Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Collegare due alimentatori DC in serie

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[11] Re: Collegare due alimentatori DC in serie

Messaggioda Foto Utenteedgar » 23 nov 2015, 15:17

Valter ha scritto:Sì ho praticamente collegato l'alimentatore alla presa e misurato con il tester sia la tensione che la corrente ai fili in uscita senza collegare nessun carico(sul datasheet c'era scritto 16V e 900mA)

Ti è andata bene, potevi bruciare il tester e / o l'alimentatore stesso. La corrente massima erogabile da un alimentatore non è quella di cortocircuito ma quella che l'alimentatore può fornire senza danneggiarsi
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.202 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2462
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[12] Re: Collegare due alimentatori DC in serie

Messaggioda Foto UtenteValter » 23 nov 2015, 16:10

Quindi quella segnata sull'alimentatore?
Avatar utente
Foto UtenteValter
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 22 nov 2015, 17:37

0
voti

[13] Re: Collegare due alimentatori DC in serie

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 23 nov 2015, 17:49

Sì la corrente massima erogabile è quella riportata sull'alimentatore ed alle volte anche quella è un po' ottimistica ;-)
Oltre a quanto giustamente scritto da Foto Utenteedgar sul fatto che ti sia andata bene, se tu avessi misurato la tensione di uscita mentre misuravi la corrente con il tuo sistema avresti trovato circa zero volt, e quindi l'alimentatore in quelle condizioni è assolutamente inutilizzabile.
Attenzione che se usi il tuo sistema di misura della corrente su una batteria/pila neanche tanto grossa (qualcosa di più di ministilo o stilo) il tester passerà a miglior vita, specie se la portata che stai usando è unfused.
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[14] Re: Collegare due alimentatori DC in serie

Messaggioda Foto UtenteValter » 23 nov 2015, 18:29

Ok Grazie mille! :ok:
Quindi per non correre il rischio di bruciare tutto come potrei fare per misurare la corrente massima che può fornire l'alimentatore senza danneggiarsi (nel caso non dovessero essere segnati né gli ampere né i watt)?
Avatar utente
Foto UtenteValter
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 22 nov 2015, 17:37

0
voti

[15] Re: Collegare due alimentatori DC in serie

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 23 nov 2015, 18:40

Prima di ogni cosa, ti consiglio di leggere le regole del forum. Citare i messaggi per intero e' contrario alle nostre abitudini e, se strettamente necessario, si fa citando solo la parte saliente del messaggio cui si vuole rispondere.
Tornando all'argomento del thread, la corrente erogabile da un alimentatore, quando non indicata, si puo' stabilire solo applicando un carico e mettendo in serie a questo il tester in portata idonea e cioe' in ampere in continua.

tester3.jpg
tester3.jpg (14.92 KiB) Osservato 603 volte


Mi viene pero' anche un altro dubbio, vista la tua inesperienza; siamo sicuri che quelli di cui stiamo parlando siano alimentatori e non semplici trasformatori?
Sai la differenza tra i due?
Magari posta qualche foto di entrambi.
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
36,9k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16328
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

0
voti

[16] Re: Collegare due alimentatori DC in serie

Messaggioda Foto Utentemaxx » 23 nov 2015, 20:55

Valter ha scritto: per non correre il rischio di bruciare tutto come potrei fare per misurare la corrente massima che può fornire l'alimentatore senza danneggiarsi

la risposta è che non la misuri...
Foto Utentemarco438 ti ha illustrato come misurare la corrente assorbita dal carico, che non è la corrente massima. Se l'alimentatore ha un fusibile sull'uscita vedi il valore, quella è la corrente massima, altrimenti se ha una protezione puoi collegare l'amperometro e aumentare il carico finché interviene la protezione, se non ha una protezione vedrai che inizia a fumare ed è già cotto a puntino :D . Nella pratica, se non c'è un fusibile, ti fai una idea della corrente massima guardando il datasheet del regolatore utilizzato se è un circuito semplice con solo il regolatore oltre ai componenti passivi. Attenzione però che essendo un alimentatore dedicato per un preciso circuito non è detto che il raffreddamento e altri componenti siano dimensionati per sfruttare a pieno le caratteistiche di corrente massima del regolatore
Avatar utente
Foto Utentemaxx
261 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 137
Iscritto il: 15 apr 2012, 20:28

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 40 ospiti