Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Aggiornamenti, orientamento, lavoro, attività professionali, riviste, libri, strumenti EY, Tips and tricks, consigli e pareri generici

Moderatore: Foto Utenteadmin

8
voti

[11] Re: Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Messaggioda Foto Utentebrabus » 7 mar 2017, 18:13

Caro Foto Utenteskizzo66,

Un mio ex collega è ingegnere informatico, ma disegna circuiti elettronici semplicemente perfetti. Si occupa di firmware e di kernel programming, quindi programmazione a livello molto vicino all'hardware. Potrebbe rappresentare un ottimo punto di incontro per le passioni che dimostri di avere.

Io stesso, da elettronico, mi sono imbattuto nella programmazione; sono finiti i tempi in cui gli elettronici progettavano solo amplificatori e gli informatici perforavano schede di carta! :D

Vista la tua giovane età, il mio consiglio è quello di sperimentare più che puoi: fai qualcosa con qualche microcontrollore strano, buttati nell'elettronica di potenza, metti in piedi una comunicazione Wi-Fi con un ESP8266, diventa un mago con Arduino... insomma, accumula tutta l'esperienza che puoi, vedrai che lo studio ti darà i mezzi per comprendere più a fondo i fenomeni che osservi.

Preparati poi a far fruttare le tue competenze in un luogo dove vengano riconosciute e apprezzate. Non ti farebbe male entrare già in qualche piccola impresa, anche solo come tuttofare; ti renderai conto di come è fatta un'impresa e imparerai a mettere in pratica le tue competenze (detto in altre parole, impari a lavorare, cosa rara nei neolaureati che conosco io). :ok:
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
19,4k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2749
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

2
voti

[12] Re: Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Messaggioda Foto UtenteFabio992 » 7 mar 2017, 18:34

Skizzo, ho letto i tuoi interventi, un po' con una certa "invidia" perché tu gia a 15 anni hai già la maturità per pensare a scelte future, cosa che io non avevo, un po' con "tristezza" perché sicuramente la tua mente è insicura e ricolma d'ansia. Quello che posso dirti io è che alla tua età dovresti pensare anche a divertirti, e non tutti riescono a divertirsi con l'elettronica. Io per primo quando avevo 15 anni mi divertivo con gochi stupidi per computer/playstation, e anche se ora mi mangio un po' le mani peril tempo perso, come ho scritto prima non posso negare che mi divertivo. Ti faccio notare che per potersi divertire con l'elettronica bisogna sempre faticare un po' di più che cliccando a ripetizione un mouse come si diverte l'80% dei tuoi coetanei. Ciò spiega anche perché gli hobbysti elettronici sono sempre meno: il mondo attuale offre sempre più alternative per divertirsi e sempre con minore fatica.

Se è vero che ti piace veramente studiare e sei veramente bravo dovresti chiedere ai tuoi insegnanti di fornirti materiale ulteriore per lo studio, perché quello che si vede a scuola non è che una minima parte di quello che puoi imparare e sicuramente loro (sempre se vai da uno bravo) sanno consigliarti il percorso da seguire.

Sicuramente piuttosto che investire 50€ in un gioco sparatutto come facevo io metterli in un buon libro di elettrotecnica sarebbe una scelta più saggia, ma la "confusione" che hai in testa potrebbe essere dettata da una serie di scelte che ti autoimponi, ad esempio perché desideri di emergere socialmente, e che ti fanno pensare che ti piaccia una cosa quando non è così. Come ti dicevo prima, se ti piacciono quelle materie che hai elencato deve piacerti anche un poco sudare perché sono hobby un po' "particolari".

Lo psicologo mi pare una buona scelta; anche se spesso chi ricorre agli psicologi viene visto " di cattivo occhio " ( tra la gente stupida) sono persone che possono aiutarti veramente. Anche qui la scelta deve ricadere su una persona brava e quindi ti invito a valutare bene le alternative. Ricorda che prima di essere professionisti i medici, ingegneri, psicologi, ecc... sono persone
Avatar utente
Foto UtenteFabio992
593 1 5 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 497
Iscritto il: 26 gen 2013, 20:07

1
voti

[13] Re: Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Messaggioda Foto Utentespeedyant » 7 mar 2017, 19:35

Come suggerimento generale, sviluppare un metodo studio valido. Importante non dimenticare le materie non strettamente scientifiche, tipo storia ma soprattutto filosofia.
Son quello delle domande strane!
Avatar utente
Foto Utentespeedyant
3.754 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 2660
Iscritto il: 9 lug 2013, 18:29
Località: Torino

1
voti

[14] Re: Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 7 mar 2017, 22:43

skizzo66 ha scritto:Ringrazio tutti quanti, credo che l'unica cosa che mi possa aiutare in questo momento è un bravo psicologo. Saluti a tutti!
Prego, figurati.
Io ti ho posto delle domande ma sono domande che non richiedono una risposta, sono, se vogliamo, dei propositi di riflessione.

Ho anche citato i tuoi docenti, non tanto per menzionare i professori ma per suggerirti di cercare un confronto con persone adulte, quindi anche fuori dal contesto scolastico e, se possibile, in famiglia.
Poi magari sappiamo che certe cose possono essere "complicate", si prova a dare una risposta, ma considera che ogni persona intervenuta ha il proprio vissuto e in alcuni casi è ri-passato su certe situazioni osservandole con ruoli diversi, quindi non si è scritto a sproposito.

Quello che mi pare veramente eccessivo (uno in confidenza userebbe altri termini ...), ed è appunto l'ottica di chi guarda da fuori, è questa tua ansietà nel volerti (o doverti) proiettare in una posizione da te lontana nello spazio e nel tempo: quando la raggiungerai avrai maturato quel minimo di convinzione per decidere, sulla base del vissuto che ancora non hai.

Se è vero che hai circa 15 anni, per me, vale quanto sopra.
Non scrivo che devi essere diverso da quello che sei ma vivi anche la tua normalità senza per forza sentirti rappresentato come hai scritto nel post d'apertura.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
23,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6830
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

2
voti

[15] Re: Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 8 mar 2017, 0:20

Rivediamo quello che hai scritto:
skizzo66 ha scritto:...io ho assoluto bisogno di risposte e non riesco a trovarle dentro di me...

se posso darti un consiglio: tranquillizzati e sdrammatizza. Le risposte arriveranno tra qualche anno, non dovresti avere tanta fretta...

skizzo66 ha scritto:sperimento circuiti e fantastico sugli apparecchi che potrei creare e nel frattempo cerco di costruirmi un laboratorio;

Bravo. Hai letto l'articolo "Il primo laboratorio di elettronica"?

skizzo66 ha scritto:...Mi metto a programmare negli innumerevoli linguaggi di programmazione che ho girato (TANTI! senza concludere nulla di buono.

Datti problemi semplici, concludili e poi passa a cose via via più complesse, secondo i tuoi interessi e capacità, le quali andranno via via aumentando.

E cerca di focalizzarti e approfondire per ora solo uno o due linguaggi, preferibilmente studiando con un buon libro (che sarà molto più curato delle informazioni frammentate che trovi su internet) e col computer per gli esercizi.

skizzo66 ha scritto:Mentre programmo possono accadere due cose:
1)Cavolo ma quanto è bello questo apparecchio, chissà se oltre programmarlo è bello anche costruirlo, passiamo all'elettronica va!

2)Mhh, questo linguaggio mi annoia non mi va più di programmare (e cambio linguaggio o spengo il PC).

Quando sto sull'elettronica invece mi accadono altre cose tipo:

1) Wow, però un po' mi manca l'informatica, mi sà che ci torno su e mi rimetto a programmare!

L'incostanza alla tua età è più che normale. E se provassi ad aggiungere qualche altro interesse, e un po' di sport se non ne fai già, che aiuta tanto a "staccare" e a ossigenare il cervello?

skizzo66 ha scritto:2) Non so bene da dove iniziare a studiare elettronica, 1 persona su 2 mi dice di partire dall'elettronica direttamente mentre l'altra mi dice di studiarmi analisi, elettromagentismo, elettrotecnica, ecc. quindi mi scoraggio e non studio più.

Analisi matematica, elettrotecnica ecc. si studiano molto meglio all'università che da autodidatti. Inoltre se sei in seconda liceo non hai ancora fatto trigonometria, logaritmi, derivate e integrali, che si fanno in quarta e quinta. E il calcolo vettoriale che si fa all'università (in Fisica I), i numeri complessi (in Analisi I) e un po' di equazioni differenziali (in Analisi II), e magari le trasformate di Fourier e Laplace. Ti mancano le basi. Ma per questo c'è la scuola con i suoi tempi, che alla fine sono tarati sulle persone umane, che hanno bisogno di tempo per apprendere.

Presto e bene non si può fare, quindi porta pazienza. Piuttosto, se ne hai voglia, dopo aver studiato tutto il necessario per il tuo programma scolastico, approfondisci quegli aspetti che ti interessano di più.

L'elettronica adesso puoi farla a livello di sperimentazione, per esempio vedere come si comporta un diodo o un transistor senza pretendere di capire tutto quello che succede dentro, se non a grandi linee, e mettere insieme qualche circuito.

Conosci Nuova Elettronica, Elettronica In, i suoi corsi e il molto materiale che puoi scaricare gratis dal suo sito?

Cerca anche su questo foro i consigli già dati ad altri su come cominciare a studiare elettronica.

skizzo66 ha scritto:Ho paura che se io scelga ingegneria elettronica piuttosto che informatica o telecomunicazioni o viceversa, poi io rimpianga di non aver scelto le altre.

Come ti ho già detto nel mio intervento precedente, il problema non si pone.
Ci sono due possibilità: o tra qualche anno, con l'esperienza di un vissuto che ancora ti manca, i dubbi si saranno dissipati, oppure puoi decidere di diventare un "ibrido" elettronico-informatico-telecomunicazionista. Se sei in gamba in ogni caso le soddisfazioni non mancheranno.

skizzo66 ha scritto:Premetto che io AMO STUDIARE. Vado molto bene a scuola e passo davvero tanto tempo a farlo. Solo che sono incasinato in questa situazione da davvero tanto tanto tempo. Ho bisogno di una mano aiuto! O_/

Su, parla un po' con i tuoi, vai un po' a correre o nuotare o giocare a calcio o fare escursioni in montagna, trova qualche interesse più distensivo e meno intellettualmente impegnativo, ossigena e distendi il cervello e vedrai che starai meglio e nello studio renderai ancora di più.

skizzo66 ha scritto:Ringrazio tutti quanti, credo che l'unica cosa che mi possa aiutare in questo momento è un bravo psicologo.

Mah, ti consiglio di parlarne in famiglia. Puoi provare anche quello, magari funziona.

P.S. Per comodità aggiungo i link ad altre discussioni che avevi aperto con temi simili: qui, qui e qui.
Anche in quelle discussioni ti sono stati dati tanti ottimi consigli.
Ti invito a rileggerle ogni tanto, specialmente quando hai qualche dubbio.
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
15,5k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2349
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

0
voti

[16] Re: Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Messaggioda Foto Utentemario_maggi » 8 mar 2017, 11:39

Mario Maggi
https://www.evlist.it per la mobilità elettrica e filiera relativa
https://www.axu.it , inverter speciali, convertitori DC/DC, soluzioni originali per la qualità dell'energia
Innovazioni: https://www.axu.it/mm4
Avatar utente
Foto Utentemario_maggi
16,2k 3 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3519
Iscritto il: 21 dic 2006, 9:59
Località: Milano

0
voti

[17] Re: Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 9 mar 2017, 0:25

Foto Utenteskizzo66, ti segnalo fresca fresca la discussione "Ripassare argomenti tecnici allenando l'inglese".

Ha dei link a ottimo materiale di elettricità ed elettronica analogica e digitale che dovrebbe interessarti.

Così alleni anche l'inglese che, come dovresti sapere già, un ingegnere deve conoscere bene perché gli è semplicemente indispensabile.
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
15,5k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2349
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

3
voti

[18] Re: Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Messaggioda Foto UtenteDarwinNE » 9 mar 2017, 1:29

speedyant ha scritto:Importante non dimenticare le materie non strettamente scientifiche, tipo storia ma soprattutto filosofia.


Io ho fatto un liceo scientifico (quello tradizionale, con il latino e la maturità in sessantesimi) e poi ingegneria elettronica. Sono via dall'Italia da più di 15 anni ormai ed ho percorso strade probabilmente che non avrei immaginato quand'ero adolescente.

Sono grato ai miei insegnanti di materie scientifiche: in qualche modo mi hanno mostrato per la prima volta un certo modo di pensare. Avendo però seguito i corsi universitari di matematica e fisica, non credo però che sarei oggi più esperto in quelle materie che mi sono ritrovato ad applicare quotidianamente se le avessi studiate di più al liceo.

Ricordo con molta tenerezza l'aria che respiravamo nelle lezioni di italiano mentre dalla finestra della vecchia aula, aperta in primavera, guardavamo le montagne e le compagne delle altre sezioni. Sono felice, ora, di aver fatto in quegli anni più ore di latino che di matematica e fisica messe insieme. Sono grato ai corsi di filosofia e storia, ai miei professori che mi hanno fatto leggere Lucrezio, Platone, Leopardi, Primo Levi e la Costituzione italiana.

Sono felice di aver tradotto la storia di Piramo e Tisbe dal testo originale delle Metamorfosi di Ovidio durante un compito in classe e di essermi reso conto in mezzo alla versione di essere davanti ad una delle più struggenti storie d'amore mai scritte dall'uomo, che è poi quella che Shakespeare riprende in Romeo e Giulietta sedici secoli più tardi.

Insomma, ho in seguito passato una quantità di tempo spaventosa sull'elettronica e sull'informatica e non ho più ripreso a studiare seriamente il latino, ma se in quel momento della mia adolescenza non avessi avuto quelle materie che sulla carta non mi interessavano, probabilmente adesso sarei privo di tante cose che mi danno un gran piacere.
Follow FidoCadJ development on Twitter: https://twitter.com/davbucci
Avatar utente
Foto UtenteDarwinNE
26,7k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3744
Iscritto il: 18 apr 2010, 9:32
Località: Grenoble - France

2
voti

[19] Re: Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 9 mar 2017, 2:44

Il liceo ti insegna a studiare, a essere metodico, preciso e riflessivo. Ti fa conoscere altre culture (tipicamente quella classica). Le cose tecniche le imparerai poi all'universita` e con lo studio personale. Forse la sola cosa "pratica" che ti insegna il liceo e` una lingua straniera, meglio se sono due.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
106,5k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18814
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[20] Re: Elettronica, informatica o telecomunicazioni?

Messaggioda Foto Utentespeedyant » 9 mar 2017, 23:03

Quando citavo la filosofia mi riferivo non solo a quella del liceo, ma anche quella ad alto livello.
Sono convinto che le nuove generazioni si troveranno ad affrontare sfide sociali ed etiche non indifferenti, dovranno confrontarsi con scenari molto simili ai film "terminator" o "robocop", per intenderci.

Siamo al punto che, nelfuturo, parafrasando un noto detto latino, "cogito ergo sum" lo declami hal9000.
E voi sarete le "unità carbonio" che dovrete fargli capire che voi siete "creatore"...
Son quello delle domande strane!
Avatar utente
Foto Utentespeedyant
3.754 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 2660
Iscritto il: 9 lug 2013, 18:29
Località: Torino

PrecedenteProssimo

Torna a Informazioni varie più o meno utili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite