Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Festa dei lavoratori

Notizie scientifiche e non, comunicazioni, auguri, AAA cercasi, vendo, compro, piccoli racconti, curiosità, idee, fantasie ecc. Un fuori tema soft, senza argomenti scottanti

Moderatori: Foto Utenteadmin, Foto UtentePaolino

0
voti

[11] Re: Festa dei lavoratori

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 1 mag 2016, 16:01

Bravo Michele
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
42,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3386
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

3
voti

[12] Re: Festa dei lavoratori

Messaggioda Foto UtenteMike » 1 mag 2016, 16:59

E per concludere il ragionamento, pubblico la lettera di un conoscente che sintetizza benissimo la questione:

Ormai è più di un anno che lavoro come operaio. Ho iniziato a lavorare il 9 aprile 2015 alle 9 del mattino, e alle 9 e un minuto avevo già una vita lavorativa più lunga di quella di Marx, e quindi una maggior conoscenza della classe operaia.

Non credo ci sia né da essere fieri né tantomeno da vergognarsi nel fare l'operaio, è un lavoro come un altro, però ha una particolarità: quando fai l'operaio sembra che tutti vogliano fare il tuo bene (prendendo i tuoi soldi).

Le forze dell'ordine dicono che devi dar loro dei soldi perché senza di loro non sapresti come difenderti (salvo poi mandarti in galera se ti difendi da solo).

Gli insegnanti dicono che devi dar loro dei soldi perché altrimenti le future generazioni sarebbero ignoranti e finirebbero a fare il tuo stesso lavoro. Ah, e ovviamente secondo ogni insegnante la sua materia è quella più importante, quella a cui devono essere destinate più ore e fondi (cioè più soldi da parte anche degli operai). E i dati sull'analfabetismo funzionale sono sotto gli occhi di tutti.

Quelli che lavorano in Rai dicono che devi dar loro dei soldi perché altrimenti l'informazione sarebbe di parte (e finiscono sempre per fare propaganda a questo o quel partito).

I burocrati che lavorano negli uffici pubblici dicono che devi dar loro dei soldi perché altrimenti regnerebbero il caos e l'anarchia, salvo farti perdere una giornata per un documento perché sono in sovrannumero e quindi alcuni devono far finta di lavorare.

Quelli delle Ferrovie, di Trenitalia e di Alitalia dicono che devi dar loro dei soldi perché altrimenti i trasporti sarebbero in mano ad avidi capitalisti (che però con venti euro ti portano a Londra).

Gli assistenti sociali dicono che devi dar loro dei soldi perché devono aiutare i più deboli (tralasciando il fatto che per arricchire chi non lavora devono prima impoverire chi lavora).

I sindacalisti dicono che devi dar loro dei soldi perché altrimenti saresti sfruttato, salvo poi scoraggiare chi vuole assumerti obbligandolo a mille regole e balzelli.

E poi ci sono loro, i politici. Quelli a cui devi dar dei soldi perché, a quanto pare, sanno amministrare la tua vita meglio di te, d'altronde tu sei solo un povero operaio, cosa ne vuoi sapere? Sono loro a decidere a chi devi dare dei soldi (e una buona parte decidono che debba andare a loro, stranamente), sono loro a gestire il tuo futuro, perché tu sei troppo stupido per farlo (altrimenti come potresti avere un debito pubblico pro capite di 37 mila euro e nessuna speranza di andare in pensione?).

E tu, povero operaio, a fine mese guardi la tua busta paga e non capisci: guardi la paga lorda, cioè i soldi che ti ha dato il tuo "padrone", quello che le categorie sopracitate ti hanno insegnato essere il tuo nemico, quello che ti vuole male, e poi ci sono le trattenute, cioè i soldi che ti hanno preso per darli alle categorie sopracitate, quelle che, dicono, ti vogliono aiutare.

E non capisci: in che modo quello che ti dà dei soldi è quello che vuole il tuo male, che ti rovina la vita, e quelli che ti prendono i soldi sono quelli che ti vogliono bene, che ti salvano dalla perdizione?
Ma d'altronde che cazzo ne vuoi capire tu, sei solo un povero operaio ignorante.

Buon primo maggio a tutti, soprattutto a chi non vuole fare il mio bene obbligandomi a dargli i miei soldi.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14244
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

6
voti

[13] Re: Festa dei lavoratori

Messaggioda Foto Utentefairyvilje » 1 mag 2016, 17:37

Personalmente trovo questa "lettera" un tripudio di retorica e logica fallace. Più che una sintesi vuole essere una visione a senso unico della realtà, dove il protagonista è l'unica vera vittima. Riconoscere dei problemi nella società non vuol dire arrivare ad estenderli come caratteristica necessaria per l'esistenza della stessa. Sarebbe come dire che solo perché alcune tazze escono dalla fabbrica sbeccate, tutti gli operai dentro sono dei nullafacenti che non meritano il loro lavoro.
Mah.

P.S. L'analfabetismo funzionale difficilmente è indotto dai docenti, ma è più che altro una prerogativa dell'individuo e del modo in cui affronta il mondo che lo circonda. Imputarlo al sistema dell'istruzione è quanto di più assurdo si possa fare dal mio punto di vista.
"640K ought to be enough for anybody" Bill Gates (?) 1981
Qualcosa non ha funzionato...

Lo sapete che l'arroganza in informatica si misura in nanodijkstra? :D
Avatar utente
Foto Utentefairyvilje
11,4k 4 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2452
Iscritto il: 24 gen 2012, 19:23

0
voti

[14] Re: Festa dei lavoratori

Messaggioda Foto UtenteGiacomoCarli83 » 1 mag 2016, 17:54

'Non pensiero soprattutto a chi il lavoro lo ha perso in particolare agli over
Avatar utente
Foto UtenteGiacomoCarli83
56 2
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 9 feb 2015, 14:17

1
voti

[15] Re: Festa dei lavoratori

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 1 mag 2016, 19:09

Foto UtenteMike, non ho mai letto M.Friedman e non so nemmeno quanto mai abbia lavorato, lui, invece ho letto la lettera, visto che l'hai riportata, che presumo tu condivida.

Intanto, l'essere operaio è una categoria e non qualifica il lavoro o il tipo di lavoro che la persona svolge e quanto regola la forma e la modalità retributiva vale per tutti i lavoratori dipendenti, non solo per lo "operaio" della lettera, quindi anche per le altre categorie di lavoratori (si, lo sono anche gli altri) citati nella medesima dallo stesso.

Poi, mi sembra una raccolta di luoghi comuni, con la "aggravante", forse, che la collezione sia fatta erigendosi a vittima privilegiata ed esclusiva, cosa strana ma tipicamente demagogica.
Non vedo poi, e qui sono io che non ci arrivo, come possa rappresentare un corollario alla sopracitata icona della maglietta.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6444
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[16] Re: Festa dei lavoratori

Messaggioda Foto UtenteBrianz » 1 mag 2016, 20:35

Pace, fratelli, pace!

Seguiamo l'esempio:

Primo maggio, 100 disoccupati in viaggio per Lourdes: "Preghiamo per trovare lavoro"

(Repubblica online di oggi)

In fondo, dove lo stato, la società cosiddetta civile e, principalmente, l'umanità, sono diversamente impegnati è possibile che non resti che questo.
Avatar utente
Foto UtenteBrianz
5.828 5 10
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 865
Iscritto il: 24 mar 2016, 11:27

1
voti

[17] Re: Festa dei lavoratori

Messaggioda Foto UtenteMike » 1 mag 2016, 23:32

Sì, è vero, la lettera è retorica, demagogica e piena di luoghi comuni, ne più e ne meno di quello che viene propinato durante il primo maggio, tra cui la sfilata dei sindacati che sono lavoratori indefessi, dei politici che promettono il lavoro per mantenere la poltrona e le istituzioni che invocano la costituzione più bella del mondo con lo slogan: il lavoro è un diritto! Quindi le aziende non devono chiudere o delocalizzare, è vietato, devono restare e dare lavoro, tipo: scava una buca e poi riempi la buca!
Non mi interessava la lettera in sé, ma la sintesi che si evince... visto che non si conosce Friedman, vediamo di dirle con le parole di Ayn Rand:

Quando vedete che per produrre avete bisogno di un permesso da chi non produce, quando vi rendete conto che il denaro si dirige verso chi sa gestire rapporti politici e non verso chi commercia, quando vedete che gli uomini diventano più ricchi rubando e costringendo piuttosto che lavorando e che le leggi producono loro da voi e non voi da loro, allora capirete che la società è condannata.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14244
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[18] Re: Festa dei lavoratori

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 1 mag 2016, 23:58

Con Ayn Rand, dal mio punto di vista, non mi pare si vada meglio.
Quasi quasi mi pare lo "apodittico fiorentino" ...

Mike ha scritto:Sì, è vero, la lettera è retorica, demagogica e piena di luoghi comuni, ne più e ne meno di (...)
il termine, riferimento della comparazione, non lo ritengo rilevante o utile per legittimare il tono strumentale della lettera (o presunta "lettera").
Torno a ripetere, sembra scritta per "dire" a chi vuole ascoltare quel che gli piace sentirsi dire, gratificandolo con l'illusione d'avergli dato modo di proferire nei confronti di qualcun altro, la propria frustazione, errando pure nel bersaglio.
Non me ne vogliate, ma questa è la mia impressione.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6444
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

1
voti

[19] Re: Festa dei lavoratori

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 2 mag 2016, 0:07

Mah!
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[20] Re: Festa dei lavoratori

Messaggioda Foto Utenteattilio » 2 mag 2016, 0:47

mi hanno chiamato anche oggi chiedendo se disturbavano [infondo è una giornata che accoglie "solo" due festività in una]... non gli si vedeva più Sky, sono andato e ho pure preso l'ennesimo acconto di un lavoro già consegnato mesi fa

sì oggi mi è andata di culo! :^o [non è vero, avrei preferito stare con gli amici che ci avevano invitato per un'arrostita tra compari e commari, ma causa influenza del piccolo avevamo già declinato]

festa del papà, festa della mamma, festa degli innamorati, festa della donna, festa della liberazione, festa del lavoro, festa del patrono, festa della repubblica, festa del vino, festa del carciofo, festa della zucca (importazione USA?)...

diciamocelo, siamo dei festaroli incalliti (a proposito, sicuramente ci sarà anche la festa dei calli)

mah!
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

PrecedenteProssimo

Torna a Magazine: notizie, presentazioni, annunci e molto altro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti