Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Illuminazione di sicurezza da UPS

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Illuminazione di sicurezza da UPS

Messaggioda Foto UtenteEmaB » 6 mag 2016, 19:33

Buonasera, avrei bisogno di alcuni chiarimenti in merito alla modifica dell'impianto illuminazione di sicurezza di un locale di pubblico spettacolo.
Trattasi di un locale con sviluppo su due piani. Al piano terra è presenta la hall (20x30m) centrale rispetto al fabbricato e ad un corridoio avente sviluppo lineare di circa 70m (trasversale rispetto alla hall), le scale di accesso al P.P., sala giochi, un ristorante, locali di servizio. Al P.P. una sala di dimensioni 20x30m (localizzata sopra la hall) e centrale rispetto ad un corridoio di circa 70m di accesso alle n.7 sale cinema.
L'intervento consiste nella modifica della sola ill. di emergenza (vie d'esodo) dei corridoi e della hall (sia la P.T. sia al P.P.), con esclusione degli app. per segnalazione (cartelli ill. internamente) costituiti da app. autonomi. Attualmente sia l'ingresso (hall) sia il corridoio di ciascun piano sono serviti da n.12 circuiti (6 accensioni per la hall/ingresso e 6 accensioni per il corridoio) con faretti 2x18 di cui n.1 con kit di emergenza (ove previsti per il servizio di emergenza).
1) L'impresa vorrebbe sostituire (per ciascun piano) i faretti di tipo combinato, con faretti a led (unico circuito) e spostare almeno n.4 accensioni delle 12 con alimentazione da UPS (di cui n.1 previsto per P.T. e n.1 per P.P.). In tal caso gli apparecchi collegati ai 4 circuiti funzionerebbero sia come accensione (per ill. ordinaria) sia come ill. di emergenza essendo alimentati da UPS. I faretti non risulterebbero comunque essere conformi alla NORMA CEI EN 60598-2-22. Tale tipologia di soluzione è comunque accettabile o in alternativa può essere previsto?
2) Al P.T. il locale UPS sarà posto in locale compartimentato e con accesso attraverso un disimpegno (anche quest'ultimo compartimentato) al corridoio. Le linee in uscita dall'UPS, per mezzo di passerella, si distribuiranno direttamente nel controsoffitto del corridoio per poi passare nella zona ingresso (senza attraversare compartimenti (escluso locale UPS e disimpegno per circa 15m). I cavi per i circuiti di sicurezza (hall + corridoio) potrebbero essere pertanto del tipo FG7(O)M1 anziché FTG10 o in ragione dell'estensione di tali ambiente e comunque necessario che i cavi siano del tipo FTG10?
3) All'art. 752.56.1 della Norma 64-8/7 precisa "che il locali contenente la sorgente di sicurezza deve essere accessibile direttamente o almeno senza attraversare gli ambienti accessibili al pubblico". Cosa si intende ... senza attraversare gli ambienti accessibili al pubblico?
Ultima modifica di Foto Utentewall87 il 6 mag 2016, 20:45, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Riscritto titolo in minuscolo
Avatar utente
Foto UtenteEmaB
20 4
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 27 apr 2012, 10:49

2
voti

[2] Re: Illuminazione di sicurezza da UPS

Messaggioda Foto UtenteMike » 6 mag 2016, 21:49

1) Non ricordo di preciso, dovrei rileggermi la norma, ma le prescrizioni richieste dalla CEI EN 60598-2-22 non sono significative e gli apparecchi ordinari le soddisfano di default; ho progettato vari impianti centralizzati, anche in luoghi di pubblico spettacolo dove c'erano vincoli architettonici e quindi si dovevano usare gli apparecchi ordinari e non ho mai avuto contestazioni o problemi di alcun tipo.
2) Mi pare di capire che attraversi un compartimento antincendio e quindi il cavo deve essere resistente al fuoco; la dorsale nel locale invece può essere normale anche se per comodità e/o per mantenere una separazione rispetto ai circuiti ordinari viene mantenuta in FTG10.
3) Significa che per accedere al locale del soccorritore è preferibile un accesso esterno diretto e/o tramite disimpegno inteso come filtro fumo, non devo passare dalla hall o dalla sala per accedere.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[3] Re: Illuminazione di sicurezza da UPS

Messaggioda Foto UtenteEmaB » 7 mag 2016, 8:07

Ricapitolando:
Punto 1) ok per app. di illuminazione. Posso comunque avere delle normali accensioni (ill. ordinaria) con alim. da UPS?
Punti 2 e 3) mentre per il P.T. l'accesso al locale "soccorritore" avviene dal corridoio a mezzo locale filtro, per il P.P. (non avendo locali a disposizione), si dovrebbe utilizzare un locale tecnico quadri (compartimentato) ma con accesso diretto dal corridoio di collegamento delle varie sale cinema, non rispettando quindi quanto riportato nell'art. 752.56.1. La soluzione potrebbe essere comunque "accettabile" o meglio prevedere altra soluzione?
Grazie per la disponibilità.
Avatar utente
Foto UtenteEmaB
20 4
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 27 apr 2012, 10:49

2
voti

[4] Re: Illuminazione di sicurezza da UPS

Messaggioda Foto UtenteMike » 7 mag 2016, 12:19

EmaB ha scritto:Punto 1) ok per app. di illuminazione. Posso comunque avere delle normali accensioni (ill. ordinaria) con alim. da UPS?


Assolutamente no. Le accensioni devono essere realizzate in sicurezza positiva, ovvero in qualsiasi condizione di assenza tensione, per mancanza rete o guasto, il circuito dell'illuminazione di sicurezza non viene interrotto.

EmaB ha scritto:Punti 2 e 3) mentre per il P.T. l'accesso al locale "soccorritore" avviene dal corridoio a mezzo locale filtro, per il P.P. (non avendo locali a disposizione), si dovrebbe utilizzare un locale tecnico quadri (compartimentato) ma con accesso diretto dal corridoio di collegamento delle varie sale cinema, non rispettando quindi quanto riportato nell'art. 752.56.1. La soluzione potrebbe essere comunque "accettabile" o meglio prevedere altra soluzione?
Grazie per la disponibilità.


Io lo riterrei accettabile, ma l'ultima parola spetta al comando dei VV.F.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

8
voti

[5] Re: Illuminazione di sicurezza da UPS

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 9 mag 2016, 12:36

In riferimento al punto 2 io non uscirei dall'UPS con il cavo FG7 bensì con il cavo FTG10 per le linee che transitano dentro il corridoio o la hall per raggiungere gli altri locali ristorante e sala giochi.
Ricordo che se le vie di esodo sono più lunghe di 20 metri si devono distribuire le lampade su 2 circuiti separati.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
40,1k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3202
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[6] Re: Illuminazione di sicurezza da UPS

Messaggioda Foto UtenteEmaB » 9 mag 2016, 14:02

Il locale QUADRO GENERALE e UPS al P.P. ha unico accesso diretto da corridoio interno di distribuzione delle sale, e dovendo eseguire la sola ill. di emergenza nelle zone comuni (ingresso e corridoi) e queste ultime compartimentate rispetto alle sale, pensavo di utilizzare il cavo FTG10 solo per ragioni di estensione degli ambienti in quanto i circuiti non attraversano compartimenti. Sicuramente i circuiti delle sale dovranno essere del tipo FTG10.
Per quanto riguarda il circuito di ill. ordinaria con alimentazione da UPS potrebbe essere utilizzato lo schema allegato.
L'illuminazione di emergenza interviene per:
- mancanza tensione nel quadro ove sono posizionati i circuiti di alimentazione ordinaria (contatto NC in serie al relè UPS)
- sgancio dei dispositivi M.T.D. a protezione dei circuiti di alim. ordinaria (contatti NC in serie al relè UPS) con contatto relativo al circuito ill. di emergenza (utilizzato come ill. ordinaria) a riposo. In caso contrario la linea è già funzionante.
grazie
Allegati
schema.pdf
Schema tipo circuito ill. ordinaria utilizzato come emergenza
(52.76 KiB) Scaricato 91 volte
Avatar utente
Foto UtenteEmaB
20 4
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 27 apr 2012, 10:49

4
voti

[7] Re: Illuminazione di sicurezza da UPS

Messaggioda Foto UtenteMike » 9 mag 2016, 18:32

Per esperienza sconsiglio di usare stesso relè con contatti NA e NC. Il sistema più affidabile è l'alimentazione degli apparecchi destinati all'illuminazione di sicurezza solo dai circuiti di sicurezza e utilizzare relè NC per il comando, ragionando con la logica al contrario:
Accensione = relè a riposo
Spegnimento = relè alimentato
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[8] Re: Illuminazione di sicurezza da UPS

Messaggioda Foto UtenteEmaB » 9 mag 2016, 20:19

Benissimo, grazie di tutto.
Avatar utente
Foto UtenteEmaB
20 4
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 27 apr 2012, 10:49

7
voti

[9] Re: Illuminazione di sicurezza da UPS

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 10 mag 2016, 7:45

Il cavo resistente al fuoco deve arrivare dentro il locale occupato dalle persone, successivamente si potrà utilizzare anche un cavo non resistente al fuoco.
Tantissime volte vedo che si usa il cavo resistente al fuoco solo fino all'ingresso del compartimento ma non è sufficiente.
Allego uno schemino.
Allegati
SCHEMA ILL SICUREZZA.jpg
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
40,1k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3202
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[10] Re: Illuminazione di sicurezza da UPS

Messaggioda Foto UtenteMike » 10 mag 2016, 8:51

Posso capire la dorsale in FTG10, non capisco invece il perché sui punti terminali.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 35 ospiti