Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Messaggioda Foto UtenteTricka90 » 6 ago 2015, 10:34

Buongiorno a tutti.
Mi chiedevo come funzionassero i classici riscaldatori per acquario economici, simili a quello che linko:
Riscaldatore per acquario 500W
Sono costituiti da una semplice resistenza come rappresentato nel seguente schema (più un eventuale interruttore d'accensione) o possiedono qualche altro componente?



Ponendo che lo schema sia corretto ho provato a calcolare la resistenza relativa ad un resistore da 500 W:
V_{eff} = \frac{220\, V}{\sqrt{2}}\cong156\,V
R = \frac{V_{eff}^2}{P} \cong 50\, \Omega

Trovate che le ipotesi ed i calcoli siano corretti?
Grazie in anticipo a chi mi darà una mano :D
Avatar utente
Foto UtenteTricka90
662 1 6 10
Expert
Expert
 
Messaggi: 627
Iscritto il: 1 lug 2013, 15:53

1
voti

[2] Re: Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Messaggioda Foto UtenteRussell » 6 ago 2015, 10:42

Tricka90 ha scritto:o possiedono qualche altro componente?


c'è anche un termostato per far interrompere automaticamente il passaggio di corrente quando la temperatura è troppo alta

per il resto, si, dovrebbe essere solo una resistenza

il tutto ben isolato chiaramente
Avatar utente
Foto UtenteRussell
3.373 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 2194
Iscritto il: 4 ott 2009, 10:25

6
voti

[3] Re: Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 6 ago 2015, 10:58

220 V (che poi sono 230 V) sono già il valore efficace.

Quello di cui parlate è stato il primo controllo automatico della storia, con il mercurio del termometro che faceva da interruttore :D

Ciao,
Pietro.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
76,8k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9260
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[4] Re: Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Messaggioda Foto UtenteTricka90 » 6 ago 2015, 11:10

Russell ha scritto:c'è anche un termostato per far interrompere automaticamente il passaggio di corrente quando la temperatura è troppo alta

E' vero, avevo dimenticato il termostato, ti ringrazio! :ok:

PietroBaima ha scritto:220 V (che poi sono 230 V) sono già il valore efficace.

Caspita, eppure su vari siti web usano 156 V come valore efficace per il calcolo della potenza dissipata da resistenze collegate alla rete domestica. Quindi il valore corretto della resistenza montata sul riscaldatore da 500 W non è 50 ohm bensì circa 106 ohm, dico bene?
Avatar utente
Foto UtenteTricka90
662 1 6 10
Expert
Expert
 
Messaggi: 627
Iscritto il: 1 lug 2013, 15:53

2
voti

[5] Re: Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 6 ago 2015, 11:16

Tricka90 ha scritto:Caspita, eppure su vari siti web usano 156 V come valore efficace per il calcolo della potenza dissipata da resistenze collegate alla rete domestica.

Internet è pieno di gente che dice fesserie. :(

Tricka90 ha scritto:Quindi il valore corretto della resistenza montata sul riscaldatore da 500 W non è 50 ohm bensì circa 106 ohm, dico bene?

Sì, dici bene. :D

Ciao,
Pietro.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
76,8k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9260
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

1
voti

[6] Re: Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 6 ago 2015, 11:19

Siamo proprio in un periodo estivo, per trattare di queste amenità ;-)

Però visto che al momento non ho meglio da fare continuo:
Mi pare un gioco divertente. :lol:
Non ho mai posseduto un acquario e dei riscaldatori specifici so nulla.
Poniamoci delle domanda da sistemisti: :mrgreen:
Mi sembrano tanti 500 W, per quali dimensioni dell'acquario è previsto ?
Quale è la la temperatura dell'acquario: 28 C° ?
E la soglia minima di intervento:24 ?
E la minima temperatura ambiente prevista: 15 C° ?
Non sono certo che un termostato a lamina bimetallica abbia la precisione richiesta.
Se si guasta il temostato si "bollono" i pesci ?
Sempre senza conosce le dimensioni dell'acquario, ridurrei la potenza a 10 W, tenendolo sempre inserito ?
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.195 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2442
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

4
voti

[7] Re: Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 6 ago 2015, 11:21

Com'è andata con l'acquario?

Lascia stare... piuttosto, ti fermi a pranzo da me?

Va bene, grazie, che c'è?

Il cacciucco.

(:OO:)
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
76,8k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9260
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[8] Re: Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 6 ago 2015, 11:25

PietroBaima ha scritto:Quello di cui parlate è stato il primo controllo automatico della storia, con il mercurio del termometro che faceva da interruttore :D
Pietro.

Di controllo automatici antichi ne conosco due:
Nei mulini a vento ( dal medioevo ? )a ogni giro veniva scosso il contenitore che conteneva il grano da macinare, più vento >> più alimentazione >> più grano macinato.

L'altro è un servomeccanismo biologico per veicolo (circa 5000 anni fa ): l'anello al naso dei buoi, connesso a una corda:
anche un bambino era in grado di tirare la corda, il bue per non provare dolore seguiva (oggi sarebbe vietatop dalla proteziona animali). ;-)

Ne conoscete altri ?
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.195 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2442
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

1
voti

[9] Re: Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Messaggioda Foto Utentepaofanello » 6 ago 2015, 11:53

MarcoD ha scritto:Ne conoscete altri ?


In queste slide il mio professore ne elenca alcuni molto interessanti!! Davvero consiglio a lettura, non ci vuole tanto tempo :ok:
Piuttosto che chiedere qualcosa a me, chiedila a Mara Maionchi. E' più competente.
Avatar utente
Foto Utentepaofanello
2.275 8 13
Expert
Expert
 
Messaggi: 532
Iscritto il: 7 lug 2015, 21:01

1
voti

[10] Re: Riscaldatori per acquario: come funzionano?

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 6 ago 2015, 19:06

Oltre ai due libri di Bennett su A History of Control Engineering, c'e` di Mayr, Origin of Feedback Control.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,8k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18457
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 35 ospiti