Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Isolamento Galvanico

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

1
voti

[31] Re: Isolamento Galvanico

Messaggioda Foto Utentemiky9757 » 7 gen 2018, 13:52

Non succederà nulla la 220 non è pericolosa... :twisted: :twisted: :twisted:
Avatar utente
Foto Utentemiky9757
167 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 122
Iscritto il: 14 mag 2012, 16:09

1
voti

[32] Re: Isolamento Galvanico

Messaggioda Foto Utenteskizzo66 » 7 gen 2018, 13:58

se hai sotto mano i circuiti a cui alludi allora mostraceli e ne discutiamo


Effettivamente con Nuova Elettronica mi sono sbagliato, nei progetti usano tutti dei traformatori. Ma ci sono comunque molti altri circuito che non fanno uso di trasformatori (non parlo di alimentatori ma di qualsiasi circuito). Ecco un esempio:

https://isoondaomradio.weebly.com/alimentatore-senza-trasformatore-con-pila-tampone.html


Per inciso, che tu lo capisca o no, non è sufficiente abbassare la tensione di rete a 5 V per eliminare il rischio di folgorazione


Veramente sono post e post che dico di aver compreso. :ok:

Se tu insisti con l'idea che invece si possa fare anche senza trasformatore allora io insisto nel sostenere che tu non sappia cosa sia una tensione: se lo sapessi allora sapresti anche che se tra i poli di un alimentatore privo di trasformatore vi sono 5 V, non è escluso che tra ciascuno dei poli e TERRA non vi siano allo stesso tempo 230V e sapresti anche che toccando con la mano uno dei poli e con l'altra il pavimento o la struttura metallica del tavolo o che so io, l'effetto che si produrrebbe sarebbe lo stesso che si produce ogni volta che si tocca con la mano il polo di fase della tensione di rete 230V...ci hai mai provato?


Veramente non ho mai insistito sull'idea che si possa fare anche senza trasformatore. Ho solo chiesto cosa succedesse in caso non usassi un trasformatore. perché l'ho chiesto? Per salvaguardare la mia incolumità e perché voglio imparare. Quindi io ritengo il post terminato. Ho saputo quello che dovevo sapere. Non ho mai detto che intendo non utilizzare un trasformatore. Era semplice curiosità, ma vedo dai vostri toni che la curiosità non è una cosa che amate.

Scherzi a parte, dai retta a ciò che ti dicono, prendi un libro di elettrotecnica di base e studia bene soprattutto i primi capitoli.


Per ora studio l'elettromagnetismo poi passo a quello. :ok:

Credo che il messaggio gli sia arrivato forte e chiaro, e mi sembra che nonostante alcune affermazioni lo abbia anche recepito.


Esatto! :D
Avatar utente
Foto Utenteskizzo66
123 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: 18 ott 2016, 22:27

2
voti

[33] Re: Isolamento Galvanico

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 7 gen 2018, 14:00

bravo skizzo...lascia perdere siti dubbi, aspettiamo tue domande su circuiti di base e a BASSA TENSIONE :ok:
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7588
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[34] Re: Isolamento Galvanico

Messaggioda Foto Utenteelettrodomus » 7 gen 2018, 14:10

Mah...
Igor
Avatar utente
Foto Utenteelettrodomus
10,1k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2607
Iscritto il: 28 gen 2011, 22:38
Località: Bassa Bresciana

2
voti

[35] Re: Isolamento Galvanico

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 7 gen 2018, 14:12

Per esperienza posso solo aggiungere che lavorando in bassa frequenza si avrebbero notevoli problemi legati a rumori e ronzii dovuti ad assenza di isolamento galvanico.
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
8.875 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 4953
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[36] Re: Isolamento Galvanico

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 7 gen 2018, 14:37


A scanso equivoci copincollo:
N.B. Il circuito, pur avendo due condensatori, uno per polarità, pur avendo un raddrizzatore a ponte,
ma essendo privo di trasformatore, non si può considerare propriamente isolato dalla rete luce,
quindi all’occhio! ... estrema prudenza!!
73 de IZ1TQI Aldo
pubblicazione del 09/03/2010

(in parole povere, se i due condensatori hanno un valore appena ragionevole, agli effetti della sicurezza è come se non ci fossero)
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.345 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3224
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

1
voti

[37] Re: Isolamento Galvanico

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 7 gen 2018, 15:16

skizzo66 ha scritto:Effettivamente con Nuova Elettronica mi sono sbagliato, nei progetti usano tutti dei traformatori.

Non avevo dubbi.... :ok:
skizzo66 ha scritto:
Ma ci sono comunque molti altri circuito che non fanno uso di trasformatori (non parlo di alimentatori ma di qualsiasi circuito). Ecco un esempio:
schema.jpg

Tieni conto che la tensione di ingresso viene ridotta a causa della reattanza dei due condensatori Cx,(valore incognito da calcolare)

Visto che ti interessa l'argomento ti racconto una curiosità'
questo circuito viene utilizzato in diverse applicazioni:
Una tra le tante le ho trovate nei ventilatori a torre della beghelli,dove la scheda elettronica della logica viene alimentata con questa configurazione.
Credo che alla base della scelta ci siano due fattori importanti:
-Basso costo di progettazione
-la scheda guasta non e' riparabile e viene sostituita(scelta preferita dalle aziende)

ce ne sono tante altre ma,l'aspetto importante in questo caso la scelta non ricade sul fattore sicurezza,ma soltanto sul piano economico....sostituire le schede conviene a loro...

Saluti..
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
13,7k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3030
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 22 ospiti