Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

alimentatore per effetti a pedale

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] alimentatore per effetti a pedale

Messaggioda Foto Utenteelaeolo » 26 mar 2018, 17:54

salve a tutti;

devo fare un alimentatore con 4 o 5 uscite a 12Vcc ed una decina 9Vcc.
quindi per uso audio.
ho trovato questo progetto:

http://topopiccione.atspace.com/PJ25TPCMedusa.html

lo schema è qui:

http://topopiccione.atspace.com/pjimage ... sa.sch.gif

punto fondamentale è che chi l'ha fatto dice di non avere disturbi di ribble.

dice anche che c'è un difetto: la resistenza R1 viene carbonizzata se è da 1/4W con assorbimenti dell'ordine di 0,1A (che per l'uso in questione sono parecchi).
invece tre delle uscite che devo usare sono 12V e circa 0,7A.

nello schema in questione metterei anche un 100n subito dopo il 7809 (o 7812).

il mio dubbio è il potenza della resistenza R1: non so su che base ragionare...
Avatar utente
Foto Utenteelaeolo
30 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 22 mag 2012, 11:13

0
voti

[2] Re: alimentatore per effetti a pedale

Messaggioda Foto UtenteExodus » 26 mar 2018, 18:57

elaeolo ha scritto:il mio dubbio è il potenza della resistenza R1: non so su che base ragionare...

La potenza istantanea su una resistenza è:
P\left ( W \right )=R\cdot I^{2}
Nel tuo caso dipende dalla corrente assorbita dal carico( il tuo effetto da alimentare).
Ad esempio se il tuo carico assorbe 100mA
e la tua resistenza è da 100\Omega
allora tale resistenza dissiperà una potenza di:
P_{R}\left ( W \right )\approx 100\cdot \left ( \frac{1}{10} \right )^{2}\approx 1W
Avatar utente
Foto UtenteExodus
169 2
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 25 ago 2017, 17:30

0
voti

[3] Re: alimentatore per effetti a pedale

Messaggioda Foto Utenteelaeolo » 26 mar 2018, 19:04

grazie, lo temevo...
questo significa che se devo fornire in un ramo o,7A (e la resistenza è effettivamente 100ohm) devo mettere una resistenza da 50W...
tutto ciò mi mette in crisi, disponevo di un alimentatore da una settantina di watt.
se ogni resistenza in uscita si mangia tutto quel calore mi resta poca potenza per le uscite...giusto??
Avatar utente
Foto Utenteelaeolo
30 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 22 mag 2012, 11:13

0
voti

[4] Re: alimentatore per effetti a pedale

Messaggioda Foto UtenteExodus » 26 mar 2018, 19:15

Puoi metterne 2 in parallelo da 220\Omega
in modo di avere all'incirca un valore di 100\Omega, e in questo modo ognuna dovrà dissipare solo la metà della potenza ovvero \frac{1}{2}W.
Se ti scarichi il datasheet del tuo componente regolatore di tensione, troverai anche degli schemi di applicazione.
Avatar utente
Foto UtenteExodus
169 2
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 25 ago 2017, 17:30

0
voti

[5] Re: alimentatore per effetti a pedale

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 26 mar 2018, 21:47

Foto Utenteelaeolo sarebbe interessante sapere da che fonte ricavi l'alimentazione

(le specifiche, cioè i volt e la Corrente disponibile)

ed anche avere un'idea più chiara delle correnti che vorresti prelevare nei vari rami

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.039 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2034
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

0
voti

[6] Re: alimentatore per effetti a pedale

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 26 mar 2018, 22:37

A me interesserebbe capire già dal progetto originale a che accidenti serve la partizione di corrente verso i vari regolatori (i resistori di ingresso) dato anche che limiterebbero la corrente assorbibile (e conseguentemente quella erogabile) dagli stessi imponendola secondo la legge di Ohm :? :roll:
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,7k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10169
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[7] Re: alimentatore per effetti a pedale

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 26 mar 2018, 22:56

Ovvero (chiarisco il mio dubbio con un esempio numerico) p. es. 18 V di alimentazione dallo switching, regolatore LM7809, 9 V in uscita dal regolatore + 3 V "consumati" dallo stesso = 12 V, 18 - 12 = 6, ergo 6 V
ai capi del resistore da 100 Ω, quindi 0,06 A disponibili su quel ramo... ... cosa mi sfugge :?:
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,7k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10169
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

1
voti

[8] Re: alimentatore per effetti a pedale

Messaggioda Foto Utenteelaeolo » 26 mar 2018, 23:33

dunque, la faccenda sugli effetti a pedale è delicata.
si creano loop di massa, si generano disturbi di varia natura.
sono imprevedibili perché ogni effetto ha i suoi "difetti".
il progetto serve a ridurre quei problemi (anche se il top sarebbe un trasformatore tradizionale con secondarii separati).
la fonte che userei sarebbe un alimentatore per portatile 19V, 73W; ovviamente switching.
certo che ogni ramo, così concepito, si mangia della potenza: questo però è un sacrificio praticabile in quanto 73W dovrebbero essere oltremodo sufficienti...
certo non se su di un solo ramo devo ficcarci una resistenza da 50W!!
nell'articolo dice addirittura di ponticellarla se scalda troppo... mi chiedo a cosa serva se poi la ponticello...
in teoria lei più il condensatore da 10n dovrebbero stare lì a filtrare il casino che arriva dalla fonte...credo
Avatar utente
Foto Utenteelaeolo
30 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 22 mag 2012, 11:13

0
voti

[9] Re: alimentatore per effetti a pedale

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 26 mar 2018, 23:53

elaeolo ha scritto: ...il top sarebbe un trasformatore tradizionale con secondarii separati...

Mah... tutti gli alimentatori "commerciali" anche a uscite multiple per effetti a pedale di qualsiasi brand sono switching da anni ormai (penso che uno degli ultimi PSA BOSS lineari lo abbia acquistato io oltre dodici anni or sono :mrgreen: ) ma vabbè; ad ogni modo secondo la mia crassa ignoranza di elettronica quei resistori impongono la corrente sui rami secondo quanto ho postato prima :roll: quindi più che inutili li ritengo "dannosi"; volendo mettere dei passa basso in ingresso dovrebbero essere composti da celle LC e non RC per evitare il problema :roll: (anzi, un unico LC o un pi greco in uscita allo switching :roll: )...
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,7k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10169
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[10] Re: alimentatore per effetti a pedale

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 27 mar 2018, 1:14

elaeolo ha scritto:dunque, la faccenda sugli effetti a pedale è delicata.
si creano loop di massa, si generano disturbi di varia natura.

elaeolo ha scritto: un trasformatore tradizionale con secondarii separati


Mi hai tolto le parole di bocca

visto che impiegherai del tempo per realizzare questo alimentatore, io non lesinerei sui 50-100€ e mi farei fare un trasformatore con 15 secondari da 14V 0,7A da un trasformatoraio, avresti un alimentatore migliore di qualsiasi alimentatore comerciale e non rischieresti di creare loop di massa che ronzano rendendo la pedaliera inutilizzabile

In alternativa potresti usare un trasformatore e tanti convertitori dc-dc isolati da 9V e 12V (facendo attenzione che abbiano una frequenza di switching maggiore di 20kHz e che non abbiano un carico minimo sotto il quale non stabilizzano), ma è una soluzione che non ho provato e la spesa è simile
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.078 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1301
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 41 ospiti