Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alimentatore tensione variabile

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ

0
voti

[31] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utentelambon » 2 dic 2014, 13:21

BrunoValente ha scritto:Ad esempio le tre resistenze da 3.5 ohm saranno montate sicuramente in serie agli emettitori e non ai collettori

Se, come sembra, in uscita da anche 13A sicuramente le resistenze da 3.5 ohm non sono in serie agli emettitori ma alle basi
Avatar utente
Foto Utentelambon
120 1 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 76
Iscritto il: 23 ott 2007, 22:21

0
voti

[32] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 2 dic 2014, 15:37

lambon ha scritto:Se, come sembra, in uscita da anche 13A sicuramente le resistenze da 3.5 ohm non sono in serie agli emettitori ma alle basi

Questa sinceramente non l'ho capita
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,1k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6214
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

2
voti

[33] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utentelambon » 2 dic 2014, 17:58

Se su ciascun emettitore passano 4 A si avrebbe una caduta di 14 V ed una dissipazione di 56 W cosa impossibile per i tipo di resistenza in foto (max. 2 W)
Solitamente le resistenze in serie agli emettitori sono calcolate per una caduta di tensione a pieno carico di 200/400 mV al solo scopo di ottimizzare la ripartizione della corrente causata da piccole differenze nei transistori ( guadagno temperatura cablaggi)
Sicuramente la resistenza sugli emettitori è la migliore soluzione, ma immagino che nel nostro caso hanno messo le resistenze sulla basi per ripartire almeno le correnti di base
Avatar utente
Foto Utentelambon
120 1 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 76
Iscritto il: 23 ott 2007, 22:21

2
voti

[34] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 2 dic 2014, 19:04

Hai ragione, non mi ero fatto i conti, con quel valore avrebbero effetto sulle basi, oppure potrebbero non essere da 3.5ohm e stare sugli emettitori.

Lavorando mooolto di fantasia ho buttato giù questo schema.. chissà.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,1k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6214
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

2
voti

[35] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 2 dic 2014, 19:14

In effetti se Foto Utenterukkino avesse confuso solo collettori con basi in tutti i transistor TO3, con le resistenze sulle basi come suggerisce Foto Utentelambon, lo schema diverrebbe il seguente e potrebbe quasi funzionare.



Anche il potenziometro di regolazione sembrerebbe disegnato con il morsetto centrale scambiato con uno di quelli laterali.
Se lo schema che ho disegnato corrispondesse e se il potenziometro fosse davvero montato come lo ha disegnato Foto Utenterukkino allora si brucerebbe ruotandolo per la massima tensione in uscita e il difetto che si evidenzierebbe sarebbe proprio una cattiva regolazione della tensione.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,1k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6214
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[36] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utenterukkino » 2 dic 2014, 22:10

Foto UtenteBrunoValente
Domani verifico come sono posizionati i transistor.
Ma nello schema disegnato da lei non noto il potenziometro
Avatar utente
Foto Utenterukkino
10 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 22 nov 2014, 14:34

1
voti

[37] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 2 dic 2014, 22:43

Il potenziometro è quello indicato dalla freccia rossa


e questa è la piedinatura dei 2N3055 ed anche del MJ3001, visti da sotto, dove escono i pin. Il collettore è il case.
diy_coildriverSd2gH5.jpg
diy_coildriverSd2gH5.jpg (7.66 KiB) Osservato 3090 volte
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[38] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utenterukkino » 2 dic 2014, 22:59

la forma dei due transistor è quella ma non so se la piedinatura è uguale per tutti domani vorrei controllare io mi sono basato sulle parole dell elettricista domani controllo.
Vorrei sapere se c'è un modo per riconoscere i piedino se sono base collettore o emettitore O_/
Avatar utente
Foto Utenterukkino
10 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 22 nov 2014, 14:34

0
voti

[39] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 3 dic 2014, 9:23

Si la piedinatura e' uguale per tutti i 2N3055 e mJ3001; quindi non ti resta che confrontare i transistor con l'immagine.
Per il C548, puoi vedere qui
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
36,9k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16328
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

0
voti

[40] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 3 dic 2014, 14:36

rukkino ha scritto: ...riconoscere i piedino se sono base collettore o emettitore...

:-) Foto Utenterukkino, data la tua scarsa dimestichezza con l'argomento, ti ribadisco il fatto che in quei due transistor in contenitore metallico non c'è alcun piedino corrispondente al collettore che corrisponde allo stesso contenitore (case in inglese, come indicatoti da Federico) ;-) ; i due piedini sono uno la base e l'altro l'emettitore, per riconoscerli basati sull'immagine postata da Federico tenendo conto che essa rappresenta il transistor visto dalla parte dei piedini (bottom view); repetita iuvant :-) O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,5k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10073
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 31 ospiti