Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

230 V su basetta millefori

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[11] Re: 230 V su basetta millefori

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 8 feb 2020, 15:59

Per un breve periodo ho usato, per risparmiare, stagno (o lega?) non preparato in barrette + pasta salda in scatolino, da applicare sulle parti prima della saldatura. Più o meno il sistema equivaleva allo stagno preparato.
Assolutamente inutilizzabile, invece, il filo di stagno preparato che si compra dal ferramenta, quello serve soltanto per lavori di idraulica o meccanica e conduce maledettamente l'elettricità anche dopo una certa pulitura.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.493 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3355
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

1
voti

[12] Re: 230 V su basetta millefori

Messaggioda Foto Utentepusillus » 8 feb 2020, 16:24

Per il "drag soldering " un po di flussante ci va!
Immagine
https://github.com/ScarsFun
“Non è morto ciò che può vivere in eterno,
E in strani eoni anche la morte può morire.”
Avatar utente
Foto Utentepusillus
1.817 1 5 11
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 680
Iscritto il: 5 mar 2016, 15:19
Località: Latina

1
voti

[13] Re: 230 V su basetta millefori

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 8 feb 2020, 16:57

Una volta costruito il circuito fai saltare le piazzole libere con il saldatore, basta riscaldarle un po e poi spostarle con la punta del saldatore in modo che non tocchino con quelle del circuito.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
4.152 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2263
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

1
voti

[14] Re: 230 V su basetta millefori

Messaggioda Foto Utenteboiler » 9 feb 2020, 1:43

Certo che il flussante ci va! Ma la pasta salda è il nome che normalmente si dà a composti a base di grasso e cloruro di zinco e/o ammonio. Come detto, è roba da idraulici e lattonieri.

Il flussante per elettronica c'è di diversi tipi, ma i più comuni sono quelli a base di colofonia leggermente attivata. Sono di tipo.no-clean e quindi non corrosivi nei confronti del circuito, cosa che invece la pasta salda è.

Saluti Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
15,7k 4 7 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2704
Iscritto il: 9 nov 2011, 12:27

1
voti

[15] Re: 230 V su basetta millefori

Messaggioda Foto Utenteivano » 9 feb 2020, 12:33

quella all'interno dello stagno e' un cosidetto flussante costruito ad hoc per i circuiti.
la pasta e' invece a base acida fatta apposta per sgrassare e disossidare parti di metallo.
io ho sempre evitato di usarla sui circuiti elettronici, visto i danni che riesce a fare
Avatar utente
Foto Utenteivano
756 1 3 4
Master
Master
 
Messaggi: 1005
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[16] Re: 230 V su basetta millefori

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 9 feb 2020, 15:27

Sì, dopo averla usata, va pulita con cura la zona intorno alla saldatura
io la uso per saldare ad esempio cavi su jack vecchi e ossidati
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.163 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1427
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[17] Re: 230 V su basetta millefori

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 9 feb 2020, 16:09

boiler ha scritto:Certo che il flussante ci va! Ma la pasta salda è il nome che normalmente si dà a composti a base di grasso e cloruro di zinco e/o ammonio. Come detto, è roba da idraulici e lattonieri.
Ok. Allora sono rimasto indietro.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.319 3 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2657
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

1
voti

[18] Re: 230 V su basetta millefori

Messaggioda Foto UtenteStemby » 10 feb 2020, 1:38

Grazie per le risposte!

boiler ha scritto:Ma a questo punto, perché non prendere un relé da montaggio su scatola o su barra DIN.

Effettivamente potrei prendere in considerazione questa ipotesi (non su barra DIN, comunque).

Diciamo che l'obiettivo è contenere al massimo il budget ottenendo però un circuito ragionevolmente sicuro, nella configurazione più compatta possibile (in termini casalinghi).

Le caratteristiche tecniche sarebbero: monostabile DPDT (o ancora meglio DPST, ma sono molto più difficili da trovare e dunque tendenzialmente cari), tensione bobina 12 V, corrente di commutazione 10 A (a 230 V CA).

Conoscete un relè da montare su scatola che rispecchi questi requisiti?

Grazie di nuovo!
Avatar utente
Foto UtenteStemby
394 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 90
Iscritto il: 23 mag 2013, 15:33

1
voti

[19] Re: 230 V su basetta millefori

Messaggioda Foto Utenteboiler » 10 feb 2020, 9:38

Stemby ha scritto:Conoscete un relè da montare su scatola che rispecchi questi requisiti?


Tutti i relé diventano a montaggio scatola con un paio di fascette fermacavi :mrgreen:

Apprezzo però la tua cura nel voler fare un lavoro ben fatto (e la precisione con la qualehai dato le specifiche tecniche del relé).
Un prodotto commerciale che le soddisfa è, per esempio, l'Omron G7L-2A-TUB-CB-DC12.

Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
15,7k 4 7 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2704
Iscritto il: 9 nov 2011, 12:27

0
voti

[20] Re: 230 V su basetta millefori

Messaggioda Foto UtenteStemby » 10 feb 2020, 12:10

boiler ha scritto:Tutti i relé diventano a montaggio scatola con un paio di fascette fermacavi :mrgreen:

Effettivamente questa è una possibilità che non avevo considerato... Mi sa tanto che farò così!

Grazie!
Avatar utente
Foto UtenteStemby
394 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 90
Iscritto il: 23 mag 2013, 15:33

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti