Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Armadietti ed elettroserrature

L'iter relativo alla marcatura CE e problemi connessi.

Moderatore: Foto UtenteGuerra

0
voti

[1] Armadietti ed elettroserrature

Messaggioda Foto Utentemaniron » 15 gen 2018, 15:48

Salve, sono un giovane studente di ingegneria e sto collaborando con un'azienda che costruisce scaffalature e armadi in metallo. Ho realizzato alcuni prototipi di armadi "intelligenti" ovvero senza chiavi ma sbloccabili tramite smartphone. In pratica ci sono delle elettroserrature comandate da delle schedine da me progettate e interconnesse fra di loro, inoltre è presente anche un modulo wifi e bluetooth. Il tutto funziona a 12v e viene alimentato da un alimentatore esterno isolato (simile a quello dei portatili).
L'idea era quella di creare un kit da me prodotto che poi venderò a questa azienda la quale in fase di produzione provvederà a montare il tutto.
Siccome il kit prevede delle schede elettroniche finite dovrò provvedere a dichiararle conformi CE?
Oppure è l'intero armadio che deve essere considerato una macchina e quindi responsabilità dell'azienda a cui vendo il kit?
Altro mio dubbio è se io non essendo ingegnere (solo diploma da elettronico e non essendo iscritto ad alcun albo) possa progettare, realizzare e autocertificare la loro conformità alle norme ecc.

Sinceramente in questi ambiti mi risulta difficile reperire informazioni su cosa io possa o non possa fare, sopratutto per una persona senza esperienza come me.

PS: se è la sezione sbagliata scusate e grazie in anticipo
Avatar utente
Foto Utentemaniron
0 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 14 gen 2018, 21:18

1
voti

[2] Re: Armadietti ed elettroserrature

Messaggioda Foto UtenteMike » 15 gen 2018, 19:33

Dipende se il prodotto lo vendi all'azienda che lo incorporerà nel suo prodotto e lo commercializzerà, oppure se lo vendi direttamente all'utente finale (consumer).
Prima di tutto il campo di applicazione. Il prodotto non è una "macchina" perché non rientra nella definizione prevista dalla direttiva macchine. Il prodotto non rientra nemmeno nella direttiva bassa tensione perché fuori dal campo di applicazione (tensione alimentazione < 75 V cc) sempre che non sia previsto un'alimentatore 230/12V e quello rientra sicuramente nella direttiva BT. Può rientrare nella direttiva EMC e forse nella Rohs. Ad ogni modo la procedura della marcatura CE è quella semplice, in pratica è di fatto un'autocertificazione del produttore che apponendo la marcatura CE dichiara la conformità del prodotto ai requisti di sicurezza delle direttive applicabili. La progettazione e realizzazione di prodotti che rientrano nelle direttive europee NON sono attività riservate per legge, possono essere svolte da chiunque senza titoli di studio, patenti e burocrazie varie.
Se vendi il tuo prodotto direttamente all'azienda che li incorporerà nell'armadio, puoi anche evitare di marcarlo CE, salvo diversi accordi.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[3] Re: Armadietti ed elettroserrature

Messaggioda Foto Utentemaniron » 15 gen 2018, 20:19

Grazie mille, non potevo sperare in una risposta migliore.
Quindi non dovrei avere troppi problemi.
Altra piccola domanda:
ho intenzione di utilizzare un alimentatore (230v/12v) già pronto e che includerò nel kit, di fatto l'alimentatore lo sto semplicemente rivendendo e se acquistato in italia o europa già dotato di marcatura CE. La responsabilità per questo componente ricade su di me o sul mio fornitore che lo ha marchiato CE?
Avatar utente
Foto Utentemaniron
0 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 14 gen 2018, 21:18

0
voti

[4] Re: Armadietti ed elettroserrature

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 15 gen 2018, 20:38

Tutto ciò che tu vendi e fornisci fa capo alla tua testa. Poi sarai tu a doverti fare carico nei confronti dei tuoi fornitori.

Dice bene Mike ma attenzione se tu autocertifichi qualcosa se ti viene richiesto devi anche dimostrare la tua affermazione. Se non sbaglio nella comunità europea non puoi vendere o importare prodotti senza certificazione Chi vende o importa è il responsabile.
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.189 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1210
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48

0
voti

[5] Re: Armadietti ed elettroserrature

Messaggioda Foto Utentemaniron » 15 gen 2018, 21:47

Perfetto, sono l'unico responsabile, quindi dovrò porre molta attenzione alla sicurezza e redigere un fascicolo tecnico esaustivo. Altra cosa molto importante immagino sia il manuale d'uso, il quale penso aiuti a tutelarmi nel caso di un uso non corretto del prodotto.
Avatar utente
Foto Utentemaniron
0 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 14 gen 2018, 21:18

1
voti

[6] Re: Armadietti ed elettroserrature

Messaggioda Foto UtenteMike » 16 gen 2018, 10:05

maniron ha scritto: La responsabilità per questo componente ricade su di me o sul mio fornitore che lo ha marchiato CE?

Nei confronti del cliente sei tu il primo responsabile, potrai fare rivalsa al tuo fornitore in seconda battuta. Questo per guasti o contenziosi, comunque di carattere civile. Nel caso di infortuni e quindi aspetti di carattere penale risponderà ognuno per le proprie competenze e responsabilità.
maniron ha scritto:Perfetto, sono l'unico responsabile, quindi dovrò porre molta attenzione alla sicurezza e redigere un fascicolo tecnico esaustivo. Altra cosa molto importante immagino sia il manuale d'uso, il quale penso aiuti a tutelarmi nel caso di un uso non corretto del prodotto.

Assolutamente sì, tutte le direttive europee prevedono la redazione di:
- fascicolo tecnico (direttiva macchine) o documentazione tecnica (direttiva BT e altre)
- Manuale d'uso e manutenzione (direttiva macchine) o foglio istruzioni (direttiva BT e altre)
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[7] Re: Armadietti ed elettroserrature

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 16 gen 2018, 10:06

Mike ha scritto: ... Può rientrare nella direttiva EMC e forse nella Rohs....

Che rientri nella direttiva RoHS è ovvio !
Su EMC, visto che ho letto di WiFi e Bluetooth ..., direi piuttosto Direttiva RED, che per come è fatta oggi incorpora sia EMC che eventuale LVD (pure senza limiti di tensione).

Per Foto Utentemaniron ... immagino che per te tutto questo sarà Turco ...
Effettivamente non è roba per novellini ...
Allora, se intendi far diventare la produzione di questi prodotti una vera attività ... ti consiglio di rivolgerti ad un qualche esperto (es. un laboratorio di prova) e sentire il loro parere.

"Autocertificazione" non vuol dire che non sei responsabile di niente, anzi, vuol dire che ti prendi TUTTA la responsabilità (civile e se possibile pure penale) del prodotto che stai realizzando.
Non per farti paura ma pensa che (per errata analisi) non ci sia la messa a terra della struttura metalica degli armadi e per un difetto di installazione un filo di fase vada in contatto con l'armadio ... e qualcuno, ignaro, ci lasci le penne ... da chi è che vanno a chieder conto ?

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
4.199 1 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1956
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

0
voti

[8] Re: Armadietti ed elettroserrature

Messaggioda Foto Utentemaniron » 16 gen 2018, 15:44

Ciao a tutti e grazie per le risposte.
Beh è nata come una piccola collaborazione abbastanza "per caso", comunque se tutto va bene e la cosa piace potrei produrne una discreta quantità.

Essendo appunto un novellino ho chiesto prima qua per potermi schiarire un po' le idee su cosa posso andare incontro, poi in caso mi rivolgerò a qualche consulente o laboratorio.
Il Rohs da quanto capito riguarda i materiali, quindi mi basta seguire la direttiva e porre attenzione alla componentistica utilizzata e i materiali utilizzati per l'assemblaggio e produzione dei PCB.
Le altre direttive invece dovrò leggermele per bene e da li non si scappa...
I moduli wifi e bluetooth sono già marchiati CE, FCC e rohs ma è anche vero che una volta inglobati in una scheda o sistema non valgono perché è l'intera scheda che deve rispondere alle direttive o essere certificata.

Se avete altri consigli, correzioni o pareri sono ben accetti!
Avatar utente
Foto Utentemaniron
0 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 14 gen 2018, 21:18

0
voti

[9] Re: Armadietti ed elettroserrature

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 17 gen 2018, 11:04

Non sottovalutare (come fanno in tanti, purtroppo) la Direttiva RoHS. E neppure le altre, ovviamente !
In particolare leggiti bene l'Articolo 7 (Obblighi dei fabbricanti); perché sei tu il "fabbricante" del prodotto, giusto ?
E' vero che riguarda i materiali ed il fatto che nessuna delle parti (scomposta nei singoli elementi) non contenga, se non tracce, delle famose 6 sostanze (fra poco 10) ma la cosa che molti sottovalutano è che la Direttiva richiede che tu (fabbricante) sia in grado di dimostrarlo!
Ti fidi della dichiarazione del fornitore del componente ? Cosa hai fatto per garantire che non sia falsa ?

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
4.199 1 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1956
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

0
voti

[10] Re: Armadietti ed elettroserrature

Messaggioda Foto Utentemaniron » 17 gen 2018, 12:19

Buondì e grazie. Ho letto la parte che mi hai indicato e in effetti si richiedono dei test interni che documentino e dimostrino l'osservazione delle direttive (rohs)...
Se la cosa avrà successo e deciderò di produrre molte schede probabilmente farò produrre e assemblare le schede ad un'azienda specializzata, penso che queste aziende possano fare dei test e produrre la documentazione che mi serve.

Per il wifi e bluetooth non penso sia troppo complicato anche perché sono due standard che utilizzano bande di frequenza e potenze precise, non sto realizzando una scheda con un trasmettitore rf "custom", penso che questa cosa dovrebbe semplificarmi la vita. Ovviamente queste sono tutte supposizioni o idee mie fatte sul momento e che possono essere errate. Devo leggermi la normativa.

Grazie per l'aiuto
Avatar utente
Foto Utentemaniron
0 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 14 gen 2018, 21:18

Prossimo

Torna a Direttiva Macchine

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti