Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

La libreria di EY... "Vediamo cosa leggiamo"

Aggiornamenti, orientamento, lavoro, attività professionali, riviste, libri, strumenti EY, Tips and tricks, consigli e pareri generici

Moderatori: Foto Utenteadmin, Foto UtenteSjuanez

0
voti

[51] Re: La libreria di EY... "Vediamo cosa leggiamo"

Messaggioda Foto UtenteMike » 5 set 2018, 9:22

clavicordo ha scritto:I due autori del libro che proponi, Foto UtenteMike, affrontano questo problema? Temo di no, ma se lo fanno seriamente sono pronto a ricredermi.

Leggilo per scoprirlo :mrgreen:
clavicordo ha scritto:Come dimostrano le varie rivoluzioni, iniziate con le migliori intenzioni e finite poi nel fascismo, più o meno mascherato.

Perfettamente d'accordo, come dimostra la storia sono tutti sistemi fallaci e superati, la democrazia è uno di questi.

PS: Visto il topic non replico ulteriormente, sposta questi due post da un'altra parte se vuoi continuare l'argomento.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14191
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

1
voti

[52] Re: La libreria di EY... "Vediamo cosa leggiamo"

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 21 nov 2018, 23:47

Questo post di Foto Utentemario_maggi mi ha indotto a scrivere di un libro che mi era passato per le mani parecchi anni fa, non è quindi la recensione di qualcosa che ho scelto di recente, ma lo ricordo bene.
A mio parere una lettura cruda e dura, se ci si sofferma un momentino a pensarci, non occorre necessariamente una narrazione alla David Peace:

iVdS.JPG
iVdS.JPG (19.41 KiB) Osservato 632 volte

autore "Umberto Simonetta", edito da "Mondadori"(1976)

Da da riflettere, più di quarant'anni fa, quando ancora non si era conclamato il fenomeno della parcellizzazione dei nuclei famigliari, Simonetta immaginava la legalizzazione dell'omicidio in un contesto ben definito.
La copia che avevo avuto tra le mani era stata regalata da un uomo di chiesa che all'interno, all'inizio, lo ricordo benissimo, aveva scritto una domanda: "e se nell'uomo scomparisse la coscienza ?".
Ne venne tratto anche un film, ma non l'ho mai visto.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
21,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6287
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

1
voti

[53] Re: La libreria di EY... "Vediamo cosa leggiamo"

Messaggioda Foto Utentewruggeri » 5 feb 2019, 1:54

Ho letto questo libro ormai qualche anno fa... ma stanotte ho deciso di consigliarlo:

Immagine

Il titolo parla da sè: un libro feroce e struggente, senz'altro inadatto a chi si fa coinvolgere dalle proprie letture. Pensare che una storia come quella sia anche solo verosimile è senz'altro sconvolgente, e in particolare chi ha vissuto (anche solo per interposta persona, ma da molto vicino) storie di violenza o abusi non potrà non sentire in certi punti quella fin troppo familiare sensazione quasi metallica che partendo da un punto appena sotto lo sterno scivola fino al basso ventre.
Rispondo solo a chi si esprime correttamente in italiano.
Se non conosci un argomento, non parlarne.
Gli unici fatti sono quelli dimostrabili, il resto è opinione.
Non dirò una parola sulla politica e sul M5S, del quale aspetto solo l'estinzione.
Avatar utente
Foto Utentewruggeri
4.739 1 7 13
Master
Master
 
Messaggi: 894
Iscritto il: 25 nov 2016, 18:46

2
voti

[54] Re: La libreria di EY... "Vediamo cosa leggiamo"

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 20 feb 2019, 22:31

In questo forum, sostanzialmente tecnico e scientifico, di frequente trovano spazio discussioni relative al lavoro: opportunità nel nostro paese, difficoltà nel trovarlo, ricerca di alternative oltre confine.
E' vero, ci sono problemi, ma a mio avviso, il lamento che accompagna quei thread, in parte comprensibile, vive poi di eccessi ed assoluti, e privato di confronti col pregresso si duole d'una eredità che considera solo dal punto di vista dello status, come se i precursori avessero solo sottratto futuro alla collettività.
I termini di comparazione si scoprono anche nel passato e senza cadere nell'equivoco d'una consolatoria narrazione possono, o devono, aiutare a restituire una visione più obiettiva del presente.
Almeno questo è quel che penso e questo libro, in parte, raccoglie il proposito:

gcnapf_1.JPG
gcnapf_1.JPG (29.11 KiB) Osservato 377 volte

"Giuro che non avrò più fame", autore "Aldo Cazzullo", edito da "Mondadori", pp.264, 18,00 €, disponibile anche l'ebook, oppure sfogliatelo in biblioteca.

Quando ho visto il titolo m'è tornato alla mente un commento familiare, l'idea dell'autore mi piaceva ed il contenuto non ha tradito le mie aspettative.
Se qualcuno volesse dargli un'occhiata ma è molto molto pigro, potrebbe limitarsi alle prime 16 pagine, dalla 5 alla 20, e decidere poi se andare oltre.
Buona lettura.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
21,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6287
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

2
voti

[55] Re: La libreria di EY... "Vediamo cosa leggiamo"

Messaggioda Foto Utentefpalone » 21 feb 2019, 10:03

Un libro utile per riflettere sul concetto di rischio accettabile e su come la percezione del rischio giochi un ruolo fondamentale per determinare la sua accettabilità.
"Approaches to Acceptable Risk: A Critical Guide".
Avatar utente
Foto Utentefpalone
11,4k 5 7 10
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2235
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

Precedente

Torna a Informazioni varie più o meno utili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti