Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

RC e costante di tempo

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[21] Re: RC e costante di tempo

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 25 feb 2017, 15:39

Se l'ingresso di feedback va zero, l'uscita viene pilotata a salire.

20uF con200mA di carico non possono decadere in 0.6s. C'è qualcosa che non va.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
104,0k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18478
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[22] Re: RC e costante di tempo

Messaggioda Foto Utentelrinetti » 25 feb 2017, 18:37

Sono d'accordo, e' per questo che cerco una soluzione che "acceleri" la scarica dei condensatori di filtro, quando si verifica un power off.
Avatar utente
Foto Utentelrinetti
133 1 3 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 9 gen 2010, 1:11

0
voti

[23] Re: RC e costante di tempo

Messaggioda Foto Utentegammaci » 25 feb 2017, 19:11

Si, ma perché cosi lento ?

Domanda - dove sta il pin 4 (ENABLE) ?
Non lo avrai mica a Vin? perché se così fosse ... si spiegherebbe ... e si dovrebbe trovare una adeguata punizione :mrgreen:

Comunque sia, lo schema te lo posto come soluzione reale che impiega componenti specializzati per minimizzare il costo. Adesso nn so se lo stai simulando o se lo hai veramente costruito o se sei in un buio e umido laboratorio di qualche fabbrica cinese, il meglio sarebbe che potessi simulare haben sie?
Da soli conosciamo alcune cose.
In molti ne conosceremo molte di più.
Avatar utente
Foto Utentegammaci
3.768 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1046
Iscritto il: 27 feb 2014, 12:20

0
voti

[24] Re: RC e costante di tempo

Messaggioda Foto Utentelrinetti » 25 feb 2017, 21:29

Nulla da nascondere, salvo l'incapacita' di usare gli allegati.
Spero sia visibile.
Allegati
Schema.jpg
Avatar utente
Foto Utentelrinetti
133 1 3 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 9 gen 2010, 1:11

0
voti

[25] Re: RC e costante di tempo

Messaggioda Foto Utentegammaci » 25 feb 2017, 21:34

Altro che venti micro :mrgreen: non si vede bene ma sembrano 300 :shock:
Da soli conosciamo alcune cose.
In molti ne conosceremo molte di più.
Avatar utente
Foto Utentegammaci
3.768 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1046
Iscritto il: 27 feb 2014, 12:20

0
voti

[26] Re: RC e costante di tempo

Messaggioda Foto Utentelrinetti » 26 feb 2017, 23:32

In tutto sono 20microF piu' qualche 100nF.
Spero qui si veda meglio.
Allegati
Schema.png
Avatar utente
Foto Utentelrinetti
133 1 3 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 9 gen 2010, 1:11

1
voti

[27] Re: RC e costante di tempo

Messaggioda Foto Utentegammaci » 27 feb 2017, 1:09

Si adesso si vede.
Il problema è che 20 uF con 200 mA hanno un T di 500 uS, anche per 5 fa 2,5 mS ma tu stai parlando di 600 mS :shock:
Quindi qualcosa non quadra, o nel simulatore o nelle ipotesi di partenza o nella natura del carico.
Se non risolviamo questo non ci si schioda, mi sà.
Da soli conosciamo alcune cose.
In molti ne conosceremo molte di più.
Avatar utente
Foto Utentegammaci
3.768 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1046
Iscritto il: 27 feb 2014, 12:20

1
voti

[28] Re: RC e costante di tempo

Messaggioda Foto UtenteMariX » 27 feb 2017, 10:51

gammaci ha scritto: Quindi qualcosa non quadra, o nel simulatore o nelle ipotesi di partenza o nella natura del carico.


Probabilmente il problema sta nella terza ipotesi. Quando la tensione ai capi dei condensatori scende sotto un certo valore il carico non è più costante, il valore dell'impedenza aumenta ...
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMariX
584 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 140
Iscritto il: 14 dic 2016, 23:37

0
voti

[29] Re: RC e costante di tempo

Messaggioda Foto Utentelrinetti » 27 feb 2017, 11:21

Grazie del contributo MariX
i 200mA di carico sono a 5V. Quando la tensione decresce, non so come si comporta il carico (c'e' un PIC, altri integrati, ecc).
Quello che osservo con l'oscilloscopio, e' che la tensione non scende abbastanza rapidamente.
E' questo il problema che vorrei risolvere.
Accelerare la curva di descrescita della tensione al power off, senza aggiungere una resistenza in parallelo
ai 20microF di filtro, in modo che si raggiunga lo 0V in un tempo minore.
In precedenza al post 8 era stato proposto uno schema ma non ho capito il funzionamento:
penso che la soluzione stia in una rete attiva, come quella.
Avatar utente
Foto Utentelrinetti
133 1 3 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 9 gen 2010, 1:11

2
voti

[30] Re: RC e costante di tempo

Messaggioda Foto Utentegammaci » 27 feb 2017, 12:11

Beh, prima di tutto il problema è ovviamente la natura del carico, ma anche e mi auto-quoto

o nelle ipotesi di partenza


Non ha più senso definire il problema come

RC e costante di tempo


R e C non centrano per niente, occorre definire il comportamento del carico e trovare una soluzione.

Per risolvere il problema, alla fine bastano dei componenti idonei, butto giù lo schema minimale, casomai invoca CarloCoriolano per la sua soluzione.

Da soli conosciamo alcune cose.
In molti ne conosceremo molte di più.
Avatar utente
Foto Utentegammaci
3.768 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1046
Iscritto il: 27 feb 2014, 12:20

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti