Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Impiantistica dedicata alla sicurezza antincendio, iter procedurali e sicurezza nel luogo di lavoro

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utenteiosolo35

0
voti

[1] Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Messaggioda Foto Utentedomenicog » 23 set 2015, 9:27

Buongiorno a tutti.

Mi è capitato per la prima volta in vita mia il seguente caso:

Sto "mettendo a posto" gli impianti in un piccolissimo stabilimento industriale (40kW) di circa 700mq. Lo stabilimento produce nastri adesivi , lavora solo di giorno (fino alle 16) ed il capannone ha un lucernario molto ampio, tanto da rendere nelle giornate di sole praticamente inutile anche l'illuminazione ordinaria.
In questo caso , posto che il committente mi ha assicurato (e lo metterebbe anche per iscritto) che non lavorerà mai dopo le 16 per questioni di costi , è proprio necessario l'impianto di illuminazione di sicurezza ? Secondo la UNI 1838 sembrerebbe di si , ma nella mia zona a quell'ora i 5 lux sono ampiamente garantiti dalla luce diurna anche nelle peggiori condizioni metereologiche. Voi cosa fareste?

Seconda domanda , anche se un po' OT : il committente ha perso il contratto stipulato con l'enel ed è in pessimi rapporti con i vicini. Vedo nelle immediate vicinanze dello stabilimento una cabina. Per sapere se il sistema di messa a terra è TT o TN devo chiedere all'enel?

Grazie e buona giornata a tutti.
Avatar utente
Foto Utentedomenicog
18 2
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 29 nov 2010, 18:01

1
voti

[2] Re: Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Messaggioda Foto UtenteBrugio » 23 set 2015, 9:36

Io direi che l'illuminazione di sicurezza è necessaria. Ipotizziamo un incendio, i fumi che si sprigionano salgono e "oscurano" i lucernai, sei sicuro che è garantita l'illuminazione minima? Ho estremizzato troppo?
Avatar utente
Foto UtenteBrugio
35 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 227
Iscritto il: 15 feb 2010, 16:59

0
voti

[3] Re: Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Messaggioda Foto UtenteBrugio » 23 set 2015, 9:40

Aggiungo che più che farti mettere per iscritto che non ci sarà attività lavorativa dopo le 16, io farei escludere in maniera esplicita dal mio incarico la progettazione dell'illuminazione di sicurezza.
Avatar utente
Foto UtenteBrugio
35 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 227
Iscritto il: 15 feb 2010, 16:59

0
voti

[4] Re: Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 23 set 2015, 9:58

come progettista sicuramente prevederei l'illuminazione di sicurezza poiché nel tempo nessuno garantisce quanto dichiara il datore di lavoro ma, in questo caso l'allegato IV del d.lgs.81/08 si esprime così:
1.10.3. I luoghi di lavoro nei quali i lavoratori sono particolarmente esposti a rischi in caso di guasto dell'illuminazione artificiale, devono disporre di un'illuminazione di sicurezza di sufficiente intensità.
1.10.4. Le superfici vetrate illuminanti ed i mezzi di illuminazione artificiale devono essere tenuti costantemente in buone condizioni di pulizia e di efficienza.
1.10.5. Gli ambienti, i posti di lavoro ed i passaggi devono essere illuminati con luce naturale o artificiale in modo da assicurare una sufficiente visibilità.
1.10.6. Nei casi in cui, per le esigenze tecniche di particolari lavorazioni o procedimenti, non sia possibile illuminare adeguatamente gli ambienti, i luoghi ed i posti indicati al punto 1.10.5, si devono adottare adeguate
misure dirette ad eliminare i rischi derivanti dalla mancanza e dalla insufficienza della illuminazione.
Diciamo che la gran parte della responsabilità è a carico del datore di lavoro.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
41,6k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3341
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

-1
voti

[5] Re: Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Messaggioda Foto Utentedomenicog » 23 set 2015, 12:36

E' appunto questo che mi fa venire il dubbio:
I luoghi di lavoro nei quali i lavoratori sono particolarmente esposti a rischi in caso di guasto dell'illuminazione artificiale, devono disporre di un'illuminazione di sicurezza di sufficiente intensità.
I locali già dispongono di una illuminazione di sufficiente intensità. In questo momento i lucernari , che a occhio coprono un'area di oltre 100 metri quadri sui 700 totali , pur essendo sporchissimi mi offrono un illuminamento da luce naturale di almeno 50 lux a terra . In sede di progetto è ridicolo mettere luci per garantire 1 lux quando ce ne stanno già 50 nella peggiore delle ipotesi!
Poi...
1.10.5. Gli ambienti, i posti di lavoro ed i passaggi devono essere illuminati con luce naturale o artificiale in modo da assicurare una sufficiente visibilità.
Il mio dubbio è solo se scoppiasse un incendio di notte , ma in tal caso lo stabilimento sarebbe VUOTO , e qui si parla di sicurezza sul lavoro...
Ultima modifica di Foto UtenteOspite il 23 set 2015, 20:04, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: EvitareLeQuoteInutili!
Avatar utente
Foto Utentedomenicog
18 2
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 29 nov 2010, 18:01

1
voti

[6] Re: Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 23 set 2015, 12:58

sai quali sono i miei dubbi?:
- se lavorano iniziando alle 7 di mattina in inverno?
- se finiscono dopo le 16 al pomeriggio in inverno?
- se il lucernario si sporca e non garantisce più la trasparenza?
- se in quel capannone entrano dei lavoratori di ditte esterne che devono lavorare la sera (pulizie, manutenzione ecc)?
- se un domani il tipo affitta ad un'altra ditta?

come progettista ci sono troppi "se", ergo, installo l'illuminazione di sicurezza...., il datore di lavoro non la vuole a tutti i costi e punta i piedi?.....lo mando a quel paese e gli dico che si arrangi.....ma questa è una mia opinione
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
41,6k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3341
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[7] Re: Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Messaggioda Foto UtenteNSE » 23 set 2015, 13:15

E molto più semplicemente:
se rannuvola?
Se nevica?
Io credo che l'illuminazione naturale debba essere considerata aleatoria.
Ultima modifica di Foto Utenteadmin il 23 set 2015, 20:43, modificato 3 volte in totale.
Motivazione: eliminata citazione integrale del messaggio che precede. Usare "rispondi" non "cita". "Cita va usato con criterio.
Avatar utente
Foto UtenteNSE
1.636 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 453
Iscritto il: 30 nov 2014, 18:25

2
voti

[8] Re: Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 23 set 2015, 14:40

domenicog ha scritto:è proprio necessario l'impianto di illuminazione di sicurezza ?

Sono cavoli del committente: se vuole pagarti l'impianto te lo commissiona, se non vuole pagarlo non sei obbligato a farlo.

Per sapere se il sistema di messa a terra è TT o TN devo chiedere all'enel?

L'ENEL sa a quale tensione ti consegna l'energia, non può sapere come è fatto il tuo impianto di terra.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.172 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1969
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

1
voti

[9] Re: Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Messaggioda Foto UtenteMike » 23 set 2015, 18:49

domenicog ha scritto:Secondo la UNI 1838 sembrerebbe di si , ma nella mia zona a quell'ora i 5 lux sono ampiamente garantiti dalla luce diurna anche nelle peggiori condizioni metereologiche. Voi cosa fareste?


L'illuminazione di sicurezza non serve solo per la notte, ma in tutte le condizioni di emergenza, per esempio c'è un incendio con sviluppo di fumo e relativo black-out. In ogni caso è una valutazione del datore di lavoro, la responsabilità è sua, se vuole evitare di installare l'illuminazione di sicurezza può farlo e ne renderà conto nel documento di VDR D.lgs.81/08.

domenicog ha scritto:... Per sapere se il sistema di messa a terra è TT o TN devo chiedere all'enel?


L'Enel non lo sa e non gli interessa. In ogni caso se il punto di consegna è in BT sei in TT; se invece è in MT hai IT in MT e TN a valle del trasformatore.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14190
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[10] Re: Illuminazione di sicurezza e luce diurna

Messaggioda Foto Utentedomenicog » 23 set 2015, 19:19

L'illuminazione di sicurezza non serve solo per la notte (...) In ogni caso è una valutazione del datore di lavoro, la responsabilità è sua, se vuole evitare di installare l'illuminazione di sicurezza può farlo e ne renderà conto nel documento di VDR D.lgs.81/08.
So per certo che in questo momento il committente è in pesante difficoltà.Tuttavia è una persona onesta, ti lascia lavorare e NON risparmia sulla sicurezza dei suoi (solo) sette operai.
Il mio dovere sta proprio nel trovare una soluzione : da una parte devo progettare un impianto che gli faccia dormire sonni tranquilli , dall'altra considero ridicolo aggiungere 5 lux dove ce ne sono già almeno 50 nella peggiore delle ipotesi. Quando fumo deve esserci per coprire completamente un lucernario di 100 mq?
Proprio perché è una brava persona non mi va di fare Ponzio Pilato e mi sto scervellando al posto suo :D
L'Enel non lo sa e non gli interessa
E' proprio questo che non so: all'origine l'area era un grosso stabilimento industriale , si vede una grossa cabina all'ingresso e sicuramente la fornitura era in MT . Poi l'area è stata lottizzata in 5 piccole fabbrichette ognuna con una utenza differente ed il mio committente sicuramente è alimentato in BT (ma non ho manco visto il punto di consegna, hanno perso le chiavi del locale contatore!).
Dici che dovrei ignorare la situazione pregressa e considerare solo che l'attuale fornitura è in bt?
Avatar utente
Foto Utentedomenicog
18 2
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 29 nov 2010, 18:01

Prossimo

Torna a Sistemi di sicurezza ed antincendio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite