Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Circuito ai nodi

Circuiti, campi elettromagnetici e teoria delle linee di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] Circuito ai nodi

Messaggioda Foto Utentemarcoh » 2 gen 2015, 16:35

Salve :D :D
Risolvendo il circuito allegato col metodo ai nodi a me, per quanto riguarda il nodo 1 (quello tra C1, C2 e L1), verrebbe:
V1*(1/(R2+jwL1)+jwC2+jwC1+G1)=Ig1

IMG_4096.JPG
IMG_4096.JPG (27.92 KiB) Osservato 1800 volte


Nel libro dal quale ho preso l'esercizio gli ultimi due termini al primo membro non ci sono. Qualcuno saprebbe spiegarmi perché?? Grazie in anticipo :D :D :D
Avatar utente
Foto Utentemarcoh
8 3
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 2 gen 2015, 14:13

2
voti

[2] Re: Circuito ai nodi

Messaggioda Foto Utentegotthard » 2 gen 2015, 17:01

Foto Utentemarcoh, come scritto nelle regole del forum, gli schemi vanno fatti con il programma FidoCadJ, e le formule scritte in \LaTeX ;-)
...\frac{\mathrm{d} p}{\mathrm{d} t}=JCM... :!:
Avatar utente
Foto Utentegotthard
4.606 2 5 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1358
Iscritto il: 5 lug 2013, 14:01

0
voti

[3] Re: Circuito ai nodi

Messaggioda Foto Utentedanielepower » 2 gen 2015, 17:29

gotthard ha scritto:Foto Utentemarcohformule scritte in \LaTeX ;-)


Piccolo OT

Ho letto l'articolo di Admin e il suo collegamento a Wikipedia

Non ho capito una cosa, il codice Latex ( esempio \sin x + \ln y + \operatorname{sgn} \, z) me lo genera un programma da scaricare o me lo devo "costruire" io?

Grazie O_/
Avatar utente
Foto Utentedanielepower
592 4 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 513
Iscritto il: 6 dic 2014, 17:58

0
voti

[4] Re: Circuito ai nodi

Messaggioda Foto UtenteMrCannelloni » 2 gen 2015, 17:36

Danielep, quando scrivi una risposta sul forum, clicca sul pulsantino "[tex]" sopra le Emoticon e poi componi tu le equazioni all'interno, con i codici che trovi su wikipedia :ok:

Edit: non ero a conoscenza del link che ha postato Russell
Ultima modifica di Foto UtenteMrCannelloni il 2 gen 2015, 17:39, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
Foto UtenteMrCannelloni
520 5 11
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 155
Iscritto il: 1 mar 2014, 12:26

1
voti

[5] Re: Circuito ai nodi

Messaggioda Foto UtenteRussell » 2 gen 2015, 17:37

Avatar utente
Foto UtenteRussell
3.373 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 2194
Iscritto il: 4 ott 2009, 10:25

1
voti

[6] Re: Circuito ai nodi

Messaggioda Foto Utentemrc » 2 gen 2015, 17:48

Ciao.

Consiglio la lettura del seguente articolo:

http://www.electroyou.it/mrc/wiki/intro ... o-di-latex
Avatar utente
Foto Utentemrc
10,2k 6 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3938
Iscritto il: 16 apr 2009, 9:32

0
voti

[7] Re: Circuito ai nodi

Messaggioda Foto Utentedanielepower » 2 gen 2015, 17:49

V= \frac{S}{I}

Grazie per le risposte =D> O_/

Chiuso OT
Avatar utente
Foto Utentedanielepower
592 4 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 513
Iscritto il: 6 dic 2014, 17:58

0
voti

[8] Re: Circuito ai nodi

Messaggioda Foto UtenteMrCannelloni » 2 gen 2015, 17:51

mrc, aggiungo subito il tuo articolo tra i preferiti!
Avatar utente
Foto UtenteMrCannelloni
520 5 11
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 155
Iscritto il: 1 mar 2014, 12:26

3
voti

[9] Re: Circuito ai nodi

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 2 gen 2015, 19:02

E dopo essere andati un po' a zonzo, provo a rispondere a Foto Utentemarcoh :-) .

Il metodo dei potenziali ai nodi consiste nello scrivere per ogni nodo una equazione di bilancio della corrente (Kirchhoff per le correnti): tanta corrente entra in un nodo, tanta ne deve uscire. Oppure si puo` anche dire che la somma di tutte le correnti, prese positive entranti, deve fare zero. Quest'ultimo modo di esprimere il concetto e` piu` formale ma mi piace di meno, ci sono troppi segni negativi!

Guardiamo il nodo 1, come lo hai chiamato tu. Se avessi fatto lo schema in fidcadj avrei potuto prenderlo, modificarlo, evidenziare le cose che sto dicendo. Sara` per la prossima volta, tanto qui il problema non e` difficile.

Dal ramo di sinistra entra nel nodo 1 la corrente i_{g1}. Il fatto che ci siano R1 e C1 in serie non da` nessun effetto sulla corrente che arriva da questo ramo. Un generatore di corrente spinge sempre la stessa corrente, indipendentemente da quello che ha in serie.

La corrente che entra da sinistra un po' va in giu` attraverso L1 ed R2, e un po' va via attraverso C2, andando nel nodo 2.

La corrente che scende attraverso L1 R2, come avevi gia` scritto tu, vale \frac{V_1}{R_2+\text{j}\omega L_1}. Suppongo di essere in regime sinusoidale, altrimenti non si puo` parlare di reattanze in quel modo.

La corrente che esce da C2 va verso il nodo 2 dipende anche dalla tensione del nodo 2. La corrente che passa in un condensatore e` data dalla tensione ai suoi capi moltiplicata per la suscettanza del condensatore, quindi questo secondo contribiuto, che prendo uscente perche' mi fa comodo, vale (V_1-V_2)\text{j}\omega C_2.

Mettendo insieme i vari pezzi si ha questa equazione al nodo

i_{g1}=\frac{V_1}{R_2+\text{j}\omega L_1}+(V_1-V_2)\,\text{j}\omega C_2

Si puo` dire che il risultato non ha errori palesi perche' non contiene i componenti R1 e C1, che essendo in serie a un generatore di corrente non ne modificano la corrente, e contiene V2, dato che il nodo 1 e` collegato al nodo 2 attraverso C2. Altri errori meno visibili possono sempre essere in agguato.

Nota che per questo nodo ho scelto la corrente di C2 che scorre da sinistra verso destra. Quando vado ad analizzare il nodo 2, posso usare la stessa convenzione, ma, se mi viene piu` comodo, posso pensare la corrente che esce dal nodo 2 verso il nodo 1, e quindi il contributo di questa corrente uscente dal nodo due sara` (V_2-V_1)\text{j}\omega C_2. Per semplificarsi un po' la vita nello scrivere le equazioni al nodo 2 mi pare che si possano scambiare fra di loro il generatore di tensione e la resistenza R4.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
106,1k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18747
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

1
voti

[10] Re: Circuito ai nodi

Messaggioda Foto Utentemarcoh » 3 gen 2015, 11:51

Grazie mille per la chiarezza e per avermi comunque risposto anche se non ho usato i vari codici ecc. Scusate e ancora grazie! :D :D
Avatar utente
Foto Utentemarcoh
8 3
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 2 gen 2015, 14:13


Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti