Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[11] Re: Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Messaggioda Foto Utenteelettroigor » 29 gen 2015, 19:58

Se hai commissionato il lavoro di ristrutturazione ad una singola ditta A e questa ti ha fornito gli elettricisti B, ne risponde la ditta A. Per cui puoi fatti risarcire o farti rifare i lavori. Nel momento in cui sei in possesso della dichiarazione di conformità a titolo informale contatta un progettista e in caso fai causa. Gli errori di cui parli sono grossolani, per cui penso che hai la possibilità di rifarti, quanto meno avere un prodotto del valore corrisposto. O_/ In bocca al lupo O_/
Avatar utente
Foto Utenteelettroigor
2.038 5 12
Expert free
 
Messaggi: 736
Iscritto il: 22 gen 2011, 0:02

0
voti

[12] Re: Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Messaggioda Foto Utentebluefsun » 30 gen 2015, 5:19

Attilio ha scritto:le prese non accessibili, devono (per buona tecnica) potere essere sezionate da un idoneo interruttore

nessuno vieta di metterlo (magnetotermico) nel quadro/centralino, l'alternativa è l'interruttore bipolare (idoneo al sezionamento) da serie civile


Foto Utenteattilio e tutti, vi chiederei una delucidazione.

La mia idea, se riesco a farlo senza buttare giù mezzo muro, è aggiungere un frutto nel quale far confluire almeno un paio degli interruttori (posto, come giustamente dicevate, anche lo spazio nei corrugati). Ma c'è un punto che mi preme abbastanza per poter avere una migliore arma di discussione (prima di passare alla minaccia legale che prendo in considerazione come ultima ratio)...

Dividendo il carico della cucina nel quadro con un magnetometrico, questo mi metterebbe formalmente a norma senza predisporre un interruttore per ciascun elettrodomestico con presa non raggiungibile? Mi serve saperlo per poter fare maggior leva col punto "se aveste fatto come dicevamo, il problema non sarebbe sorto, ora sistemate questo e tutto quanto è in sospeso". Se non fosse ovviamente discuterò lo stesso, ma è un punto che mi agevolerebbe nel discutere.

Grazie. ;-)
Avatar utente
Foto Utentebluefsun
43 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 89
Iscritto il: 29 gen 2015, 15:52

0
voti

[13] Re: Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 30 gen 2015, 8:25

per l'ennesima volta ti dico che NON SEI OBBLIGATO ad avere un interruttore per ogni elettrodomestico le prese degli elettrodomestici sono sempre raggiungibili se basta svitare 4 viti per estrarre l'elettrodomestico questo è accessibile, se hai un MT 2x16A che ti protegge il circuito cucina sei a norma così
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
42,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3386
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

1
voti

[14] Re: Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 30 gen 2015, 8:30

se gli elettricisti installassero i punti presa nel retro della cucina non a 30 centimetri non a 40 centimetri ma a 5 centimetri dal piano pavimento non ci sarebbe nessuna discussione in merito poiché le prese sarebbero sempre accessibili togliendo lo zoccolino della cucina
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
42,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3386
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[15] Re: Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 30 gen 2015, 8:49

cavo della TV che passa in un frutto elettrico

Questo non credo sia a norma, salvo l' installazione di un setto separatore nella scatola in questione.
Inoltre il cavo della TV non può nemmeno passa per lo stesso tubo dei cavi dell' impianto elttrico.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.857 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1528
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[16] Re: Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 30 gen 2015, 9:36

Esatto e soprattuto nessuna norma mi obbliga ad installarle sopra una certa altezza….
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
42,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3386
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

1
voti

[17] Re: Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Messaggioda Foto Utenteattilio » 30 gen 2015, 10:00

Foto Utenteiosolo35 ha scritto:se basta svitare 4 viti per estrarre l'elettrodomestico questo è accessibile


iosolo35 ha scritto:se gli elettricisti installassero i punti presa nel retro della cucina non a 30 centimetri non a 40 centimetri ma a 5 centimetri dal piano pavimento



evidente che abbiate detto cose sensate, ma avete dimenticato che esistono anche le persone anziane e le persone con difficoltà motorie di varia natura, senza considerare i disabili

a questo punto, a prescindere da qualsiasi norma, si dovrebbe rendere più semplice possibile l'utilizzo dell'impianto elettrico, compreso il sezionamento delle prese inaccessibili e non solo quello

ciò richiede solo una più accurata fase di progettazione iniziale
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[18] Re: Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Messaggioda Foto Utentemarco76 » 30 gen 2015, 10:16

iosolo35 ha scritto:Esatto e soprattuto nessuna norma mi obbliga ad installarle sopra una certa altezza….


e se si allagasse casa? :lol:
Avatar utente
Foto Utentemarco76
1.253 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 954
Iscritto il: 26 lug 2012, 12:34

0
voti

[19] Re: Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Messaggioda Foto Utente6367 » 30 gen 2015, 10:43

sono sempre raggiungibili se basta svitare 4 viti per estrarre l'elettrodomestico questo è accessibile


Assolutamente no, devono essere raggiungibili "facilmente", senza attrezzi.
Che senso ha un requisito per le prese non accessibili se tutte le prese sono accessibili?


Dividendo il carico della cucina nel quadro con un magnetometrico, questo mi metterebbe formalmente a norma senza predisporre un interruttore per ciascun elettrodomestico con presa non raggiungibile?


Direi di sì, anzi è la soluzione preferibile. A patto che il quadretto sia fecilmente accessibile e "parlante" cioé con chiare etichette.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6064
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[20] Re: Impianto elettrico rifatto e... mi raccontano frottole!

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 30 gen 2015, 10:59

La richiesta degli interruttori per le prese inaccessibili" deriva dal capitolo 37 della norma CEI 64-8.
Questo capitolo riguarda le prestazioni dell'impianto e non la sua sicurezza, ed è possibile derogare se il committente (tu) è d'accordo.
Comunque delle due l'una:
- l'installatore rispetta il capitolo 37 con tutte le conseguenze (numero di prese, numero di circuit, ecc.)
- l'installatore d'accordo con il committente lavora in deroga al capitolo 37 e non può sostenere che è obbligatorio l'interruttore dedicato alle prese inaccessibili.
Dunque se vuoi puoi fare eliminare gli interruttori e mettere le prese al loro posto.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.482 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2125
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti