Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Informazioni su schema di distribuzione.

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Informazioni su schema di distribuzione.

Messaggioda Foto UtenteIho » 13 dic 2014, 11:25

Buongiorno,
in basso ho allegato l'immagine di uno schema di distribuzione mettendo dentro dei riquadri colorati le informazioni che non capisco:
Cattura.JPG

1- Dentro il riquadro azzurro è rappresentato il motore di una nave con tanto di elica:
è un motore elettrico ma guardando il blocco grafico, oltre a dire che è un trifase da 6500 kW, posso trarre altre informazioni?

2-dentro il riquadro verde vedo, a fianco, un generatoreda 1534 kVA e pf=0.80.
Cosa indica la grossa freccia con scritto vicino ADG?

3-Dentro al riquadro giallo vedo quelli che sembrano due interruttori, HF2.1 e HF2.2;
posso trarre altre informazioni?

Per finire una domanda sulla corrente di cortocircuito:
Supponiamo io colleghi un quadro di distribuzione esattamente dove sta il riquadro rosso con scritto consumers e mi voglia calcolare la corrente di cortocircuito proprio all'ingresso del sezionatore posto in consumers
In base alle mie conoscenze, volendo applicare il metodo delle impedenze, dovrei analizzare tutte le caratteristiche della rete al di sopra del mio sezionatore.

Adesso provo a fare il seguente ragionamento:
individuo 2 macroaree, la prima delle quali comprende i due generatori DG4 e DG3 (4850 e 6500 kVA) che per ipotesi considero entrami attivi cioè con gli interrutti 03 e 05 chiusi.
Questa per me è la rete in MT.

Poi ho la seconda macroarea che è rappresentata dal trasformatore T2 da 2850kVA in parallelo al genratore ADG da 1534 kVA.
trascuro per ipotesi il secondo trasformatore T4 e il motore PM2 che onestamente non saprei come trattare

Ancora, per ipotesi e semplicità non considero le impedenze di eventuali linee aeree o in cavo che collegano i generatori DG4 e DG3 al trasformatore T2 e quest'ultimo al punto consumers



1- Impedenza equivalente della rete a monte.
Sono sempre stato abituato ad usare la formula Z=U^2/Pcc ma adesso mi trovo due generatori in parallelo.
non avendo libri da cui trarre informazioni al riguardo ho fatto una ricerca in rete e ho letto questo documento:
http://www.dii.unipd.it/~gobbo/didattic ... ssier1.pdf

A pag. 9 si parla di Generatori Sincroni.
Posso ricondurre il mio caso a questo?
Ho dunque in parallelo due Generatori sincroni.
Il testo indica la formula,(pag.12),
Z=(U^2/Sn)*(e/100)

Da disegno allegato, l'impedenza di DG4 varrebbe dunque
ZDG4 = (3.3^2/4850)*(15/100)
mentre per DG3
ZDG3 = (3.3^2/6500)*(15/100)

in entrambi casi considero il coefficiente 15, come quello consigliato in tabella pag 9 (per ipotesi).

faccio il parallelo di queste due impedenze ZDG3//ZDG4 e trovo il valore dell'impedenza della rete a monte quindi della reattanza e della resistenza

Riporto questa impedenza, dal lato MT al lato BT con il quadrato delle tensioni BT/MT e aggiungo l'impedenza del trasformatore T2 , pag 12, (la e = Ucc% tabulata)

Pcc=Sn*100/e = 2.850*100/6
ZT2=(U^2/Sn)*(e/100) = (0.4^2/2.850)*(6/100)

L'impedenza del generatore ADG posto in parallelo a T2 è molto più alta di quella di T2 per cui non la considero.

Concludo facendo Icc= 400/ 1.73*(ZDG3//ZDG4)+ZT2

ho prima detto:
trascuro per ipotesi il secondo trasformatore T4 e il motore PM2 che onestamente non saprei come trattare
come avrei dovuto comportarmi se avessi voluto considerarli?

adesso potete darmi addosso :-P
Ultima modifica di Foto Utentelillo il 13 dic 2014, 13:31, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: Argomento spostato in Impianti elettrici e quadristica.
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

0
voti

[2] Re: Informazioni su schema di distribuzione.

Messaggioda Foto UtenteIho » 13 dic 2014, 11:41

ho solo questo schema.
Mi è passato sotto mano e mi ha incuriosito ma non ho altro da cui attingere altre info.
Fermo restando tutte le variabili in gioco e le ovvie lacune di questo schema,
circa il calcolo da me fatto per la Icc, sai darmi qualche indicazione?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

0
voti

[3] Re: Informazioni su schema di distribuzione.

Messaggioda Foto UtenteIho » 17 dic 2014, 8:32

Ripropongo il topic perché l'argomento mi sta particolarmente a cuore, soprattutto il discorso del cto cto.
Ciao.
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

0
voti

[4] Re: Informazioni su schema di distribuzione.

Messaggioda Foto UtenteMarco62 » 20 dic 2014, 21:06

Si dovrebbe trattare di un sistema navale a propulsione elettrica mista, "ADG" dovrebbe riferirsi all'acronimo Diesel e Gas. tale sistema in genere utilizza generatori elettrici diesel per le velocita di crociera, e un generatore elettrico su turbina a gas per le velocità più elevate.
Per quanto concerne la Icc sul sezionatore installato nel quadro rosso a tensione di 400 V "Consumer", a guadagno della sicurezza considererei una potenza di corto circuito infinita a monte del Trafo T2 calcolando la Icc dello stesso trasformatore a livello di 400 V, inoltre aggiungerei circa 5*IG, dove per IG intendo la corrente nominale del generatore connesso alla sbarra mediante il sezionatore/ interruttore 201.Tieni conto che per tale valutazione ti occorre il dato della Vcc % del trafo T2, non indicata nello schema.
Saluti
Marco62
Avatar utente
Foto UtenteMarco62
225 1 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 1 mar 2008, 17:25

0
voti

[5] Re: Informazioni su schema di distribuzione.

Messaggioda Foto UtenteIho » 24 dic 2014, 0:31

Marco62 ha scritto:Per quanto concerne la Icc sul sezionatore installato nel quadro rosso a tensione di 400 V "Consumer", a guadagno della sicurezza considererei una potenza di corto circuito infinita a monte del Trafo T2 calcolando la Icc dello stesso trasformatore a livello di 400 V,



cioè, in formule Icc=100*In/ucc%, con In= Sn/1.73*Vn ?

Marco62 ha scritto: inoltre aggiungerei circa 5*IG, dove per IG intendo la corrente nominale del generatore connesso alla sbarra mediante il sezionatore/ interruttore 201.Tieni conto che per tale valutazione ti occorre il dato della Vcc % del trafo T2, non indicata nello schema.
Saluti
Marco62


come Ucc% non potrei considerare il canonico 5%?

Altra cosa:
T4 non lo devo considerare?
Grazie.
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

0
voti

[6] Re: Informazioni su schema di distribuzione.

Messaggioda Foto UtenteMarco62 » 24 dic 2014, 12:49

Iho ha scritto:cioè, in formule Icc=100*In/ucc%, con In= Sn/1.73*Vn ?

Esatto. Il valore è cautelativo ma per le tue necessità lo ritengo esaustivo.

Iho ha scritto: come Ucc% non potrei considerare il canonico 5%?

Lo standard odierno è minimo 6%, nel passato la Vcc % era determinata in funzione delle taglie dei Trafo con un minimo del 4%.
Comunque il 5% in rapporto alla taglia del trasformatore si puo ritenere accettabile.

Iho ha scritto:Altra cosa:
T4 non lo devo considerare?
Grazie.

Vedendo lo schema, il T4 assorbe dalla sbarra per alimentare il motore asservito all'elica, non mi sembra plausibile che funzioni in modo inverso, quindi secondo me non è necessario (ovviamente la certezza si potrà avere soltanto con indicazioni più precise).
Saluti
Marco62
Avatar utente
Foto UtenteMarco62
225 1 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 1 mar 2008, 17:25

0
voti

[7] Re: Informazioni su schema di distribuzione.

Messaggioda Foto UtenteIho » 24 dic 2014, 14:30

grazie mille Marco.
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 29 ospiti