Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Misura remota di temperatura

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[41] Re: Misura remota di temperatura

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 27 gen 2015, 9:27

Nimm dir Zeit!

Se fosse piu` comodo, al posto di selezionare le resistenze da 50ohm, 250ohm e le due da 33kohm, puoi anche solo prenderle stabili, purche' le possa misurare con precisione (ci vuole un buon multimetro, quelle basse vanno misurate a 4 fili), poi si cambia leggermente il valore di una delle due 33kohm per compensare le tolleranze.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,8k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18451
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[42] Re: Misura remota di temperatura

Messaggioda Foto UtenteStefanGrenzer » 27 gen 2015, 12:51

Con le resistenze a 100 ohm di precisione non ho problemi, ho trovate tutte proprio a 100 ohm esatti per fare "parallelo +serie". La coppia di 33kOHM hanno piccole variazioni(33k01- 33k09- 33k12-ecc.) appena arriva il sensore temp. torno in negozio e tiro fuori TUTTE le resistenze che ha... :D A proposito, cosa intendi per misurazione della resistenza, a quattro fili? è una sequenza con multimetro su resistenze campione? Con questa domanda rendo ulteriormente palese la mia sconfinata ignoranza.
Avatar utente
Foto UtenteStefanGrenzer
169 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 17 gen 2015, 1:47

0
voti

[43] Re: Misura remota di temperatura

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 27 gen 2015, 14:00

Se sono tutte precise da 100ohm va bene. Quelle da 33kohm si possono misurare piu` facilmente, e basta che siano uguali (o poco diverse). Ad esempio se sono 33.09kohm e 33.12kohm vanno benissimo.

Un multimetro a 4 fili e` un multimetro che si collega alla resistenza da misurare con 4 fili. In questo modo riesce a togliere l'effetto della resistenza dei fili e dei contatti. Con le resistenze basse e` un problema, con quelle piu` alte no. Inoltre un multimetro che fa la misura a 4 fili molto spesso e` piu` preciso di un multimetro "normale"
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,8k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18451
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[44] Re: Misura remota di temperatura

Messaggioda Foto UtenteStefanGrenzer » 28 feb 2015, 1:28

Diretto a IsidoroKZ (ma possono lèggere anche altri): finalmente, e vergognosamente in ritardo, ho iniziato ad imbastire la scheda-sensore per il palo. Ora tocca alla scheda di stazione, ma mi perdo in un bicchiere d'acqua e non interpreto bene lo schema dove il pin 8 del LM358 va al positivo; va collegato anche alla pista (intersecante) del pin 1/ resistenza 33k? nello schema in nessuna congiunzione di piste c'è il puntino di collegamento. Quindi in quell'incrocio può esserci o non esserci una saldatura. Per intuito le due piste non si dovrebbero toccare, ma è meglio che mi dia un roger. ?%
Avatar utente
Foto UtenteStefanGrenzer
169 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 17 gen 2015, 1:47

0
voti

[45] Re: Misura remota di temperatura

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 28 feb 2015, 1:58

:-) Ciao Stefan, posso risponderti io su questo punto; nella convenzione del disegno due linee che si incrociano ("+") non si intendono collegate se non vi è un "pallino"; quindi il resistore di feedback da 33 k non va connesso anche alla alimentazione positiva, così come i terminali per il collegamento del tester non vanno connessi anche alla linea che intersecano (riferimento); invece due linee che formano una "T" si intendono connesse. Tale convenzione rende il disegno più rapido da eseguire, facilmente leggibile e esteticamente più bello :-) evitando il bordello di pallini di connessione e di ponticelli di scavalcamento che spesso impestano certi schemi elettrici. O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,4k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9959
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[46] Re: Misura remota di temperatura

Messaggioda Foto UtenteStefanGrenzer » 28 feb 2015, 10:28

Grazie claudiocedrone, proprio come immaginavo. Ma sai, quando hai il ..."pallino" della perfezione devi avere anche idee precise. Mi metto all'opera...
Avatar utente
Foto UtenteStefanGrenzer
169 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 17 gen 2015, 1:47

0
voti

[47] Re: Misura remota di temperatura

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 28 feb 2015, 19:35

:-) Mi raccomando, rileggi attentamente le indicazioni importantissime che ti ha dato Foto UtenteIsidoroKZ riguardo a cosa va collegato al riferimento e cosa alla massa (chassis -- calza di schermo del cavo coassiale etc.), onde evitare sgradevoli sorprese ;-) O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,4k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9959
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[48] Re: Misura remota di temperatura

Messaggioda Foto UtenteStefanGrenzer » 8 mar 2015, 2:28

Ohplà. Finalmente ho montato, testato e tarato il Gruppo di Misurazione Remota di Temperatura! Ho fatto cose ben più complicate, ma questa mi stava proprio a cuore visto che di Tempo libero quest'Inverno non ne ho proprio avuto. Dunque, montate le Schede in due micro Millefori e selezionate bene tutte le Resistenze che nemmeno la NASA farebbe tanto, ho unito provvisoriamente i due circuiti con quattro metri di RG174, ho dato i 13,4 volt presenti in Stazione e, con un consumo di 20 mV va che è una meraviglia. Super! Grazie a IsidoroKZ, e alla consulenza di Boiler e ClaudioCedrone. Ora installerò la Scheda Sonda sulla Centrale al Palo. A questo proposito gradirei sapere da IsidoroKZ se ha già calcolato la Resistenza di riscaldamento , manuale, da montare in scatola. Siamo quasi a Primavera ma quando è montato non lo tocco più. La Resistenza penso sia di quelle a filo, quelle bianche parallelepipede, vero? Avrei la possibilità di alimentarla (con comando manuale) con un Gruppo Fotovoltaico che attualmente non uso: Cella a 12 V e potenza 5W. Regolatore di carica 12V- 5A max. Batteria 12V. 7,2Ah. Per l'uso discontinuo di due- tre ore alla sera e altrettante di giorno dovrebbe essere sufficiente, credo. Potrei cortesemente avere dei valori? Grazie.
Avatar utente
Foto UtenteStefanGrenzer
169 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 17 gen 2015, 1:47

0
voti

[49] Re: Misura remota di temperatura

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 8 mar 2015, 3:45

Non ho piu` fatto i conti della resistenza termica, non ricordo perche' :(

Hai provato a mettere il circuito del sensore in freezer, giusto per vedere che funzioni anche in basso? E poi a mollo in acqua tiepida (dentro a un sacchettino di nylon), misurando con un termomentro clinico la temperatura dell'acqua?

Se trovo un po' di tempo stasera, dopo un concerto, vedo di fare due conti che pero` saranno MOLTO a spanne!
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,8k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18451
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[50] Re: Misura remota di temperatura

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 8 mar 2015, 9:07

Con lo spannometro grande viene una resistenza termica della scatola, ammesso di isolare anche il fondo e il coperchio in alto, di meno di 2K/W. VUol dire che se dissipi 10W la scatola si scalda meno di 20C, considerando i cavi che entrano direi abbastanza di meno. Direi che servano da 10W a 20W termici. Se hai 12V a disposizione direi di mettere da 4 a 6 resistenze da 47ohm 5W in parallelo. Ognuna dissipa 3W circa (a 12V) e se le metti un po' distanti tieni una temperatura piu` uniforme nella scatola (ricorda l'effetto caminetto, da una parte arrosto, dall'altra gelato).

Perche' vuoi scaldare gli ampli a basso rumore? Di solito freddi sono piu` silenziosi. Il sistema fotovoltaico che hai non da` energia sufficiente. Supponiamo pure che faccia bello, d'inverno se va bene hai 2 ore di sole equivalente che fanno 10Whr. Anche ammettendo di consumare solo 10W, hai energia per un'ora, quando fa molto freddo. Poi bisogna anche pensare come attaccare e staccare il riscaldamento: lo vuoi fare a mano o in forma automatica? E` possibile che se metti un interruttore ogni volta che attacchi e stacchi senti un click nelle radio. Con un MOS come interruttore la cosa si risolve.

Come sei messo a fulmini e a parafulmini nella tua zona? Non sempre scompaiono nelle nuvole, come cantano in un pezzo di Bach "Sind Blitze sind Donner...", qualche volta i Blitze arrivano giu` e all'elettronica fanno abbastanza male :-)
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,8k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18451
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 30 ospiti