Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

SPD in quadro doppio isolamento

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] SPD in quadro doppio isolamento

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 9 lug 2016, 15:10

Salve a tutti,
probabilmente se ne è già discusso, ma non sono riuscito a trovare risposte col mitico "cerca".

Il mio problema è questo:
ho un avanquadro installato a valle del gruppo di misura al cui interno dovrei prevedere un MT ed un SPD.
L'involucro è in doppio isolamento e sia per il collegamento a valle che a monte userò FG7OR 0,6/1KV.

Mi chiedo se ho la possibilità di omettere il differenziale e considerare il quadro in doppio isolamento e instalalre al suo interno l'SPD.
Visto questo articolo della norma CEI 64-8
413.2.2.4 Le parti conduttrici racchiuse nell’involucro isolante non devono essere collegate ad un
conduttore di protezione. Si possono tuttavia prendere provvedimenti per collegare i conduttori
di protezione che debbono attraversare l’involucro per collegare altri componenti elettrici il cui
circuito di alimentazione passi pure attraverso l’involucro.
All’interno dello stesso involucro, tali conduttori ed i loro morsetti devono essere isolati come se
fossero parti attive ed i loro morsetti devono essere contrassegnati in modo appropriato.


Non riesco ad interpretare bene l'articolo, ho capito che la barra di terra dovrebbe essere isolata (la metto immediatamente fuori dal quadro così risolvo), per il resto c'è qualche controindicazione se collego lo scaricatore con normali N07V-K?

Ho letto anche la CEI 17-113 che al punto 8.4.4 riporta questo
Se un conduttore di protezione, che si estende fino agli apparecchi elettrici collegati a
valle del QUADRO, deve transitare attraverso un QUADRO le cui masse sono isolate, si
devono prevedere ed identificare con un adeguato contrassegno i terminali necessari per
collegare i conduttori esterni di protezione.
All’interno dell’involucro il conduttore di protezione ed i suoi terminali devono essere
isolati dalle parti attive e dalle masse, nello stesso modo usato per le parti attive.
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.930 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2427
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

1
voti

[2] Re: SPD in quadro doppio isolamento

Messaggioda Foto Utenteligabue » 9 lug 2016, 18:02

Mi chiedo se ho la possibilità di omettere il differenziale e considerare il quadro in doppio isolamento e instalalre al suo interno l'SPD.


:arrow: Se il quadro e i componenti sono in classe II puoi evitare il differenziale.

per il resto c'è qualche controindicazione se collego lo scaricatore con normali N07V-K?

Non vedo problematiche di sorta... Ma perché non utilizzi l'FG7 anche per il collegamento degli SPD fino alla barra Equipotenziale?

saluti
Avatar utente
Foto Utenteligabue
515 2 8
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 457
Iscritto il: 27 nov 2006, 1:43
Località: PUGLIA

3
voti

[3] Re: SPD in quadro doppio isolamento

Messaggioda Foto Utentealphabit » 9 lug 2016, 21:19

Ciao, puoi evitare il differenziale ( presupponendo che sei in un sistema tt ) se utilizzi un varistore con uno spinterometro 1+1 o 3+1, il quadro doppio isolamento é ininfluente, il motivo é che se non hai lo spinterometro la corrente che col tempo potrebbe fluire ti manderebbe in tensione l impianto di terra. Un saluto
Avatar utente
Foto Utentealphabit
425 2 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 707
Iscritto il: 20 mar 2007, 6:52
Località: Milano

0
voti

[4] Re: SPD in quadro doppio isolamento

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 11 lug 2016, 9:06

Grazie delle risposte!
Foto Utenteligabue perché dovrei utilizzare l'FG7 per collegare l'SPD alla barra EQP?

A questo punto ne approfitto ancora.

Se l'avanquadro, alimentasse un quadro generale posto in un ambiente a maggior rischio in caso di incendio, con distribuzione eseguita con codutture di tipo C) che ai sensi di 751.04.2.7 devono essere protette con dispositivo differenziale 300mA o 1A, dovrei prevedere il diffirenziale già nell'avanquadro?

So che la risposta dovrebbe essere scontata, ma essendo il quadro generale situato praticamente sulla stessa parete dell'avanquadro, in posizione opposta (avanquadro all'esterno e QG all'interno), la conduttura che sarebbe realizzata con cavo FG7 avrebbe una lunghezza irrisoria (2m).
Pensavo di realizzare in doppio isolamento anche il quadro generale ed installare i differenziali solo sulle singole linee in partenza dal quadro.
Visto che avrò dei differenziali da 300mA sulle utenze, mi chiedevo se fosse possibile evitare l'installazione di un differenziale ritardato da 1A che ha un costo stratosferico.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.930 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2427
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

1
voti

[5] Re: SPD in quadro doppio isolamento

Messaggioda Foto Utentealphabit » 11 lug 2016, 9:44

Ciao, vado di fretta, per quanto attiene i luoghi a maggior rischio di incendio installando il tratto di conduttura dall'avanquadro al quadro generale in tubazione o canaletta metallica con grado di protezione almeno IP 4x dovresti essere nelle condutture di tipo A e non aver bisogno del differenziale..

Un saluto
Avatar utente
Foto Utentealphabit
425 2 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 707
Iscritto il: 20 mar 2007, 6:52
Località: Milano

0
voti

[6] Re: SPD in quadro doppio isolamento

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 11 lug 2016, 9:48

alphabit ha scritto:tubazione o canaletta metallica con grado di protezione almeno IP 4x

e chi ci aveva pensato? Grazie!!!
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.930 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2427
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[7] Re: SPD in quadro doppio isolamento

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 5 ago 2016, 18:17

Riprendo questo topic per fare una puntualizzazione che spero sia utile.

Le prescrizioni di cui in 751.4.2.7 che prevedono l'installazione di un interruttore differenziale a protezione delle condutture di tipo c) possono essere ignorate se le stesse condutture sono:
• facenti parte di circuiti di sicurezza;
• racchiuse in involucri con grado di protezione almeno IP4X, ad eccezione del tratto finale
uscente dall’involucro per il necessario collegamento all’apparecchio utilizzatore.

Questa parte me l'ero inizialmente persa, non avevo visto la puntualizzazione sopra-riportata perché si trova in una pagina seguente. :oops:
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.930 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2427
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 31 ospiti