Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Batteria Catis difettosa.

Caldaie, climatizzatori, isolamento termico, impianti di illuminazione e di insonorizzazione

Moderatori: Foto UtenteMassimoB, Foto Utentepaolo a m, Foto UtenteDarioDT, Foto UtenteGuerra

0
voti

[1] Batteria Catis difettosa.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 2 dic 2017, 2:04

:-) Salve a tutti; scrivo qui sperando che qualche utente riconosca la problematica e possa darmi qualche riscontro; dunque, tralasciando il resto del calvario che sto subendo nel cesso dei miei... :mrgreen:
tra le varie peripezie ho affrontato la sostituzione della batteria Catis dello sciacquone; ovviamente, per far prima e evitare problemi ( :twisted: ) viste le condizioni di ossidazione e incrostazioni di quella vecchia, qualche tempo fa ne ho acquistata una nuova di zecca (Catis originale) e la ho sostituita tout-court; appena eseguito il lavoro ho notato con un po' di disappunto che perdeva leggermente, tuttavia non conoscendone minimamente il funzionamento ho pensato che forse doveva in qualche modo "assestarsi" qualcosa e ho pensato che andava bene anche così... grave errore ! Dopo qualche mese di funzionamento mi ha chiamato mia sorella dicendomi che aveva dovuto chiudere il rubinetto di carico poiché la leggera perdita si era trasformata in un abbondante rivolo :shock: ; dapprima ho ritenuto di avere esagerato col livello dell'acqua nella regolazione (contestualmente avevo sostituito il gruppo galleggiante), ho riraddrizzato leggermente l'asta del galleggiante abbassando il livello cautelativamente un paio di centimetri abbondanti al di sotto di quello originario (rilevabile dal segno delle incrostazioni ossido-calcaree nella vaschetta) ma non è cambiato nulla; allora ho pensato che la batteria fosse rimasta troppo a lungo in magazzino e ho provato a sostituirne il "funghetto" di gomma... idem ! Provando a premere sul meccanismo per forzare il funghetto a chiudere nn cambiava comunque nulla, allora la ho rismontata e ho notato che all'imbocco del bocchettone c'era una grossa colatura di vernice, ne ho dedotto che allora fosse quella gocciolona a impedire la corretta chiusura (un tappo tondo per quanto elastico non riesce mai a chiudere bene un buco tondo con un "dente") e la ho limata accuratamente e cautamente; rimontata nulla di fatto, il rivoletto è sempre presente :(
direte: "se la hai presa nuova ed è presumibilmente difettosa perché non la riporti al negozio e te la ai cambiare ?" ... si, vabbè, ma lo scontrino ? (cit. "i soliti idioti") L'imballaggio ? Buttati appena montata, mai vai a pensare... #-o, il tempo passa, il lavoro posso forzatamente eseguirlo a puntate di massimo mezzora ogni una o due settimane (tralascio il perché e percome); mi rimane di provare a agire sulla compensazione della "messa in bolla", cosa che farò non appena riuscirò a procurarmi un giravite col gambo adeguatamente lungo (oltre 22 cm) ma non sono per nulla fiducioso in quanto pur provando con le mani a forzare il funghetto in tutti i modi possibili la perdita permane...
O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10227
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[2] Re: Batteria Catis difettosa.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 2 dic 2017, 11:38

Di questa materia non ci capisco un tubo figuriamoci di Catis.
Hai tutta la mia solidarietà ed il mio appoggio morale.
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
9.013 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 5040
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[3] Re: Batteria Catis difettosa.

Messaggioda Foto Utentemir » 2 dic 2017, 17:54

claudiocedrone ha scritto:..pur provando con le mani a forzare il funghetto in tutti i modi possibili la perdita permane...

Identico difetto di qualche tempo fa risolto sostituendo il funghetto (gommino nero che apre/chiude la bocca di scarico del sifone), pertanto se anche premendolo la perdita rimane, vien da se che o la perdita viene da un'altra parte, o l'imbocco del sifone con il funghetto non sposano bene.
Comunque a solo titolo informativo, in un altro sifone dovetti sostituire tutto il sistema (cilindretto) che gestisce il funghetto, trovandolo come ricambio sulla baia.
In bocca al lupo.
;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
60,2k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20237
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[4] Re: Batteria Catis difettosa.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 2 dic 2017, 18:53

mir ha scritto: ...(gommino nero che apre/chiude la bocca di scarico del sifone)...

:-) Non la definirei come tale (bocca di scarico) ma come "bocca di innesco" (ormai ne ho compreso il funzionamento... almeno credo), ad ogni modo la sostituzione del funghetto, come ho scritto, non risolve il problema e se dipendesse dal cilindretto che peraltro ho smontato e lubrificato con vaselina, forzando a mano dovrebbe comunque chiudere... quello che hai sostituito che problema presentava ?
mir ha scritto: ...o la perdita viene da un'altra parte, o l'imbocco del sifone con il funghetto non sposano bene...
propenderei in caso per la seconda ipotesi, ossia che la bocca in questione sia venuta proprio storta (difetto di verniciatura a parte) in quanto la "perdita proveniente da un'altra parte" potrebbe significare solo che vi è un difetto di fusione nel setto che separa i due rami del sifone (cosa praticamente impossibile da verificare almeno coi mezzi a mia disposizione) ma la perdita inizia ad avvenire praticamente appena il livello dell'acqua supera quello della bocca di innesco :roll: però ripensandoci una prova che potrei tentare è di chiudere la bocca con un pezzo di camera d'aria fermata da un elastico :idea: cosicché se la perdita si ferma ho trovato il colpevole e se invece permane dipende proprio dal sifone...
certo è che ciò che mi pone vorticosamente in rotazione i bassi sferoidi, oltre al fatto che una batteria nuova, completa ed "originale" sia difettosa, è di non riuscire a venire a capo di un problema così banale dato che nella "idraulica pratica" mi sono fatto le ossa sugli impianti di carburante nelle stazioni di servizio e benzina e gasolio non sono certo acqua (addirittura in una stazione di servizio sulla Tuscolana c'è un collettore della benzina costruito da me una volta che lo "specialista" della ditta era assente per motivi di salute; è in funzione da oltre un decennio e non mi pare di averne mai avuto notizie dai telegiornali... :mrgreen: ).
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10227
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[5] Re: Batteria Catis difettosa.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 2 dic 2017, 18:58

claudiocedrone ha scritto:...in una stazione di servizio sulla Tuscolana...

Quale?
Magari ci passo davanti tutti giorni!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
9.013 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 5040
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[6] Re: Batteria Catis difettosa.

Messaggioda Foto Utentesetteali » 2 dic 2017, 19:03

claudiocedrone ha scritto:.........i una prova che potrei tentare è di chiudere la bocca con un pezzo di camera d'aria fermata da un elastico :idea: cosicché se la perdita si ferma ho trovato il colpevole e se invece permane dipende proprio dal sifone...
....


Te lo stavo per proporre...puoi usare anche il pollice di un guanto in lattice . :mrgreen:
O_/
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
5.971 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3072
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[7] Re: Batteria Catis difettosa.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 2 dic 2017, 19:08

abusivo ha scritto: ...Quale?...

:-) Questo lo ignoro... in quella non ci ho lavorato di persona, ho solo costruito il collettore in officina. O_/
setteali ha scritto: ...puoi usare anche il pollice di un guanto in lattice . :mrgreen:...

:-) Certo, non appena ho scritto camera d'aria mi è venuto in mente che potevo usare un pezzo di guanto... o un condom :mrgreen:
O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10227
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[8] Re: Batteria Catis difettosa.

Messaggioda Foto Utentepaolo a m » 2 dic 2017, 19:18

Non sono certo di aver capito tutto, ma hai controllato la valvola di immissione posta subito a seguire il rubinetto? Spesso quello che descrivi è l'effetto della non perfetta chiusura di questa valvola. Per evitare che questo trafilamento finisca per tracimare dal bordo superiore dell'accumulo tutti i sistemi prevedono lo scarico dell'acqua in eccesso attraverso il vaso.
Avatar utente
Foto Utentepaolo a m
4.658 1 2 4
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1576
Iscritto il: 23 apr 2008, 8:55

0
voti

[9] Re: Batteria Catis difettosa.

Messaggioda Foto Utentemir » 2 dic 2017, 21:26

claudiocedrone ha scritto:.. quello che hai sostituito che problema presentava ?

Se ti riferisci al gommino o funghetto che ho sostituito, il difetto era proprio il trafilamento di acqua nel water che andava sempre crescendo .. se ti riferisci alla sostituzione del cilindretto il difetto era la necessità di ripetuti comandi sul pulsante per consentire lo scarico, difetto risolto con la sostituzione del cilindro per un periodo poi ritornato .. :(
claudiocedrone ha scritto::-) Non la definirei come tale (bocca di scarico) ma come "bocca di innesco" ..

Non sono del mestiere, quindi con le definizioni tecniche improvviso ..però mi hai capito .. :D
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
60,2k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20237
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[10] Re: Batteria Catis difettosa.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 3 dic 2017, 0:41

mir ha scritto: ...se ti riferisci alla sostituzione del cilindretto il difetto era la necessità di ripetuti comandi sul pulsante per consentire lo scarico, difetto risolto con la sostituzione del cilindro per un periodo poi ritornato .. :(...

:-) Ah ok, no allora il cilindretto nel mio caso è funzionante mentre nel tuo caso probabilmente non dipende dal cilindretto (magari quello "vecchio" sì) ma da una perdita di pressione nel circuito pneumatico... controlla in primis il raccordino semisferico tra tubicino e cilindretto, se non presenta problemi passa al pulsante di comando (si svita la ghiera e ti viene in mano il pulsante-pistone con la relativa molla di richiamo, pulisci dai residui di grasso vecchio, rimetti vaselina nuova e rimonta il tutto serrando bene la ghiera; funziona quasi a contatto, la "tenuta" oltre che dalla ghiera dipende proprio dallo strato di vaselina, non ci sono altre guarnizioni di alcun tipo, daltronde non è certo un circuito a alta pressione anche se il principio di funzionamento è quello del "torchio idraulico"); se non risolvi... significa che per qualche motivo si è bucato il tubicino di rame e allora sono cxxxx dato che tocca smurarlo (bello su una parete piastrellata vero ? :mrgreen: ...) controllarlo è in fondo semplice ma occorre giocoforza essere in due; uno tiene abbassato il pistoncino del cilindretto con un dito e l'altro prova a premere il pulsante e vede se oppone o meno resistenza; per identificare una eventuale perdita nella porzione accessibile basta un po' di schiuma.

Foto Utentepaolo a m, il livello dell'acqua è la prima cosa che ho controllato e, come ho scritto, è a posto, la perdita inizia non appena il livello dell'acqua raggiunge la "bocca di innesco"... (d'altronde, come ho scritto, contestualmente alla sostituzione della batteria ho sostituito anche il gruppo galleggiante-leva-valvola di immissione che risulta perfettamente funzionante); grazie comunque della risposta :-)
O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10227
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

Prossimo

Torna a Termotecnica, illuminotecnica, acustica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti