Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Principio collegamento batterie automobili

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[11] Re: Principio collegamento batterie automobili

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 4 mar 2015, 11:25

FedericoSibona ha scritto:Forse è meglio collegare le due batterie e poi scollegare il positivo della batteria scarica. ......


ho letto con attenzione.....mi sono incuriosito, mi sembra un po' macchinosa la procedura, forse è più facile fare danni?

ma forse e meglio usare la solita tecnica :D
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.196 3 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2514
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[12] Re: Principio collegamento batterie automobili

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 4 mar 2015, 11:57

:-) Meglio è utilizzare l'apposito "booster" (così lo chiamano in gergo) avviatore portatile di cui è dotata qualsiasi officina di autoriparazioni o elettrauto ;-) ; ripeto quanto mi è stato indicato da diversi meccanici ed elettrauto e che i problemi sono per la centralina del veicolo "donatore". O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,7k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10178
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[13] Re: Principio collegamento batterie automobili

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 4 mar 2015, 13:48

Però sarei curioso di sapere come la centralina si accorge che il motorino di avviamento non è il solito, ma quello di un'altra auto. Ma le vie dell'elettronica in auto oggi sono infinite ;-)
Forse, se il veicolo donatore ha il motore (già) acceso, la centralina sente un assorbimento anomalo e reagisce male.
Quindi, sempre forse, è meglio tenere il motore del veicolo donatore spento a differenza di cosa si faceva solitamente tempo addietro.
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[14] Re: Principio collegamento batterie automobili

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 4 mar 2015, 16:28

:-) Si faceva solitamente... sbagliando perché la procedura corretta era comunque di tenere il motore spento ;-) O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,7k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10178
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[15] Re: Principio collegamento batterie automobili

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 4 mar 2015, 16:30

FedericoSibona ha scritto:Però sarei curioso di sapere come la centralina si accorge che il motorino di avviamento non è il solito, ma quello di un'altra auto. Ma le vie dell'elettronica in auto oggi sono infinite ;-)



Secondo il mio parere i problemi possono essere dovuti a sabalzi di tensione/corrente che generano spike non molto salutari per l'elttronica.


Ma chissà che possano esserci anche ragioni filosofiche! :D

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.196 3 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2514
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[16] Re: Principio collegamento batterie automobili

Messaggioda Foto Utentemerecol » 4 mar 2015, 22:32

Russell ha scritto:
merecol ha scritto:qual è il principio secondo il quale ...


perche' l'auto scarica avra' una batteria con tensione ad es 11V (ovvero non si va da nessuna parte)
l'auto, accesa, con batteria carica, fornirà ai cavi circa 13-14V
Collegando i cavi in pratica crei un parallelo tra le 2 batterie.
Il parallelo dei generatori di tensione, tenendo conto delle resistenze interne, dovrebbe garantire una tensione sufficiente (12-13V) a far accendere la macchina.

La batteria dell'auto di soccorso quindi alimenta sia la sua auto e invia corrente anche all'auto con la batteria scarica?È come se alimentasse due circuiti da due punti unici(il - e il + della batteria)?Grazie comunque per la risposta e soprattutto hai capito il senso della domanda:):)
Avatar utente
Foto Utentemerecol
-1 3
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 19 feb 2015, 19:09

0
voti

[17] Re: Principio collegamento batterie automobili

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 4 mar 2015, 23:04

secondo me sono solo suggerimenti dei meccanici così chiami loro.. i booster non sono altro che batterie auto...

Il problema è la sezione cavi, ma è un problema per il ricevente non per il donatore.

Il motore acceso serve ancora oggi, ma solo e soprattutto se la batteria donatrice è "piccola" rispetto all'auto che si va ad aiutare... per evitare di restare appiedati con entrambe le auto....

Il rischio principale con le auto attuali è anzitutto l'eventuale scollegamento della batteria: se l'auto non viene alimentata si rischia di perdere la memorizzazioneuna serie di impostazioni, e se non sbaglio alcune centraline vanno in blocco.
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,7k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7617
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[18] Re: Principio collegamento batterie automobili

Messaggioda Foto UtenteStefanGrenzer » 4 mar 2015, 23:26

Sto saldando la mia centralina controllo remoto temperatura ma non resisto a non intervenire: NON staccare mai i morsetti della batteria con auto in moto! NON fate scintillare i cavi collegandoli! I BOOSTER sono una sciocchezza, chii li usa lo fa per darsi importanza. I componenti elettronici automotive sono di qualità media. Ciò che fa saltare le centraline all'avvio forzato sono esclusivamente i picchi di tensione e transienti. Ora vado a saldare.
Avatar utente
Foto UtenteStefanGrenzer
169 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 17 gen 2015, 1:47

0
voti

[19] Re: Principio collegamento batterie automobili

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 4 mar 2015, 23:33

:-) Si, i booster non sono altro che batterie ma... senza auto e relativa centralina attaccata ;-) (oltre che ad essere molto più leggeri e maneggevoli rispetto ad una batteria piombo/acido). O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,7k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10178
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[20] Re: Principio collegamento batterie automobili

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 4 mar 2015, 23:34

richiurci ha scritto:Il motore acceso serve ancora oggi, ma solo e soprattutto se la batteria donatrice è "piccola" rispetto all'auto che si va ad aiutare... per evitare di restare appiedati con entrambe le auto....
anch'io mi basavo, mi baso, su questo presupposto.
Io mi sono sempre comportato così: ad auto spente, collego i cavi, avvio la "donatrice", la tengo su di giri e poi si avvia l'altra.
Quando quella in panne è "partita", con motori in funzione, si scollegano i cavi.
Non mi sono mai posto un problema per le centraline; alla fin fine vai esattamente in parallelo alla batteria scarica.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6444
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher, MSN [Bot] e 36 ospiti