Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Adeguamento vano scale condominiale

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[21] Re: Adeguamento vano scale condominiale

Messaggioda Foto Utentemarco76 » 23 mar 2015, 9:53

se non ci fosse un differenziale da 30 mA nell'appartamento e succedesse qualcosa, di chi sarebbe la colpa? :?:
Chiaro che per il quadro metallico con un 300 mA me la cavo O_/
Avatar utente
Foto Utentemarco76
1.218 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 939
Iscritto il: 26 lug 2012, 12:34

1
voti

[22] Re: Adeguamento vano scale condominiale

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 23 mar 2015, 10:23

marco76 ha scritto:di chi sarebbe la colpa? :?:

Questo lo decide sempre il giudice in base a quel che gli racconta il CTU.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.302 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2039
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[23] Re: Adeguamento vano scale condominiale

Messaggioda Foto Utentemarco76 » 23 mar 2015, 10:26

Allora se fossi il progettista metterei il 30 mA ed in caso di contestazione mi offrirei di sostituire con il 300 mA. Non mi metterei a discutere di selettività con il giudice. O_/
Avatar utente
Foto Utentemarco76
1.218 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 939
Iscritto il: 26 lug 2012, 12:34

1
voti

[24] Re: Adeguamento vano scale condominiale

Messaggioda Foto Utente6367 » 23 mar 2015, 12:18

Se per uno scatto intempestivo del 30 mA alla base del montante, una persona anziana sola restasse di colpo al buio, dovesse uscire in cortile per riarmare il 30 mA e cadesse rompendosi il femore, di chi sarebbe la colpa?
Avatar utente
Foto Utente6367
18,6k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6033
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[25] Re: Adeguamento vano scale condominiale

Messaggioda Foto UtenteRomeo » 23 mar 2015, 12:39

Mike ha scritto:
6367 ha scritto:In ogni caso basterebbe un differenziale coordinato con la terra.


Certo.

Nei condomini l'impianto di terra è comune a tutti i condomini e pertanto per ovvie ragioni di sicurezza bisogna tener conto anche delle possibili dispersioni che possono provenire dai singoli appartamenti. Non essendoci una protezione differenziale unica che garantisca il rispetto del limite massimo dei 50 V che si può avere sulle masse in caso di guasto, il progettista nel valutare tale situazione deve prevedere con protezioni diffrenziali in partenza per le linee montanti da 30 mA .
L'esperienza Insegna.
http://www.genioincompreso.com
Avatar utente
Foto UtenteRomeo
2.860 1 6 10
Expert
Expert
 
Messaggi: 407
Iscritto il: 6 feb 2007, 21:11
Località: Roma

2
voti

[26] Re: Adeguamento vano scale condominiale

Messaggioda Foto UtenteGiacomoCarli83 » 23 mar 2015, 13:20

il progettista prevede i differenziali dentro l'appartamento ma non alla base del montante se non ci sono masse tra il dispositivo di protezione ed il quadro in casa
Avatar utente
Foto UtenteGiacomoCarli83
56 2
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 9 feb 2015, 14:17

0
voti

[27] Re: Adeguamento vano scale condominiale

Messaggioda Foto Utentemarco76 » 23 mar 2015, 14:17

6367 ha scritto:Se per uno scatto intempestivo ...


Da quel poco che capisco di giuridichese direi che se nell'altro caso potevo essere diretto responsabile qui lo sono indiretto.
Comunque non ho la risposta definitiva, se mi capitasse il caso concreto credo che farei come già da qualcuno suggerito: chiederei ai condomini di vedere i loro quadri, in caso di rifiuto (la gente è strana), cercherei un modo di tutelarmi. O_/
Avatar utente
Foto Utentemarco76
1.218 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 939
Iscritto il: 26 lug 2012, 12:34

0
voti

[28] Re: Adeguamento vano scale condominiale

Messaggioda Foto Utente6367 » 23 mar 2015, 18:28

marco76 ha scritto: chiederei ai condomini di vedere i loro quadri, in caso di rifiuto (la gente è strana), cercherei un modo di tutelarmi. O_/


Attento a non rischiare di manomettere impianti altrui....
Avatar utente
Foto Utente6367
18,6k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6033
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

2
voti

[29] Re: Adeguamento vano scale condominiale

Messaggioda Foto Utente6367 » 23 mar 2015, 18:35

Romeo ha scritto:Non essendoci una protezione differenziale unica che garantisca il rispetto del limite massimo dei 50 V che si può avere sulle masse in caso di guasto, il progettista nel valutare tale situazione deve prevedere con protezioni diffrenziali in partenza per le linee montanti da 30 mA .



Quindi nel caso di condomini è sbagliato siddividere gli impianto sotto due o più differenziale, come richiede la CEI 64-8 (almeno per gli impianti nuovi o completamente rifatti).
E' sbagliato utilizzare differenziali selettivi.
E' sbagliata la CEI 23-98 che afferma che devono essere i differenziali devono essere suddivisi tenuto conto delle correnti di dispersione dei carichi che alimentano.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,6k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6033
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[30] Re: Adeguamento vano scale condominiale

Messaggioda Foto Utentemarco76 » 24 mar 2015, 9:35

l'alternativa se il condomino non collabora è non fare niente sul suo montante e fargli comunque pagare la sua parte di spese :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentemarco76
1.218 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 939
Iscritto il: 26 lug 2012, 12:34

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 23 ospiti