Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Derivazioni da quadro prese industriale

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Derivazioni da quadro prese industriale

Messaggioda Foto Utentemulder80 » 13 apr 2016, 16:47

mi scuso in anticipo se la domanda è banale e/o stupida, ma non riesco a trovare una risposta a tale quesito.

Mi trovo di fronte a una nuova installazione in cui sono stati utilizzati quadri prese industriali assiemati di varie marche da cui sono state fatte delle derivazioni (forati nella parte superiore per uscire con tubazione) per andare ad alimentare direttamente delle macchine (carichi fissi).
Quindi ho ad es. i 2 interruttori mtd nella parte superiore a protezione delle prese interbloccate interne al quadro, più un terzo interruttore a protezione di questa linea "fissa".
A puro titolo di es. parliamo di un quadro del tipo kaedra Schneider CEI 23-49, CEI EN 60670-24.

Tutto ciò è stato fatto immagino per risparmiare la spina di derivazione dal blindo dedicata all' alimentazione della macchina.
Domanda: oltre alla verifica della potenza dissipata all'interno dell'involucro e alla corrente di c.to c.to, è lecito derivare direttamente da un quadro prese un'alimentazione "fissa"?
Avatar utente
Foto Utentemulder80
35 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10 giu 2009, 16:46

0
voti

[2] Re: Derivazioni da quadro prese industriale

Messaggioda Foto UtenteMike » 13 apr 2016, 18:29

Al netto dei coordinamenti e del grado IP, non vedo impedimenti
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[3] Re: Derivazioni da quadro prese industriale

Messaggioda Foto Utentemulder80 » 13 apr 2016, 18:51

Ok, pensavo che a livello normativo utilizzare quadri prese al pari di cassette di derivazione e/o quadri elettrici potessero esserci dei problemi, grazie come sempre Mike :ok:
Avatar utente
Foto Utentemulder80
35 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10 giu 2009, 16:46

0
voti

[4] Re: Derivazioni da quadro prese industriale

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 15 apr 2016, 14:06

Il foro nella parte superiore del quadro è stato fatto in una parte predisposta per essere forata dal costruttore del quadro prese?
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
41,9k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3381
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[5] Re: Derivazioni da quadro prese industriale

Messaggioda Foto Utentemulder80 » 16 apr 2016, 14:58

si, l'ho verificata e la risposta è affermativa.
Una cosa però non mi è chiara..sono in un contesto industriale, produttivo.
Come vanno certificati questi che sono a tutti gli effetti dei quadri elettrici (hanno tutti nella parte modulare più di 2 interruttori)? Con la 23-51 non ci siamo, di similare al domestico non c'è nulla :shock:
Avatar utente
Foto Utentemulder80
35 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10 giu 2009, 16:46

0
voti

[6] Re: Derivazioni da quadro prese industriale

Messaggioda Foto UtenteMike » 16 apr 2016, 20:51

mulder80 ha scritto:Come vanno certificati questi che sono a tutti gli effetti dei quadri elettrici (hanno tutti nella parte modulare più di 2 interruttori)? Con la 23-51 non ci siamo, di similare al domestico non c'è nulla :shock:


Cosa devi certificare? Immetti nel mercato il quadro prese o hai fatto un ampliamento al quadro prese esistente?
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[7] Re: Derivazioni da quadro prese industriale

Messaggioda Foto Utentemulder80 » 18 apr 2016, 10:23

dovrei certificare il quadro assiemato ovvero il centralino vuoto (es. kaedra citato sopra), a cui sono state installate le prese interbloccate + gli interruttori nella parte modulare. Interruttori che proteggono linee fisse verso stazioni di lavoro. Sono quindi in un contesto che non può certo dirsi "domestico o similare" come da CEI 23-51.

Io per la cronaca sono il progettista, incaricato di redigere gli elaborati as built. Mi occupai già a suo tempo della progettazione, ci sono state varianti (come normale in questi contesti industriali molto "dinamici") tra cui appunto queste alimentazioni a macchine fisse che io avevo previsto inizialmente da quadri elettrici e/o spine blindo, e che mi ritrovo invece alimentate dai quadri prese (CEI 23-49 da produttore)
Avatar utente
Foto Utentemulder80
35 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10 giu 2009, 16:46

0
voti

[8] Re: Derivazioni da quadro prese industriale

Messaggioda Foto UtenteMike » 18 apr 2016, 11:00

Foto Utentemulder80 se sei il progettista non devi certificare nulla, è il produttore che certifica il prodotto e l'installatore che ne dichiara la conformità all'ambiente di installazione.
Se questa è una variante significativa doveva essere da te approvata prima di essere realizzata, se per questa modifica non è stato richiesto il tuo parere hai tutto il diritto di valutarne la corrispondenza alla filosofia progettuale e alle richieste della committenza e di conseguenza accettarla o rifiutarla, se l'accetti te ne assumi la piena responsabilità (progettuale).
Quello che è certo è che non devi certificare quel quadretto prese, in mancanza di una marcatura CE o di qualsiasi altra dichiarazione di un produttore, è l'installatore che se ne assume la totale responsabilità con il rilascio della DICO.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[9] Re: Derivazioni da quadro prese industriale

Messaggioda Foto Utentemulder80 » 18 apr 2016, 11:21

ti chiedo scusa Mike, mi è scappato quel "dovrei certificare" che ovviamente non fa parte del mio ruolo. Ho utilizzato quel termine impropriamente volendo significare che nel contesto degli as built mi viene richiesta una verifica di quanto eseguito e, come dici tu, se la cosa non torna si scrive e la si rifà..

Purtroppo mi capita raramente in quei contesti di venire interpellato per varianti, con la scusa della fretta e del "dovevo dare corrente alla macchina per ieri e non ho avuto il tempo di chiamarti" si finisce spesso così..
Avatar utente
Foto Utentemulder80
35 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10 giu 2009, 16:46

0
voti

[10] Re: Derivazioni da quadro prese industriale

Messaggioda Foto UtenteMike » 18 apr 2016, 12:16

mulder80 ha scritto:Purtroppo mi capita raramente in quei contesti di venire interpellato per varianti, con la scusa della fretta e del "dovevo dare corrente alla macchina per ieri e non ho avuto il tempo di chiamarti" si finisce spesso così..


Tranquillo, è la normalità, l'importante è che l'installatore sia consapevole del rischio che corre, ovvero di rifare il lavoro. :mrgreen:
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 26 ospiti