Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Sostituzione termostato meccanico con digitale

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[11] Re: Sostituzione termostato meccanico con digitale

Messaggioda Foto Utentetecfil » 13 dic 2015, 23:01

Ciao!

Grazie per la spiegazione :ok: adesso devo solo eliminare i vecchi orologi che erano abbinati ai termostati meccanici.

Adesso ho tre orologi, due per i termostati ed uno per la valvola del ricircolo che però non funzionano molto bene, ogni mese devo andare a sistemare le ore perché perdono un po' il senso del tempo :mrgreen: :mrgreen:

Toglierò gli orologi dei due termostati e terrò solo quello del ricircolo

Grazie
Ciao!
Il colmo per un elettricista? Essere isolato :D
Avatar utente
Foto Utentetecfil
327 1 5 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 440
Iscritto il: 2 lug 2013, 21:41

0
voti

[12] Re: Sostituzione termostato meccanico con digitale

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 13 dic 2015, 23:46

Scusa, ma cosa sono questi "orologi abbinati ai termostati"? Intendi dire dei programmatori orari esterni che accendono/spengono il riscaldamento in determinati orari?
Oppure sono dispositivi che fanno parte integrante della caldaia?

Inoltre, non mi è chiara la funzione di quello che definisci "orologio abbinato alla valvola di ricircolo".
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.758 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1185
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[13] Re: Sostituzione termostato meccanico con digitale

Messaggioda Foto Utentemaxx » 14 dic 2015, 21:54

Grazie per la spiegazione chiara Foto UtenteFranco012 , avevo erroneamente capito che il termostato dello schema togliesse completamente alimentazione alla caldaia, non avevo capito che si trattava di una alimentazione ausiliaria.
Nel caso del mio termostato evidentemente non è la fase ma il neutro che viene aperto perché non avevo rilevato tensione
Avatar utente
Foto Utentemaxx
261 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 137
Iscritto il: 15 apr 2012, 20:28

1
voti

[14] Re: Sostituzione termostato meccanico con digitale

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 14 dic 2015, 22:19

Salve, Foto Utentemaxx, mi spiace averti indotto in errore. Il fatto è che per rendere più semplice la spiegazione sul principio di funzionamento termostato-caldaia ho dovuto necessariamente tralasciare altri elementi. E' ovvio che il termostato comanda solo l'accensione del bruciatore della caldaia, e che quest'ultima riceve già l'alimentazione generale a 230 volt, come pure è ovvio che l'installatore non predispone il terzo filo (di solito il neutro) con il solo scopo di far accendere la lampadina del termostato. Quello della lampadina era solo un esempio.
maxx ha scritto:Nel caso del mio termostato evidentemente non è la fase ma il neutro che viene aperto perché non avevo rilevato tensione

Quanto al fatto di far gestire al termostato la fase o il neutro, in effetti non esiste una norma ben precisa. Una cosa simile succede anche nel circuito che accende una lampada di casa: c'è chi collega permanentemente la lampadina al neutro, e per accenderla usa l'interruttore che fornisce la fase, come pure c'è chi, al contrario, la collega permanentemente alla fase e usa l'interruttore per fornire il neutro.

A volte, nel tentativo di semplificare troppo le cose, si ottiene l'effetto contrario...
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.758 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1185
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[15] Re: Sostituzione termostato meccanico con digitale

Messaggioda Foto Utentemarcocci » 17 dic 2015, 8:33

Ciao, Franco012, in realtà il termostato ambiente non interrompe né la fase né il neutro ma solo l'apposito contatto (normalmente aperto) presente sulla morsettiera della caldaia.
Il fatto di avere portato una alimentazione 230V al termostato dipende se questo è funzionante a batteria o alimentato dalla rete, solitamente tutti i modelli recenti sono a batteria.
Per quanto riguarda l'esempio del circuito funzionale della lampadina di casa esiste invece una norma ben precisa che obbliga ad interrompere sempre e comunque la fase.
Avatar utente
Foto Utentemarcocci
15 1
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 10 mar 2014, 8:57

0
voti

[16] Re: Sostituzione termostato meccanico con digitale

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 17 dic 2015, 11:40

Grazie, Foto Utentemarcocci per le precisazioni.
marcocci ha scritto:esiste invece una norma ben precisa che obbliga ad interrompere sempre e comunque la fase

Non sono a conoscenza di "norme ben precise" (normative CEI) che obbligano ad interrompere la fase anziché il neutro nel circuito di accensione di una lampadina. Certo, è consigliabile la prima soluzione, come puoi vedere in questo articolo su ElettroYou. Sicuramente è una norma di buona tecnica, che personalmente condivido. Che poi si trovino impianti in cui viene interrotto il neutro è un dato di fatto.
il termostato ambiente non interrompe né la fase né il neutro ma solo l'apposito contatto (normalmente aperto) presente sulla morsettiera della caldaia

Dipende dal tipo di termostato e/o dal tipo di caldaia. Gli impianti di riscaldamento di vecchio tipo prevedevano che sui contatti di comando dell'accensione ci fosse effettivamente l'alimentazione a 230 volt, che serviva anche ad alimentare il termostato (non quelli puramente meccanici), che funzionava a 230 volt, oppure ad alimentare una lampadina di segnalazione, incorporata nel termostato, che segnalava lo stato dell'impianto. Lo schema di funzionamento che ho inserito è riferito all'impianto di Foto Utentetecfil, che è chiaramente di quel tipo (semplificazioni a parte).
Sappiamo che attualmente tutti i termostati, indipendentemente dall'alimentazione necessaria per il proprio funzionamento, agiscono su un relè che ha almeno un contatto di scambio "pulito", utilizzabile con qualsiasi tipo di tensione e corrente (naturalmente entro i limiti tecnici del relè) e adattabile pertanto a qualsiasi tipologia di caldaia o altro dispositivo da azionare.
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.758 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1185
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[17] Re: Sostituzione termostato meccanico con digitale

Messaggioda Foto Utentetecfil » 20 dic 2015, 19:59

Ciao!

Scusate nel ritardo della risposta, ma ero via tutta settimana e non ho avuto modo di rispondere!

Si il mio impianto è vecchio infatti a tutti i termostati arriva la 230V, invece adesso ho visto che tanti sono alimentati con le batterie per cui ho eliminato la 230.

Si quelli che io chiamo orologi sono dei programmatori orari esterni, di questo tipo
http://www.elettronew.com/foto_album/VP878300.gif
solo collegati alle elettrovalvole per il passaggio dell'acqua calda, non vanno in caldaia.

Il fatto è che adesso ho sostituito anche il secondo termostato con un C804 sempre della fantini cosmi programmabile così posso eliminarli del tutto.

L'unico orologio che devo lasciare è quello del ricircolo, in questo caso penso sia un orologio che controlla una valvola all'interno della caldaia in modo da attivare il ritorno dell'acqua calda di giorno quando l'impianto è in funzione (vedo di documentarmi bene e poi vi faccio sapere)

Ciao! :D
Il colmo per un elettricista? Essere isolato :D
Avatar utente
Foto Utentetecfil
327 1 5 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 440
Iscritto il: 2 lug 2013, 21:41

1
voti

[18] Re: Sostituzione termostato meccanico con digitale

Messaggioda Foto Utentepaolo a m » 20 dic 2015, 20:32

Franco012 ha scritto:Non sono a conoscenza di "norme ben precise" (normative CEI) che obbligano ad interrompere la fase anziché il neutro nel circuito di accensione di una lampadina

Dovresti vedere l'articolo 465.1.2 della CEI 64-8. E in relazione alle verifiche, sempre della 64-8, il punto 61.2.3 h).
Avatar utente
Foto Utentepaolo a m
4.623 1 2 4
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1571
Iscritto il: 23 apr 2008, 8:55

0
voti

[19] Re: Sostituzione termostato meccanico con digitale

Messaggioda Foto Utenteattilio » 20 dic 2015, 20:46

Franco012 ha scritto:Che poi si trovino impianti in cui viene interrotto il neutro è un dato di fatto

be' se è per questo in giro si trova di tutto, ma non per questo tutto diventa accettabile
quello di interrompere il neutro al posto della fase sui comandi funzionali è un errore sotto ogni punto di vista
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8578
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[20] Re: Sostituzione termostato meccanico con digitale

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 20 dic 2015, 21:17

Sono perfettamente d'accordo con te, Foto Utenteattilio, ho infatti specificato in [14] che quella di interrompere la fase anziché il neutro "Sicuramente è una norma di buona tecnica, che personalmente condivido".
Ho accennato al fatto che non tutti gli impianti sono così (senza peraltro giustificarli) solo perché dalla descrizione dell'impianto fatta in [1] sembrerebbe, a giudicare dal colore dei cavi, che sia il neutro ad essere interrotto.
Ringrazio inoltre Foto Utentepaolo a m per l'utile indicazione relativa alla normativa (anche se non posso accedervi perché non ce l'ho. Comunque il concetto è chiaro).
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.758 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1185
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 15 ospiti