Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

esercizio elettronica

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[1] esercizio elettronica

Messaggioda Foto Utenteantonio07 » 6 set 2016, 10:34

Salve,

mi sono imbattuto nel seguente esercizio di elettronica:

New Bitmap Image.jpg


il mio problema è come trattare i BJT montati sugli AO:

se lì ipotizzo in saturazione la Vce, sat è 0.2 è ho 0.2 in uscita..

se in zona attiva ho le uscite a 0.7.

il puno è che vista la configurazione poi nn saprei come verificare l'ipotesi...

o vista la traccia mi conviene partire dall'uscita complessiva del circuito?

grazie
Avatar utente
Foto Utenteantonio07
38 1 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 196
Iscritto il: 8 nov 2007, 1:51

1
voti

[2] Re: esercizio elettronica

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 6 set 2016, 11:14

Non ne sono sicurissimo, penso sia un circuito moltiplicatore analogico.
la caratteristica corrente di collettore, tensione Vbe è esponenziale, inserita nella catena di reazione genera un comportamento logaritmico.
I due stadi sono amplificatori logaritmici,quello centrale inverte la polarità, l'ultimo (con il diodo) ha una caratteristica esponenziale.
Sarà così :?: O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
8.820 4 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4107
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

2
voti

[3] Re: esercizio elettronica

Messaggioda Foto UtentePixy » 7 set 2016, 0:37

ciao Foto Utenteantonio07
Ti avevo risposto anche in un altro post, perché questi esercizi un po' mi piacciono anche se come ho precisato non sono una cima, anzi...

Mi trovo d' accordo con Foto UtenteMarcoD nella funzione degli stadi

antonio07 ha scritto:
il mio problema è come trattare i BJT montati sugli AO:

se lì ipotizzo in saturazione la Vce, sat è 0.2 è ho 0.2 in uscita..

se in zona attiva ho le uscite a 0.7.



Perciò, alla luce di quello che ha scritto Foto UtenteMarcoD non puoi ipotizzare il BJT in saturazione o zona attiva con 0,7 di Vbe.

In verità il BJT è in zona attiva in effetti, ma bisogna calcolare il valore di Vbe al variare della corrente Ic di collettore
cioè calcolare Vbe in funzione di Ic . La Vbe è la tensione Vo di uscita

Come avrai notato nell' esercizio ti viene dato il valore di Is cioè il valore della corrente di saturazione della giunzione base-emettitore che la ritiene uguale anche a quella del diodo.

omettendo i passaggi, perché è un po' tardi e arrivando alla fine, la relazione che lega la tensione di ingresso V1 dell' operazionale alla sua tensione di uscita Vo, è con buona approssimazione questa ( a temperatura ambiente di circa 25 °C)

Vo=0,026ln\frac{V_{1}}{R_{1}Is}= 0,026(lnV_{1}-lnR_{1}Is)

Se provi a sostituire i valori inserendo Is che vale 10 alla meno 11 e V1 uguale a 2 mV ( 2 per 10 alla meno 3) e ipotizzi una R1 ( che invece devi calcolare ) di 1 Mohm cioè 10 alla sesta , vedrai che la tensione di uscita sarà 138 mV
Se ipotizzi una V1 di 20 mV la V0 sarà 197 mV e così via

V1 = 2 mV --> Vo = 138 mV
V1 = 20 mV --> Vo = 197 mV
V1 = 200 mV --> Vo = 257 V
V1 = 2 V --> V0 = 317 mV
( spero di non aver sbagliato i calcoli )
come vedi aumentando anche di diverse decadi la tensione di ingresso, la tensione di uscita rimane ai valori logaritmici

L' esercizio è leggermente più complesso, perché tu devi ricavare R1 in funzione dell' uscita di tutti gli stadi, perciò ti conviene calcolare il valore di Vo alle uscite dei due amplificatori logaritmici che ti darebbero un ' uscita finale di 5 V richiesti

Dopodiché dalla relazione Vo=0,026ln\frac{V_{1}}{R_{1}Is} ti ricavi R1 visto che tutto il resto è noto
Tieni presente che hai uno stadio moltiplicatore delle tensioni di ingresso come ha spiegato Foto UtenteMarcoD che si traducono nella somma dei due segnali logartmici nel nodo R2-R2-R3 e che le tensioni di ingresso sono diverse tra loro, ma le resistenze di ingresso sono uguali ( visto che le ha chiamate tutte e due R1 )

a me sembra che sia così..però sentiamo anche altri

Adesso vado a nanna :-)
Avatar utente
Foto UtentePixy
554 2 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 477
Iscritto il: 20 nov 2012, 20:14

1
voti

[4] Re: esercizio elettronica

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 7 set 2016, 7:41

Meglio risolverlo per via analitica, si semplifica il termine VT e qualcos'altro. Viene una cosa del tipo R_1^2=\frac {R_4V_1V_2}{-V_oI_s} dove Vo è la tensione voluta con i valori di V1 e V2 assegnati. Il risultato dovrebbe essere circa 24.5kohm.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
112,7k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19716
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[5] Re: esercizio elettronica

Messaggioda Foto UtentePixy » 7 set 2016, 8:08

Sono contento che sia intervenuto Foto UtenteIsidoroKZ a controllare la situazione.
Ho acceso il PC perché la mattina magari le idee sono più chiare e mi sembrava di aver affermato qualcosa di strano...
Pixy ha scritto:
In verità il BJT è in zona attiva in effetti,


Con la base a massa e il con il collettore a massa virtuale e una tensione minima fra base e emettitore definirlo in zona attiva, forse sono stato un po' troppo sfrontato :?

Poi mi sono scordato il segno meno ( ovviamente ) nella formula

Vo=-0,026ln\frac{V_{1}}{R_{1}Is}

V1 = 2 mV --> - Vo = 138 mV
V1 = 20 mV --> - Vo = 197 mV
V1 = 200 mV --> - Vo = 257 V
V1 = 2 V --> - V0 = 317 mV

IsidoroKZ ha scritto: R_1^2=\frac {R_4V_1V_2}{V_oI_s} dove Vo è la tensione voluta con i valori di V1 e V2 assegnati. Il risultato dovrebbe essere circa 24.5kohm.


24,5 k è il valore di R1 che risolve tutto l' esercizio Foto UtenteIsidoroKZ ?
Avatar utente
Foto UtentePixy
554 2 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 477
Iscritto il: 20 nov 2012, 20:14

0
voti

[6] Re: esercizio elettronica

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 7 set 2016, 8:19

Sì, se non ho sbagliato i conti. Oggi mi sono fatto quasi 1100km alla guida, potrei essere un po cotto!

In effetti avevo dimenticato un segno negativo che ho aggiunto.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
112,7k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19716
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[7] Re: esercizio elettronica

Messaggioda Foto Utenteantonio07 » 7 set 2016, 9:40

grazie molto del Vostro intervento. Siete sempre illuminanti.
Avatar utente
Foto Utenteantonio07
38 1 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 196
Iscritto il: 8 nov 2007, 1:51


Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Foto UtenteGioArca67, Google Adsense [Bot], Google Feedfetcher e 47 ospiti