massimo di 20-30V. In tal caso c'è scritto nelle specifiche che ho riportato?
Avatar utente
Foto Utentelostsheep
40 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 27 mag 2011, 22:41

0
voti

[4] Re: Delucidazione oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentepoggioventoso » 20 ott 2014, 17:19

Come aggiunto alla fine del precedente intervento ti consiglio la lettura di un tutorial per comprendere il principio di funzionamento e eventualmente provare ad esercitarti con questo: http://www.valvoleediodi.altervista.org/?p=29
Dispone di una banda passante limitata ma ti permette di prendere confidenza con i principali comandi, ha pure un altro limite, non potrai effettuare misure in cc a causa del tipo di ingresso che caratterizza una scheda audio solitamente disaccoppiata tramite un condensatore.
Dopo aver fatto un po' di pratica riuscirai a scegliere con maggiore consapevolezza tra le offerte del mercato.
Personalmente non molta simpatia per gli strumenti interfacciabili al PC, magari di seconda mano e con funzioni limitate ma preferisco uno strumento tradizionale.
Avatar utente
Foto Utentepoggioventoso
480 1 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 18 ago 2014, 18:27

1
voti

[5] Re: Delucidazione oscilloscopio

Messaggioda Foto UtenteRiddik89 » 20 ott 2014, 17:29

Secondo me quei 5v sono proprio riferiti al fondoscala.... se no ci sarebbe scritto 5v/div, poi mettendo le opportune sonde puoi ottenere range ben maggiori. Le sonde che vedo nella foto presentano un selettore, probabimente possono lavorare a 1x (quindi avresti un fondoscala di 5v) oppure a 10x (avresti un fondoscala di 50v).

Poi se hai bisogno di misurare tensioni maggiori puoi acquistare altre sonde. Ti do solo un avvertimento non lo attaccare direttamente all'impianto di casa rischi di far danni anche con una sonda 100x, questo perché gli oscilloscopi tradizionali (il tuo sinceramente non lo so!!!) presentano il morsetto di massa collegato a terra.

Come detto da Foto Utentepoggioventoso può risultare scomodo dover essere sempre collegati al PC... sui 200 euro trovi oscilloscopi da banco classici con bande da 70 MHz oppure ci sono quelli portatili con bande molto più modeste...
Avatar utente
Foto UtenteRiddik89
254 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 118
Iscritto il: 6 nov 2009, 22:01
Località: Torino

0
voti

[6] Re: Delucidazione oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentelostsheep » 22 ott 2014, 9:34

Grazio poggioventoso per la guida, mi ha permesso di approfondire un po' di più. Ho trovato molto utile "XYZ of Oscilloscopes" della Tektronic.

Grazie anche del tuo intervento Riddik89; ho avuto il sospetto che si trattassero di 5V f.s. altrimenti come dici te (e come pensavo anch'io da newbie) sarebbe stato specificato che si riferiva a 5V/div. Comunque ho deciso di non prenderlo :ok:
Avatar utente
Foto Utentelostsheep
40 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 27 mag 2011, 22:41

1
voti

[7] Re: Delucidazione oscilloscopio

Messaggioda Foto Utenteedgar » 22 ott 2014, 10:44

lostsheep ha scritto:Comunque ho deciso di non prenderlo :ok:

La decisione più saggia secondo me. Lavorare con un PC sempre attaccato è scomodo, un oscilloscopio vero è molto più immediato. Se non hai fretta puoi trovare nell'usato oscilloscopi di classe a prezzi ragionevoli oppure, con una spesa superiore, strumenti nuovi tipo Siglent, Rigol &c.
Avatar utente
Foto Utenteedgar
7.042 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3581
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[8] Re: Delucidazione oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentelostsheep » 22 ott 2014, 11:32

Grazie edgar. Si, ragionandoci su, ho pensato anch'io separare oscilloscopio e PC. O_/
Avatar utente
Foto Utentelostsheep
40 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 27 mag 2011, 22:41

0
voti

[9] Re: Delucidazione oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 22 ott 2014, 18:02

altra cosa importante da tenere presente è la necessità o meno di leggere circuiti a rete diretta, magari vuoi leggere l'uscita del triac......

possono essere molto utili oscilloscopi con ingressi disaccoppiati, li puoi collegare con le masse uno a fase ed uno a neutro simultaneamente ed effettuare le misure; oppure collegare uno a tensione ed uno a corrente per misurare la potenza! unico inconveniente un migliaio di euro in più.

ti do due link, mi sono interessato proprio in questi giorni. Ottimi prodotti.

http://www.giakova.com/prodotto/OSCILLOSCOPI-DIGITALI-DPOMSO2000B-TEKTRONIX-OSCILLOSCOPIO-DIGITALE--70-MHZ---2CH-DPO2002B?834
http://www.giakova.com/prodotto/OSCILLOSCOPI-DIGITALI-TPS2000B-TEKTRONIX-OSCILLOSCOPIO-A-BATTERIA-100-MHZ,-2-CH-TPS2012B?2564

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.579 3 7 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2924
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[10] Re: Delucidazione oscilloscopio

Messaggioda Foto Utenteboiler » 22 ott 2014, 18:50

lelerelele ha scritto:possono essere molto utili oscilloscopi con ingressi disaccoppiati, li puoi collegare con le masse uno a fase ed uno a neutro simultaneamente ed effettuare le misure; oppure collegare uno a tensione ed uno a corrente per misurare la potenza! unico inconveniente un migliaio di euro in più.


Secondo me è preferibile un oscilloscopio classico con una bella sonda differenziale, che viene sempre comoda!

Nella stessa fascia di prezzo dei tek che hai linkato trovi anche dei bellissimi WaveAce della LeCroy che considererei.

Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
17,2k 5 7 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3111
Iscritto il: 9 nov 2011, 12:27

Prossimo

Torna a Strumentazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite