Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

1
voti

[21] Re: Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Messaggioda Foto Utenteobiuan » 12 mag 2016, 11:53

DanteCpp ha scritto:Ma senza di esso il segnale viene invertito...


è un segnale audio, un'inversione non ha effetto alcuno sul risultato acustico.
_______________________________________________________
Gli oscillatori non oscillano mai, gli amplificatori invece sempre

Io HO i poteri della supermucca, e ne vado fiero!
Avatar utente
Foto Utenteobiuan
5.824 2 10 12
Master
Master
 
Messaggi: 930
Iscritto il: 23 set 2013, 23:45

0
voti

[22] Re: Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 12 mag 2016, 12:12

:-) Ma da dove proviene lo schema ? O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,4k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9959
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[23] Re: Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Messaggioda Foto UtenteEdiJ » 12 mag 2016, 14:30

DanteCpp ha scritto:Ma senza di esso il segnale viene invertito...

Si ma non sarebbe un grosso problema, essendo a valle del mixer non immetterò altri segnali che possono dare cancellazioni di fase ;-)

claudiocedrone ha scritto::-) Ma da dove proviene lo schema ? O_/

Proviene da Google, diciamo la formula "visto e piaciuto" :D

(OT) Vorrei puntualizzare, in audio non da problemi a meno che non si mandi il segnale in fase con quello in controfase.. Succede spesso sugli allineamenti dei microfoni ;-) (fine OT)
Avatar utente
Foto UtenteEdiJ
50 1 2
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 6 mag 2016, 10:33

1
voti

[24] Re: Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 12 mag 2016, 17:42

DanteCpp ha scritto:Ma senza di esso il segnale viene invertito...

..E qual è il problema?
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
31,9k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6146
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[25] Re: Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Messaggioda Foto UtenteDanteCpp » 12 mag 2016, 19:04

Nessun problema! :ok:
Avatar utente
Foto UtenteDanteCpp
4.720 3 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1099
Iscritto il: 15 dic 2011, 18:51

0
voti

[26] Re: Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 12 mag 2016, 19:50

EdiJ ha scritto:il mio professore mi ha spiegato che servono da separatori d'impedenza, ma non ha usato questi termini e so che non sono corretti.

Secondo me ha ragione.

O_/
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9930
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

0
voti

[27] Re: Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Messaggioda Foto UtenteEdiJ » 30 mag 2016, 8:10

Scusate l'assenza! Ho provato a studiare un po' di tutto ma devo ancora consolidare bene le cose.. Devo ancora delucidare qualche definizione, ma a breve dovrei finire.

Una domandina, essendo la resistenza in ingresso dell'operazionale infinita, l'ingresso può prendere ogni tipo di impedenza? Più che altro perché non vorrei creare casini con eventuali pedali per via di impedenze varie..
Avatar utente
Foto UtenteEdiJ
50 1 2
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 6 mag 2016, 10:33

5
voti

[28] Re: Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 30 mag 2016, 10:10

L'impedenza di ingresso dell'operazionale non è infinita, in alcuni casi si avvicina molto all'infinito in altri meno, dipende dal tipo di operazionale e comunque una cosa è l'impedenza di ingresso dell'operazionale, altra cosa è l'impedenza di ingresso del circuito che dipende dalla configurazione utilizzata che può essere invertente o non invertente.

Se la configurazione è invertente come nel tuo caso allora l'impedenza di ingresso, vista al morsetto di ingresso invertente dell'operazionale, è praticamente pari a zero ohm, per cui l'impedenza di ingresso del circuito è pari alla resistenza che dall'ingresso del circuito si collega al morsetto di ingresso invertente dell'operazionale, nel tuo caso 100k.

Tutto questo se non vi fossero i potenziometri: con i potenziometri montati in ingresso come nel tuo circuito, alla fine, sono loro che prevalgono e che definiscono l'impedenza di ogni ingresso che quindi è di 10k.

In campo audio, quando si collegano in cascata dei dispositivi, per non avere attenuazioni apprezzabili, è bene che l'impedenza di uscita del dispositivo a monte (quello più vicino alla sorgente del segnale) sia molto più bassa di quella di ingresso del dispositivo a valle.

Quindi, nel tuo caso, se i dispositivi che verranno collegati all'ingresso del tuo mixer avranno un'impedenza di uscita molto più bassa di 10k, diciamo inferiore a 2k, non si avrà un'attenuazione apprezzabile del segnale audio.

Se tutto fosse normale sarebbe abbastanza improbabile che a qualcuno venisse in mente di costruire un qualsiasi dispositivo con impedenza di uscita superiore a quei valori... ma siccome nel mondo dei musicisti va di moda l'utilizzo di accrocchi che di normale hanno ben poco, allora tutto è possibile: si vedono in giro persino circuiti a stato solido con una valvola piazzata in mezzo...il cui unico scopo è, ovviamente, quello di gabbare i polli.

Quindi, per sapere se 10k di impedenza di ingresso vanno bene o se invece sono pochi, bisognerebbe conoscere l'impedenza di uscita dei dispositivi destinati ad essere collegati in ingresso al tuo mixer.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
31,9k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6146
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[29] Re: Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Messaggioda Foto UtenteEdiJ » 31 mag 2016, 23:09

BrunoValente ha scritto:Quindi, per sapere se 10k di impedenza di ingresso vanno bene o se invece sono pochi, bisognerebbe conoscere l'impedenza di uscita dei dispositivi destinati ad essere collegati in ingresso al tuo mixer.

Grazie dell'ottima delucidazione. Purtroppo sapere esattamente i valori di impedenza in uscita lo trovo un po' difficile. Questo mixer l'avevo previsto come fine schema per poter miscelare eventuali delay e riverberi con il segnale pulito di una chitarra quindi è possibile che ci sia solo una chitarra con qualche kohm, in parallelo ad altri segnali che però varieranno in base al tipo e modello di pedale. Oltretutto a monte di questo mixer ci sono 8 send/return, per cui l'impedenza può sempre variare.
Avatar utente
Foto UtenteEdiJ
50 1 2
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 6 mag 2016, 10:33

1
voti

[30] Re: Amplificatore operazionale.. Come funziona?

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 1 giu 2016, 13:24

Una piccola nota.
Quello è un circuito che si può realizzare con il diffusissimo LM358. E' un integrato per applicazioni a singola alimentazione, quindi perfetto per questa applicazione ma ...
Io dimensionerei diversamente il partitore per la polarizzazione fissando la tensione non a metà di quella di alimentazione ma più in basso.
Il range di tensione d'ingresso va da 0 a Vcc - 1,5V, quindi da 0 a 7,5V
Ecco, io farei in modo di impostare la tensione di polarizzazione non 4,5 ma a 3,75V (circa).

Se invece si usa un operazione rail-to-rail (secondo me inutile ed inutilmente costoso) allora va bene così com'è.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 31 ospiti