Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Calibrazione multimentro DT9205A

Apparecchi di misura: oscilloscopi, multimetri, analizzatori di rete ecc
0
voti

[1] Calibrazione multimentro DT9205A

Messaggioda Foto UtenteStemby » 24 nov 2015, 19:09

Buonasera,
ho tra le mani un multimetro DT9205A (un classico).

Ho notato che, impostando l'ohmmetro alla massima sensibilità (fondo scala 200 ohm) e mettendo in contatto tra loro i due puntali, invece di segnare 0 lo strumento indica 0.7.

Immagino che andrebbe calibrato. Cosa dite, ne vale la pena? Qualcuno ha esperienza e indicazioni da darmi per il modello in oggetto (sempre che sia fattibile)?

Grazie!
Avatar utente
Foto UtenteStemby
389 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 23 mag 2013, 15:33

0
voti

[2] Re: Calibrazione multimentro DT9205A

Messaggioda Foto Utenteibra » 24 nov 2015, 19:35

Ciao Foto UtenteStemby
Questa prova l'hai fatta coi puntali oppure con un filo cortissimo + 2 spinotti? :-P
Verba volant, scripta manent
Avatar utente
Foto Utenteibra
1.286 3 4 6
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 2107
Iscritto il: 15 lug 2015, 0:45

0
voti

[3] Re: Calibrazione multimentro DT9205A

Messaggioda Foto UtenteStemby » 24 nov 2015, 19:42

Usa il tasto RISPONDI! Inutile citare i messaggi che precedono.
L'ho fatta coi puntali (è errato?), ma anche con un filo lungo un paio di centimetri senza spinotti, e il risultato è identico.

Grazie!
Avatar utente
Foto UtenteStemby
389 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 23 mag 2013, 15:33

0
voti

[4] Re: Calibrazione multimentro DT9205A

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 24 nov 2015, 20:12

In questi casi io mi accontento di sottrarre 0,7 alle letture, altrimenti penso che occorra passare a uno strumento + costoso.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.340 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3190
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

1
voti

[5] Re: Calibrazione multimentro DT9205A

Messaggioda Foto Utenteedgar » 24 nov 2015, 23:12

Stemby ha scritto:Immagino che andrebbe calibrato. Cosa dite, ne vale la pena?

E' uno strumento da 5 euro, non ne vale la pena a mio avviso. Non avendo uno zero o la funzione misura a 4 fili si fa come suggerito, si sottrae la tara alla misura.
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.197 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2456
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[6] Re: Calibrazione multimentro DT9205A

Messaggioda Foto UtenteStemby » 25 nov 2015, 0:55

Ok, grazie a tutti!
Avatar utente
Foto UtenteStemby
389 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 23 mag 2013, 15:33

1
voti

[7] Re: Calibrazione multimentro DT9205A

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 25 nov 2015, 2:58

:-) A mio parere non è propriamente una questione di "economicità" dello strumento, ma piuttosto di fondoscala in quanto incertezza ed accuratezza della misura vi sono strettamente legate; la portata minima dell'ohmetro del multimetro è di 200 ohm, percentualmente anche 10 ohm (p. es.) in confronto sono "poca cosa", figuriamoci le frazioni di ohm... risultano praticamente ininfluenti, contano anche le eventuali resistenze di contatto, quelle delle piste dello stampato dello strumento etc.; anche il "sottrarre la tara" ha senso relativamente; se vai a misurare un resistore da 100 ohm ok, ma se vuoi misurare un resistore da
1 ohm non sarei così sicuro del risultato... serve un milliohmetro che non avrà certo centinaia di ohm di fondoscala; è un po' come pesare con una bilancia da cucina con portata massima di 5 kg e divisioni di 5 g; ammesso che sia estremamente accurata (per essere da cucina) l'errore minimo (incertezza ?) sarà almeno pari alla divisione (5 g). O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,3k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9958
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[8] Re: Calibrazione multimentro DT9205A

Messaggioda Foto UtenteStemby » 25 nov 2015, 3:30

claudiocedrone ha scritto:è un po' come pesare con una bilancia da cucina con portata massima di 5 kg e divisioni di 5 g; ammesso che sia estremamente accurata (per essere da cucina) l'errore minimo (incertezza ?) sarà almeno pari alla divisione (5 g). O_/

Però a questo punto mi chiedo perché lo strumento (digitale) preveda una cifra decimale, se la scala non permette di visualizzare numeri sensati. La bilancia da cucina per l'appunto usa come unità di misura minima il grammo (dato che l'errore tipico è ±5 g), e non il decimo di grammo.

Comunque tra non molto dovrebbe arrivarmi un multimetro dello stesso modello (quello in oggetto non è mio), nuovo; vedrò se anche lì il comportamento sarà analogo.

Una cosa che non ho detto precedentemente: uno dei due puntali è stato sostituito. Mi sembra quindi verosimile che la tara derivi dalla sostituzione con un puntale di tipo differente (e quindi forse la taratura potrebbe essere sensata, se praticabile).

Saluti!
Avatar utente
Foto UtenteStemby
389 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 23 mag 2013, 15:33

0
voti

[9] Re: Calibrazione multimentro DT9205A

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 25 nov 2015, 8:29

claudiocedrone ha scritto:serve un milliohmetro

Che non costa 5 euro.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.340 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3190
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

4
voti

[10] Re: Calibrazione multimentro DT9205A

Messaggioda Foto Utenteedgar » 25 nov 2015, 9:52

Stemby ha scritto:Però a questo punto mi chiedo perché lo strumento (digitale) preveda una cifra decimale, se la scala non permette di visualizzare numeri sensati

Non bisogna confondere la risoluzione (la minima quantità apprezzabile) con l'accuratezza - incertezza come la si vuol chiamare. Questo multimetro (ne ho uno anch'io uguale) sulla scala 200 ohm è specificato per 0.8% di errore di fondo scala +/- 3 digit. Questo significa che - con multimetro tarato ed in specifica - misurando una resistenza da 190 ohm la lettura potrebbe essere compresa tra 188,1 e 191,8 ohm, mentre a zero ohm la lettura potrebbe essere affetta da un errore di 0,3 ohm. E' possibile che lo strumento sia leggermente starato ma il manuale non parla della taratura e comunque se si tocca lo zero potrebbero spostarsi vari fondo scala. E' un po' come l'auto, uno sa che la seconda gratta un po' in cambiata e ci sta attento :ok:
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.197 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2456
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

Prossimo

Torna a Strumentazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite