Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Differenziale alla base del montante

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike

1
voti

[21] Re: Differenziale alla base del montante

Messaggioda Foto Utenteattilio » 28 ago 2017, 18:17

elettro ha scritto:C'e' una zona di corrente di dispersione che è praticamente sovrapponibile tra i due modelli, di fatto ho constatato di persona questa facoltà statisticamente limitata ma probabile.

cioè dove? io non la vedo

hai avuto modo di testare il tempi di intervento di entrambi i differenziali a diversi valori di Id?
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
57,2k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8581
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[22] Re: Differenziale alla base del montante

Messaggioda Foto Utenteelettro » 30 ago 2017, 10:42

Allora, le curve sono quasi coincidenti, a casa ne ho due di questi differenziali - uno per ogni unità immobiliare.
Ho provato anche a scambiarli, stesso risultato, sono Abb.
Non ho lo strumento per eseguire il test, ovvio - altrimenti eseguivo una verifica.
Mi apre ovvio, che trovare un componente che rispetta al millisecondo la curva di intervento, è solo una questione statisctica.
In pratica - se la corrente di dispersione istantanea è di 300mA vi è lo scatto ritardato a 150mS, ma se la corrente di soglia è poco superiore a 40mA, le cose cambiano.
Anche con un semplice strumento di prova a selettore e resistori 1% - si può verificare che differenziali della stesso valore, possono avere valori di intervento differenti, ma la normativa prevede delle tolleranze.
Se fossero tutti tarati con imperativo al mA e al mSec, i prezzi sarebbero ben diversi.
Avatar utente
Foto Utenteelettro
823 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2747
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[23] Re: Differenziale alla base del montante

Messaggioda Foto Utenteattilio » 30 ago 2017, 11:59

elettro ha scritto:le curve sono quasi coincidenti

ma dove??? ?%

elettro ha scritto:Mi apre ovvio, che trovare un componente che rispetta al millisecondo la curva di intervento, è solo una questione statisctica

non devono rispettare il millisecondo
non è statistica

un differenziale istantaneo [funzionante] ha un tempo massimo di intervento in funzione della sua Idn e della corrente differenziale di guasto a terra

un differenziale selettivo [funzionante] ha un tempo massimo di intervento in funzione della sua Idn e della corrente differenziale di guasto a terra, ma ha anche un tempo minimo di non intervento che è superiore al tempo di intervento massimo (ammesso) di un istantaneo

ovviamente per ottenere selettività "certa" è necessario che oltre al ritardo intenzionale anche la Idn del selettivo sia superiore a quella dell'istantaneo (almeno tre volte la stessa di solito)

se fosse una questione random di millisecondo in più o in meno, l'uso dei selettivi sarebbe del tutto aleatorio... invece [fortunatamente] non è così!

uno o entrambi i tuoi differenziali hanno dei problemi

se poi non hai lo strumento per eseguire la prova, devo pensare che la tua "verifica" è stata fatta mettendo brutalmente a terra una fase... sicuro non sia intervenuto la magnetica?
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
57,2k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8581
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

1
voti

[24] Re: Differenziale alla base del montante

Messaggioda Foto Utente6367 » 30 ago 2017, 12:03

elettro ha scritto:In pratica - se la corrente di dispersione istantanea è di 300mA vi è lo scatto ritardato a 150mS, ma se la corrente di soglia è poco superiore a 40mA, le cose cambiano.


Scusa, se la dispersion supera di poco 40 mA il selettivo da 300 mA sta impassibile.
Avatar utente
Foto Utente6367
16,8k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5602
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[25] Re: Differenziale alla base del montante

Messaggioda Foto Utenteattilio » 30 ago 2017, 12:06

Foto Utenteelettro ha scritto:[..] ma se la corrente di soglia è poco superiore a 40mA, le cose cambiano.


Foto Utente6367 ha scritto:Scusa, se la dispersione supera di poco 40 mA il selettivo da 300 mA sta impassibile.


mi viene il dubbio che abbia scambiato ascisse e ordinate :roll:
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
57,2k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8581
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

-1
voti

[26] Re: Differenziale alla base del montante

Messaggioda Foto Utentelucaluke » 30 ago 2017, 16:48

il differenziale alla base del montante non serve se:
1 - il cavo è in doppio isolamento
2 - il quadro di partenza e di arrivo non ha masse (quindi carpenterie in doppio isolamento o ingressi alle carpenterie in doppio isolamento)

se, come nel suo caso, il cavo è N07V-K non c'è chiacchera che tenga anche se passato in tubo plastico e singolarmente... chi può dire che nell'infilaggio il cavo non abbia subito abrasioni dell'isolante ??

se la condizione 1 e 2 non sono rispettate il differenziale (selettivo) serve eccome
Avatar utente
Foto Utentelucaluke
13 1
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 24 ago 2017, 11:38

4
voti

[27] Re: Differenziale alla base del montante

Messaggioda Foto UtenteMike » 30 ago 2017, 16:59

il differenziale alla base del montante non serve se:
1 - il cavo la conduttura è in doppio isolamento
2 - il quadro di partenza e di arrivo non ha masse (quindi carpenterie in doppio isolamento o ingressi alle carpenterie in doppio isolamento) [il quadro di partenza e/o di arrivo può essere anche in classe 1, l'importante è che l'interruttore generale sia differenziale e il costruttore/quadrista garantisca il collegamento a monte come prescrive la nota della CEI 64-8].

se, come nel suo caso, il cavo è N07V-K non c'è chiacchera che tenga anche se passato in tubo plastico e singolarmente... chi può dire che nell'infilaggio il cavo non abbia subito abrasioni dell'isolante ?? [cavi N07V-K entro tubo plastico è equivalente ad una conduttura a doppio isolamento; centra nulla l'eventuale abrasione dell'isolamento di un conduttore, visto che non ci sono masse che vanno in tensione]

se la condizione 1 e 2 non sono rispettate il differenziale (selettivo) serve eccome [se una delle condizioni non è rispettata non è assicurata la protezione dai contatti indiretti, il differenziale è una modalità di protezione]
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
50,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14223
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[28] Re: Differenziale alla base del montante

Messaggioda Foto Utenteatomorama » 31 ago 2017, 11:45

Mike ha scritto:il differenziale alla base del montante non serve se:
1 - il cavo la conduttura è in doppio isolamento
2 - il quadro di partenza e di arrivo non ha masse (quindi carpenterie in doppio isolamento o ingressi alle carpenterie in doppio isolamento) [il quadro di partenza e/o di arrivo può essere anche in classe 1, l'importante è che l'interruttore generale sia differenziale e il costruttore/quadrista garantisca il collegamento a monte come prescrive la nota della CEI 64-8].

se, come nel suo caso, il cavo è N07V-K non c'è chiacchera che tenga anche se passato in tubo plastico e singolarmente... chi può dire che nell'infilaggio il cavo non abbia subito abrasioni dell'isolante ?? [cavi N07V-K entro tubo plastico è equivalente ad una conduttura a doppio isolamento; centra nulla l'eventuale abrasione dell'isolamento di un conduttore, visto che non ci sono masse che vanno in tensione]

se la condizione 1 e 2 non sono rispettate il differenziale (selettivo) serve eccome [se una delle condizioni non è rispettata non è assicurata la protezione dai contatti indiretti, il differenziale è una modalità di protezione]


Avatar citazione Metallica?


Mi piacerebbe avere la definizione di conduttura con doppio isolamento a questo punto!

Grazie

O_/
Avatar utente
Foto Utenteatomorama
774 1 3 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 879
Iscritto il: 1 gen 2015, 17:04

1
voti

[29] Re: Differenziale alla base del montante

Messaggioda Foto UtenteMike » 31 ago 2017, 12:05

atomorama ha scritto:Mi piacerebbe avere la definizione di conduttura con doppio isolamento a questo punto!


Conduttura = Insieme costituito da uno o più conduttori elettrici e dagli elementi che assicurano il loro isolamento, il loro supporto, il loro fissaggio e la loro eventuale protezione meccanica (CEI 64-8 art. 26.1)

Doppio isolamento = Isolamento comprendente sia l'isolamento principale sia l'isolamento supplementare (CEI 64-8 art. 23.19)

Un cavo N07V-K ha un isolamento principale, la tubazione isolante è l'isolamento supplementare = conduttura a doppio isolamento.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
50,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14223
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[30] Re: Differenziale alla base del montante

Messaggioda Foto UtenteSven » 31 ago 2017, 12:44

Quindi, per non avere bisogno del differenziale alla base del montante, quest'ultimo dovrebbe essere a doppio isolamento anche nel tratto iniziale, dai morsetti del contatore fino al tubo in cui passa...? Cosa che non sempre è vera, però; per esempio, spesso nei primi 10 cm circa o giù di lì si vedono i fili azzurro e marrone o nero nudi, senza guaina o protezione ulteriore: quindi, in casi come questo, ci vorrebbe il MTD selettivo, oppure MT e coprire anche la tratta iniziale con tubo aggiuntivo - o no?
Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare. - Albert Einstein
Avatar utente
Foto UtenteSven
1.017 2 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 501
Iscritto il: 6 mag 2016, 11:05
Località: Pavia

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 31 ospiti