Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Controllo diretto in coppia alle basse velocità

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto Utentefpalone, Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[11] Re: Controllo diretto in coppia alle basse velocità

Messaggioda Foto UtenteVibia » 11 lug 2016, 18:41

SandroCalligaro ha scritto:Se vuoi studiare il controllo motore, devi aver ben chiaro il regime sinusoidale.
In regime sinusoidale, una derivata nel tempo diventa una moltiplicazione per j\omega, dove \omega è naturalmente la pulsazione.

Si assume che le induttanze non varino con la frequenza (il che è vero, a meno di non andare a frequenze molto alte).

A quel punto, come ho detto prima, anche tenendo uguale il vettore di flusso \Phi_s, la tensione indotta (quindi tutta la tensione di statore meno la caduta resistiva) cresce proporzionalmente alla frequenza, che è a sua volta legata alla velocità.
Nelle mie formule di prima, \omega_e era la pulsazione elettrica, quindi quella alla quale ruotano i vettori delle grandezze elettriche e magnetiche.



tutto chiaro, grazie mille!
Avatar utente
Foto UtenteVibia
101 2 7
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 216
Iscritto il: 12 feb 2013, 22:53

Precedente

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti