Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

chiarimenti su trifase

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] chiarimenti su trifase

Messaggioda Foto Utentealex973 » 3 feb 2015, 13:03

Salve,
è la prima volta che scrivo su questo forum e ne approfitto subito per salutare tutti. Non so se questa è la sezione giusta per questo argomento, se ho sbagliato chiedo scusa ai moderatori.
Premetto che non sono elettricista e non devo fare lavori elettrici, ma sono uno di quelli che cerca sempre di imparare il più possibile su tutte le cose che lo circondano. Come diceva il sommo poeta: "fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".
Ma veniamo al punto. Essendo un mezzo ignorante in materia di trifase volevo porvi alcune domande. Mentre accompagnavo un amico a visionare un locale ad uso commerciale, il proprietario ci ha detto che il vecchio affittuario aveva un contratto con l'ENEL da 30kW e 380 V. Infatti si intravedevano uscire dal contatore quattro fili di cui uno blu.
Ho posto ad un amico che in passato ha lavorato con un elettricista le mie domande ma non ha saputo rispondermi, allora ho preferito andare su internet dove mi sono imbattuto in questo sito.
Le domande sono:
1- Con questo tipo di contratto, quanti ampere ho a disposizione?
2- Per avere la 220 V mi hanno detto che bisogna prendere un filo di fase e quello neutro, e il gioco è fatto.
3- Utilizzando un solo filo di fase per usare la 220 V, posso sfruttare tutti e 30kW o solo la terza parte? Cioè 10 kW?
4- Per l'corrente è lo stesso discorso fatto per i volt?
Ringrazio in anticipo a chi vorrà rispondere a questi miei quesiti (forse stupidi, ma per chi non è del mestiere non sono così scontati).

Buona giornata a tutti
Alex
Avatar utente
Foto Utentealex973
1 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 3 feb 2015, 0:55

0
voti

[2] Re: chiarimenti su trifase

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 3 feb 2015, 13:26

1- Con questo tipo di contratto, quanti ampere ho a disposizione?

P=\sqrt {3} \cdot U \cdot I \cdot \cos \phi
Prova tu.
P la conosci
U= 400V (non 380)
cosphi= 0,8 (valore ipotizzato)

2- Per avere la 220 V mi hanno detto che bisogna prendere un filo di fase e quello neutro, e il gioco è fatto.

Si funziona così.

3- Utilizzando un solo filo di fase per usare la 220 V, posso sfruttare tutti e 30kW o solo la terza parte? Cioè 10 kW?

Teoricamente sì, praticamente no.
Il distributore impone dei limiti allo squilibrio.
Il problema non si pone però, perché in un impianto di questo tipo i carichi monofase (230V) saranno alimentati distribuendoli sulle 3 fasi disponibili.

4- Per l'corrente è lo stesso discorso fatto per i volt?

Questa non l'ho capita.
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.950 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2446
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[3] Re: chiarimenti su trifase

Messaggioda Foto Utentealex973 » 3 feb 2015, 13:59

P=\sqrt {3} \cdot U \cdot I \cdot \cos \phi
Prova tu.
P la conosci
U= 400V (non 380)
cosphi= 0,8 (valore ipotizzato)


Su internet ho trovato:
I = P / U / 0,8 / 1,73
I = 30kW / 400 = 75 / 0,8 = 93,75 / 1,73 = 54,19 A

Spero di non aver scritto la più grande stupidaggine vista su questo forum :(

4- Per l'corrente è lo stesso discorso fatto per i volt?
Questa non l'ho capita.


Perdonami. Questo è quello che accade quando ti squilla il cellulare mentre fai altro :-)
La domanda era se si possono utilizzare tutti gli ampere su una sola fase, ma credo sia una domanda stupida perché è lo stesso discorso fatto per i kW (almeno credo).

Se il calcolo che ho fatto prima è giusto e gli ampere sono (arrotondiamo) 55, posso prelevarli ad esempio 30 su una fase, 20 su un'altra e i rimanenti 5 sull'ultima?
Se per caso ho scritto solo castronerie abbiate pazienza, non sono del mestiere e cerco solo di capire per cultura personale.
Comunque grazie per la pronta risposta e per la tua disponibilità.
Avatar utente
Foto Utentealex973
1 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 3 feb 2015, 0:55

0
voti

[4] Re: chiarimenti su trifase

Messaggioda Foto UtenteRomeo » 3 feb 2015, 14:27

Su internet ho trovato:
I = P / U / 0,8 / 1,73
I = 30kW / 400 = 75 / 0,8 = 93,75 / 1,73 = 54,19 A



La formula da utilizzare è: I= P/(1,732 x400 x 0,8)
Spero di essere stato chiaro.
Ultima modifica di Foto UtenteRomeo il 3 feb 2015, 14:58, modificato 2 volte in totale.
L'esperienza Insegna.
http://www.genioincompreso.com
Avatar utente
Foto UtenteRomeo
2.860 1 6 10
Expert
Expert
 
Messaggi: 407
Iscritto il: 6 feb 2007, 21:11
Località: Roma

0
voti

[5] Re: chiarimenti su trifase

Messaggioda Foto Utentealex973 » 3 feb 2015, 14:47

Un attimo!!! Sto andando in difficoltà.
Nella formula che mi hai indicato, e che ho trovato anche da altre parti in internet, sostituendo 230 con 400 mi escono comunque i 54 A.
Perché hai indicato 230 invece di 400?
Ultima modifica di Foto Utenteadmin il 3 feb 2015, 14:57, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: eliminato il totale quoting inutile del messaggio che precede.
Avatar utente
Foto Utentealex973
1 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 3 feb 2015, 0:55

0
voti

[6] Re: chiarimenti su trifase

Messaggioda Foto UtenteRomeo » 3 feb 2015, 14:56

cita solo le parti significative dei messaggi

Se la tensione concatenata è 400 V allora bisogna sostituire 230 con 400.
Resta inteso che applicando la formula : I = P /(1,732 x 400 x 0,8 ). la Formula da come risultato ciò che hai detto cioè 54 A.
Questo valore di corrente è il massimo valore che puoi assorbire da ogni singola fase.
La corrente di linea quindi per non far intervenire la protezione sul contatore no deve essere superiore a 54 A.
Ultima modifica di Foto Utenteadmin il 3 feb 2015, 14:57, modificato 1 volta in totale.
L'esperienza Insegna.
http://www.genioincompreso.com
Avatar utente
Foto UtenteRomeo
2.860 1 6 10
Expert
Expert
 
Messaggi: 407
Iscritto il: 6 feb 2007, 21:11
Località: Roma

1
voti

[7] Re: chiarimenti su trifase

Messaggioda Foto Utentealex973 » 3 feb 2015, 15:45

Innanzitutto grazie per le risposte.
Se ho capito bene (spero) ho a disposizione 54 ampere per ogni fase? Con tre fasi, 54x3, ho in totale 162 A da sfruttare? E' così o l'ho detta proprio grossa?
Ultima modifica di Foto Utenteadmin il 3 feb 2015, 16:51, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: eliminato il totale quoting inutile del messaggio che precede.
Avatar utente
Foto Utentealex973
1 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 3 feb 2015, 0:55

0
voti

[8] Re: chiarimenti su trifase

Messaggioda Foto Utentedanielepower » 3 feb 2015, 16:20

alex973 ha scritto:
Innanzitutto grazie per le risposte.
Se ho capito bene (spero) ho a disposizione 54 ampere per ogni fase?


In teoria si ma come detto da Foto UtenteDanielex si creano degli squilibri che hanno tra i vari effetti una penale da pagare in bolletta. Per ovviare a questo problema si:

Danielex ha scritto:in un impianto di questo tipo i carichi monofase (230V) saranno alimentati distribuendoli sulle 3 fasi disponibili.


Che in parole povere significa che si cercherà di avere la stessa potenza assorbita sulle tre fasi

O_/
Avatar utente
Foto Utentedanielepower
593 4 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 513
Iscritto il: 6 dic 2014, 17:58

0
voti

[9] Re: chiarimenti su trifase

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 3 feb 2015, 16:45

alex973 ha scritto:
Se ho capito bene (spero) ho a disposizione 54 ampere per ogni fase? Con tre fasi, 54x3, ho in totale 162 A da sfruttare? E' così o l'ho detta proprio grossa?

Sì hai a disposizione 54 A(*) per ogni fase ma i tre valori NON si sommano algebricamente e non ha senso parlare dei tuoi 162A.

(*) Gli ampere per ogni fase possono essere di più, dipende da quanto squilibrio ti lascia avere il fornitore dell'energia.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.533 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2137
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[10] Re: chiarimenti su trifase

Messaggioda Foto Utentealex973 » 3 feb 2015, 17:01

Perdonatemi, ma con me bisogna parlare come se si stesse parlando con un bambino di 5 anni.
Adesso faccio degli esempi, ditemi se sono giusti si o no:

Ho sempre 30kW 400V trifase 3+n

es.1- Collego un apparato con spina 400V (3+n) che succhia 50 A. Dovrebbe andare tutto bene.

es.2- Collego un apparato con spina 400V (3+n) che succhia 60 A. Dovrebbe scattare il contatore.

es.3- Collego un apparato con spina 400V (3+n) che succhia 40 A + prendo una fase e il neutro per avere 230V e ci attacco un apparato che succhia 10 A. Totale 50 A. Dovrebbe andare tutto bene.

es.4- Collego un apparato con spina 400V (3+n) che succhia 40 A + prendo una fase e il neutro per avere 230V e ci attacco un apparato che succhia 20 A. Totale 60 A. Dovrebbe scattare il contatore.

es.5- Prendo la fase numero 1 e il neutro per avere 230V e ci attacco un apparato che succhia 15 A + prendo la fase numero 2 e il neutro per avere 230V e ci attacco un apparato che succhia 15 A + prendo la fase numero 3 e il neutro per avere 230V e ci attacco un apparato che succhia 15 A. Totale 45 A. Dovrebbe andare tutto bene.

es.6- Prendo la fase numero 1 e il neutro per avere 230V e ci attacco un apparato che succhia 20 A + prendo la fase numero 2 e il neutro per avere 230V e ci attacco un apparato che succhia 20 A + prendo la fase numero 3 e il neutro per avere 230V e ci attacco un apparato che succhia 20 A. Totale 60 A. Dovrebbe scattare il contatore.

Ho scritto solo stupidaggini?

PS Grazie sempre per la disponibilità che mi state dimostrando e soprattutto per la pazienza che state avendo con me.
Avatar utente
Foto Utentealex973
1 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 3 feb 2015, 0:55

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti