Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ipocrisia del cippato e pizza della discordia

Urbanistica, paesaggio, clima, inquinamento, biodiversità...

Moderatore: Foto Utenteadmin

0
voti

[151] Re: Ipocrisia del cippato e pizza della discordia

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 15 gen 2020, 11:02

I diesel consumano poco e fanno poca CO2 ma di questo nessuno se ne dà conto. E' anche vero che molti manomettono la centralina e fanno un disastro.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.498 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3356
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[152] Re: Ipocrisia del cippato e pizza della discordia

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 15 gen 2020, 14:04

Se posso permettermi però non mi è piaciuta granchè questa intervista al direttore del CNR.

Prima accenna al discorso legna/pellet, poi all'ultima domanda che gli viene rivolta, ovvero quali "blocchi" differenti si potrebbero attuare, risponde che bisognerebbe limitare i chilometri percorsi :shock:

finché le figure di spessore e le autorità non avranno il coraggio di dire la verità siamo sempre sulla stessa barca.

perché il direttore non ha risposto che tecnicamente la soluzione sarebbe quella di attuare "blocchi" veri che riguardano gli impianti di riscaldamento e gli impianti di processo?
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.085 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2505
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[153] Re: Ipocrisia del cippato e pizza della discordia

Messaggioda Foto Utente6367 » 15 gen 2020, 14:54

Danielex ha scritto:all'ultima domanda che gli viene rivolta, ovvero quali "blocchi" differenti si potrebbero attuare, risponde che bisognerebbe limitare i chilometri percorsi :shock:


Forse non è la risposta da direttore del CNR ma è sensata.

Ha senso bloccare un diesel che magari avrebbe fatto solo pochi km (pochi ma importanti per l'utente) e lasciare libere le auto a benzina di circolare tutto il giorno in città?

La direzione sono i vari tipi di scatola nera che permettono di tenere sotto controllo l'uso effettivo di ogni singola automobile.
Avatar utente
Foto Utente6367
19,1k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6149
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[154] Re: Ipocrisia del cippato e pizza della discordia

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 15 gen 2020, 15:26

fpalone ha scritto:Continuano


Come sempre gli interventi di fpalone sono da stampare e incorniciare.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.933 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2321
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[155] Re: Ipocrisia del cippato e pizza della discordia

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 15 gen 2020, 16:39

La risposta è in parte sensata ma..inattuabile.

In Italia partono le rivolte se bloccano il traffico in giorni come questi, figuriamoci una limitazione permanente!
E infatti la scatola nera a Milano per ora langue.

Comunque sono d'accordo con il principio generale che ognuno di noi dovrebbe avere una "quota" limitata di inquinamento E "CLIMALTERAMENTO" a suo carico.

Quindi ok alla scatola nera, con chilometraggio massimo che dipenda dalla motorizzazione ma anche dalla mole del veicolo.

Veicoli piccoli ed elettrici (guarda che combinazione :mrgreen: ) dovtebbero avere a disposizione una percorrenza molto maggiore, in città, di un SUV fosse anche benzina euro6.

E poi i controlli su camini e dintorni, per quanto io non riesca a criminalizzarli si vede di tutto, nei giorni scorsi ho mandato foto al comune per sapere se un camino nero che emette di tutto, in villetta che ha anche il gas, sia una cosa normale in pianura padana a quota 250m...
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
28,4k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7793
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[156] Re: Ipocrisia del cippato e pizza della discordia

Messaggioda Foto Utenteguzz » 15 gen 2020, 16:50

Ma che state dicendo?
Quindi io che per lavoro giro mezzo veneto dovrei smettere di farlo? Ed avere la stessa "quota km" di mia mamma pensionata che il 90% delle volte che muove l'auto fa tragitti di una decina di km per andare a far la spesa o a trovare mia nonna?

é arcinoto che le auto influiscono in maniera minima sulle polveri sottili, ma è l'unico settore su cui si insiste.

Non sarebbe meglio pensare di ridurre le altre fonti?
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
3.617 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2112
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

0
voti

[157] Re: Ipocrisia del cippato e pizza della discordia

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 15 gen 2020, 17:03

ovviamente le quote dovrebbero essere differenziate per zone (il veneto è messo meglio della Lombardia), per attività (dando quote alle aziende ma solo per attività che non hanno alternative) ecc.

Le auto non hanno influenza minima, si parla principalmente di zone urbanizzate con traffico elevato.

Ma quelli come te non devono necessariamente avere il "diritto" di arrivare ovunque con la propria auto, magari inquinante.

Magari la lasci in periferia e prendi un mezzo pubblico ;-)
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
28,4k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7793
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[158] Re: Ipocrisia del cippato e pizza della discordia

Messaggioda Foto Utentefairyvilje » 15 gen 2020, 17:17

Richiurci, come in altre occasioni dimostri di non avere contatto con la realtà al di fuori delle mura della tua città ben servita da mezzi pubblici :mrgreen: .
Posso chiederti se tu sia mai stato in Veneto? :-|
E lo dico da persona che si muove esclusivamente coi mezzi pubblici. Tranne quando torno in Italia.
"640K ought to be enough for anybody" Bill Gates (?) 1981
Qualcosa non ha funzionato...

Lo sapete che l'arroganza in informatica si misura in nanodijkstra? :D
Avatar utente
Foto Utentefairyvilje
11,9k 4 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2520
Iscritto il: 24 gen 2012, 19:23

0
voti

[159] Re: Ipocrisia del cippato e pizza della discordia

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 15 gen 2020, 20:21

Ma no posso immaginare, guarda che vivo in un paesino del c... :mrgreen:

Intendevo che se uno come Guzz arriva per lavoro a Milano non è detto possa e potrà pretendere per sempre di entrare in centro col suo diesel Euro3 (esempio ehhh)

Hanno già messo area C, poi area B...se entrare in centro costerà caro (per pedaggio o multa)sarà lui stesso a poter decidere ;-)
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
28,4k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7793
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

Precedente

Torna a Ambiente

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti