Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Perplessità dell'elettronica

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Perplessità dell'elettronica

Messaggioda Foto Utentegddvll6 » 26 nov 2014, 15:36

Ciao a tutti.
Non sono sicuro di aver scritto nell' "argomento" giusto, tuttavia voglio fare una prova.

Da tempo mi sono appassionato all'elettronica coltivando interesse soprattutto sull'aspetto hardware :
saldatore, breadboard, fili e componenti.
Tutti oggetti con cui è possibile avere un approccio concreto.

Mi chiedo se tutto questo continuerà ancora per molto, o se la maggior parte dell'elettronica hardware sarà sostituita dalla programmazione, senza permettere a chi vuole di mettere mano nei circuiti.

Se davvero sarà cosi', ora che ho 19 anni mi chiedo: "faccio bene a imparare concretamente queste cose se un giorno tutto ciò non ci sarà più?" Mi pare che possa essere tutta una perdita di tempo se le cose stanno davvero cosi'...voi che ne pensate? Io spero che la programmazione non prenda questo sopravvento..
Avatar utente
Foto Utentegddvll6
52 1 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 246
Iscritto il: 22 nov 2012, 18:25

2
voti

[2] Re: Perplessità dell'elettronica

Messaggioda Foto UtenteGiudiceDiPace » 27 nov 2014, 11:00

Ho qualche decina di anni più di te e ho iniziato a metter le mani sull'Elettronica Hardware quando praticamente il Firmware e la programmazione non esisteva ancora ...
I circuiti, anche molto complessi si facevano con logiche combinatorie ...
Poi sono arrivati i microprocessori e l'elettronica è profondamente cambiata ...
Poi sono arrivati i microcontrollori e l'elettronica è nuovamente e radicalmente cambiata
Ultimamente sono arrivati i "Mobile" con le App; la connettività, l'IoT e tutto (ma proprio tutto) è nuovamente cambiato ...

Sono passato attraverso tutti questi cambiamenti ... ma il "piacere" che provo quando progetto le parti hardware di dispositivi è rimasto quello di molti anni fa ...

Quello che posso dirti è che qualsiasi software "gira" su un hardware quindi se vuoi avere una preparazione completa devi conoscere entrambe.
Un softwarista puro che non conosce niente della "ferraglia" che gli consente di far funzionare il proprio programma non potrà mai fare un lavoro efficiente ...

DiPaceGiudice
Avatar utente
Foto UtenteGiudiceDiPace
587 5
Utente disattivato per decisione dell'amministrazione proprietaria del sito
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 17 mag 2014, 8:47

0
voti

[3] Re: Perplessità dell'elettronica

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 27 nov 2014, 12:09

Ciao Foto Utentegddvll6, da parte mia la risposta è ... si.
L'evoluzione(progresso) della tecnologia introduce cambiamenti che comunque è possibile seguire.
Non conosco il significato che attribuisci all'aggettivo "concreto" ma penso che la conoscenza che acquisisci e acquisirai ti sarà utile sotto molti aspetti, anche in quelle circostanze dove l'oggetto della tua attenzione non dovesse corrispondere a quanto da te studiato in precedenza.
E' vero, la microelettronica (programmabile) sarà sempre più presente nei prodotti di largo consumo e in quelli di settore ma troverai comunque altra componentistica come quella con la quale, immagino, ti confronti.
So che scrivo un'ovvietà ma se poi, alla conoscenza dell'hardware, accompagni anche quella del firmware/software, tanto di guadagnato; il "rischio" è solo quello di poter arricchire il proprio bagaglio.
La differenza ritengo la possa fare il tuo interesse.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6444
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[4] Re: Perplessità dell'elettronica

Messaggioda Foto Utenteguid » 27 nov 2014, 13:49

certo che fai bene
Avatar utente
Foto Utenteguid
10 1 2
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 29 set 2014, 12:48

1
voti

[5] Re: Perplessità dell'elettronica

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 27 nov 2014, 14:01

C'e' anche da considerare che un microcontrollore non funziona mai da solo e comporta interfacce e/o comunque circuiti aggiuntivi.
Un minimo (ma anche di piu') di conoscenza elettronica e' quindi necessario se non indispensabile.
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
37,0k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16328
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

0
voti

[6] Re: Perplessità dell'elettronica

Messaggioda Foto Utenteobiuan » 27 nov 2014, 14:14

a me pare che qualunque microcontrollore, per quanto potente sia, necessiti ancora almeno di un'alimentazione...e non credo che questa sia una condizione destinata a risolversi a breve :)
_______________________________________________________
Gli oscillatori non oscillano mai, gli amplificatori invece sempre

Io HO i poteri della supermucca, e ne vado fiero!
Avatar utente
Foto Utenteobiuan
5.824 2 10 12
Master
Master
 
Messaggi: 930
Iscritto il: 23 set 2013, 23:45

0
voti

[7] Re: Perplessità dell'elettronica

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 27 nov 2014, 15:03

Sì, la componentistica discreta esce dalla porta dell'elettronica ma potrebbe rientrare dalla finestra dell'elettrotecnica.. norme permettendo.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.350 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3225
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[8] Re: Perplessità dell'elettronica

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 27 nov 2014, 15:09

Io ho un po' un rifiuto dei microcontrollori, ma ho 50 anni... e non li ho studiati al tempo...

L'analogico non potrà mai morire, come hanno già detto, perché ci sarà sempre bisogno di alimentazioni e non solo.
Tantissime applicazioni moderne sono comunque di potenza, e necessitano di dispositivi "analogici" e relativa circuiteria.
Un inverter per motori, esempio, può essere evoluto quanto vuoi, ma la parte firmware prima o poi si ridurrà a un chip, mentre i finali di potenza resteranno sempre...

In ambito hobbistico poi si possono avere tante soddisfazioni con Arduino e co, ma poi bisogna farlo dialogare col mondo esterno.

Se vuoi un esempio di una mia recente realizzazione, analogicissima e vintage nonostante i sacrosanti consigli a usare un minimo di elettronica digitale, guarda qui:
viewtopic.php?t=54597

c'è chi mi aveva proposto su altro forum di farla con Arduino...una banalità... ma il mio circuito funziona, quello Arduino ancora è solo un'idea...
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7610
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[9] Re: Perplessità dell'elettronica

Messaggioda Foto Utentegddvll6 » 27 nov 2014, 17:33

In poche parole posso continuare sulla mi strada giusto? :D
Avatar utente
Foto Utentegddvll6
52 1 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 246
Iscritto il: 22 nov 2012, 18:25

2
voti

[10] Re: Perplessità dell'elettronica

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 27 nov 2014, 17:34

Non solo puoi, devi. :D
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
37,0k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16328
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 25 ospiti