Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Regolazione corrente LM723

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[21] Re: Regolazione corrente LM723

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 22 lug 2015, 19:01

:-) E qualche cnsiderazione sulle capacità non vogliamo aggiungerla ? Premesso che conviene sempre dareun'occhiata alle AN del datasheet del regolatore, quando si usa un integrato stabilizzatore capacità di livellamento elevate sono sprecate se non deleterie... non occorre affatto minimizzare il ripple anzi, inoltre vedo nello schema elettrico dei condensatori di bassa capacità apparentemente in parallelo "secco" con gli elettrolitici, che in realtà hanno senso e utilità dipendentemente dal layout (lunghezza dei collegamenti etc.) altrimenti generano solo casini con le componenti parassite (induttanze in primis); l'argomento è stato doviziosamente trattato da Foto UtenteIsidoroKZ p. es. e qualche indicazione in proposito la si può trovare sempre sui datasheet dei regolatori. O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,7k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10174
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[22] Re: Regolazione corrente LM723

Messaggioda Foto Utentesolideo » 22 lug 2015, 19:06

Foto UtenteFedericoSibona
Quindi si puo dire che volendo 3A con 30V, che sono hai condensatori misurati, devo mettere 2 transistor:
soa.png

Foto UtenteTITAN
E' chiaro che non voglio chiedere cosi tanta corrente con una tensione cosi bassa.
Avatar utente
Foto Utentesolideo
95 1 6
New entry
New entry
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 11 lug 2014, 6:20

0
voti

[23] Re: Regolazione corrente LM723

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 22 lug 2015, 21:21

Se lasci un solo transistor montato su una generosa aletta di raffreddamento e non pretendi grosse correnti ai livelli bassi, ce la dovresti fare ma, visto che aggiungere un transistor ha un costo relativamente basso e che cio' ti darebbe maggiore tranquillita', io lo metterei.
Il 2N3055 promette 115W di dissipazione ma perche' rischiare? Sapessi quanti ne ho visti bruciare.
Poi, naturalmente l'alimentatore e' tuo. :D
Per il resto, anch'io ho visto una certa sovrabbondanza di capacita' che, considerata la corrente ottenibile paiono ingiustificate; tra l'altro i condensatori grossi, se di qualita', costano.
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
37,0k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16328
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

0
voti

[24] Re: Regolazione corrente LM723

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 22 lug 2015, 21:57

Nel progetto originale la tensione di uscita è di 30 V (e corrente max di 3 A). Per ottenerla con buona stabilizzazione necessitiamo di un trasformatore che dia al secondario circa 28/30 Vac che raddrizzati e livellati divengono circa 40V e quindi, nel grafico SOA siamo già leggermente oltre al limite. Da qui l'esigenza di mettere due 2N3055.

Tornando al tuo caso: il grafico SOA è significativo se riesco a mantenere il case del transistor a 25 °C.
E qui interviene l'altro grafico di Power Derating con la temperatura (che nel datasheet da cui hai preso il SOA è qualche riga prima).
Con Vce = 30 V e Ic = 3 A il transistor si troverà a dissipare 90 W. Guardando sul grafico di derating vedo che per mantenermi in zona sicura (potenza dissipabile > di 90 W) non devo far superare al case del transistor i 60 °C montandolo su un adeguato dissipatore.

Ergo, concordo con Foto Utentemarco438 che sia meglio distribuire la potenza da dissipare su due 2N3055 anche nel tuo caso. Ancora più se pensi di "tirare" dall'alimentatore qualcosina in più dei 3 A.
L'alternativa sarebbe mettere un transistor più potente, ad esempio un 2N3772, che è in grado di dissipare i 90 W a quasi 100 °C (ma non sono economici come i 2N3055).

Riguardo alle capacità di livellamento personalmente ho adottato la regola dei circa 2000 μF per ampere di uscita, quindi penso vada bene, per 3,0/3,5 A, uno da 6800 μF o due da 3300 μF.
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[25] Re: Regolazione corrente LM723

Messaggioda Foto Utenteadert » 22 lug 2015, 22:24

E' un ali da 30V 3A con 2 transistor di potenza 2N3055 riportato dal sito , difatti la resistenza sense della corrente R9 da 0,47 5W porta max (5/0,47)^0,5=3,2A.
Le resistenze R4 in serie al BJT di potenza 2N3055 e l'omonima in serie all'altro transistor BJT 2N3055 per la ripartizione della corrente sono da 22 mHom cioé 0,022 Hom , non da 0,22 Hom come nel tuo schema.
La potenza max dissipabile dal 2N3055 è di 120w con un generoso dissipatore , per cui il prodotto della tensione Vce per la corrente Ic VceXIc=120 è il significato del grafo , safe operating area in dc ,da te allegato .
Se rappresentato con scale lineari è una iperbole.
Chi ha dimensionato l'ali ha tenuto un coeficiente di sicurezza > di 2 mettendo i 2 transistori.
Scopo principale della nostra vita , è dare prosieguo alla vita , come tutti gli esseri viventi fanno.
Avatar utente
Foto Utenteadert
182 1 7
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 186
Iscritto il: 19 apr 2014, 16:57

0
voti

[26] Re: Regolazione corrente LM723

Messaggioda Foto Utenteadert » 22 lug 2015, 22:31

FedericoSibona ha scritto:Riguardo alle capacità di livellamento personalmente ho adottato la regola dei circa 2000 μF per ampere di uscita, quindi penso vada bene, per 3,0/3,5 A, uno da 6800 μF o due da 3300 μF.


Ma con regolatore di tensione o senza?
Scopo principale della nostra vita , è dare prosieguo alla vita , come tutti gli esseri viventi fanno.
Avatar utente
Foto Utenteadert
182 1 7
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 186
Iscritto il: 19 apr 2014, 16:57

0
voti

[27] Re: Regolazione corrente LM723

Messaggioda Foto Utentesolideo » 23 lug 2015, 5:33

Quindi alla luce di quanto ho letto farò queste modifiche:
Aggiungere un altro 2n3055, è montato su un'aletta di circa 190x90mm, cosi da ripartire la corrente senza stressarli.
Cambiare la resistenza esistente,ma sbagliata, da 0.22 a 0.022.
Quindi provare con un carico superiore ad 1,25A, che a quel punto dovrebbe limitare la corrente, ed eventualmente aumentare la Rsense ad 1Hom per avere una soglia piu bassa.
Avatar utente
Foto Utentesolideo
95 1 6
New entry
New entry
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 11 lug 2014, 6:20

4
voti

[28] Re: Regolazione corrente LM723

Messaggioda Foto Utentecarloc » 23 lug 2015, 8:34

..prova a mettere un diodo in serie alla Rsense ;-)

Così è come "sommare" 0,7-0,8V (ma anche qualcosa in più) alla sua caduta ed ottieni una soglia regolabile molto più verso "il basso" ma senza cadute esagerate alle alte correnti.



Magari c'è da rivedere un pochino R7 del partitore sul pot della corrente che serve per fissare la massima corrente impostabile.
Non è che non ci siano controindicazioni con questo circuito, la prima è che la corrente impostata dipende abbastanza fortemente dalla temperatura del diodo :? ... che tra l'altro scalda mentre lavora :cry:
... comunque funziona e mi pare "in tono" con il resto dell'alimentatore.


BTW:
R5 serve eccome :D .. serve a "spegnere" più velocemente T2 e migliorerebbe la dinamica del circuito.
Solo che 1kohm è un valore assolutamente senza senso, esageratissimamente troppo elevato, si deve calcolarla perché si prenda una frazione non trascurabile della corrente di base di T2, così a spanne IBmax=3A/20=150mA, facciamo allora un 25mA in R5.
La tensione che vede è circa Vbe e allora R5=0,8V/25mA=32ohm :ok:

Tra l'altro stessa cosa vale anche per T1 :D


riBTW:
Foto Utenteadert :D anche "solo" 45W per un 2N3055 non è un fattore di sicurezza maggiore di due ;-)
Ma qualcosa che anche con un bel dissipatore porta ad avere temperature "da ustione" sul dissipatore stesso e temperature di giunzione piuttosto vicine al massimo :D


ririBTW ha ragione Foto UtenteTardoFreak :D ... nei datasheet si trova di tutto, anche gli errori :mrgreen:
Il famoso grafico della SOA è sbagliato :? :?
soa.png
soa.png (100.28 KiB) Osservato 2087 volte


La spezzata tratteggiata non è la linea del thermally limited ma proprio la secondary breakdown.
Invece i segmenti continui sono loro le iperboli thermally limited :ok:
Se ti serve il valore di beta: hai sbagliato il progetto!
Avatar utente
Foto Utentecarloc
33,1k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2118
Iscritto il: 7 set 2010, 19:23

1
voti

[29] Re: Regolazione corrente LM723

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 23 lug 2015, 10:24

Foto Utentecarloc, ma io, nel grafico SOA, interpreto che la linea tratteggiata fino a Vce = 40 V è il limite di potenza del device, infatti se moltiplichi la Vce per la Ic trovi quel 115/117 W che è la massima potenza (thermally limited) del transistor. Oltre i 40 V si entra nel campo del secondary breakdown.
Ma forse tu intendevi che l'errore è solo nei tratteggi delle linee e questo è verissimo ;-)
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

1
voti

[30] Re: Regolazione corrente LM723

Messaggioda Foto Utentecarloc » 23 lug 2015, 10:43

FedericoSibona ha scritto:Ma forse tu intendevi che l'errore è nei tratteggi delle linee?


sì sì esatto :D i tratteggi non sono quello che c'è scritto, ma quello che dici tu è ok :ok:
Se ti serve il valore di beta: hai sbagliato il progetto!
Avatar utente
Foto Utentecarloc
33,1k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2118
Iscritto il: 7 set 2010, 19:23

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 26 ospiti