Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Protezione sistemi TNS contatti indiretti

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Protezione sistemi TNS contatti indiretti

Messaggioda Foto Utenteloganwolverine » 27 mar 2018, 15:31

Buongiorno,
vorrei chiedere una domanda sulla protezione dai contatti indiretti nei sistemi TN.
Guardando la curva della tensione di contatto ammissibile (C.E.I. 64-8) si può vedere che, in condizioni ordinarie, la tensione di contatto ammissibile vale 100 V per un tempo di 400 ms; non per niente per sistemi con Vo=230 V (tensione fase-terra) il tempo di estinzione del guasto deve essere 0.4 s per circuiti terminali che alimentano una o più prese alle quali possono esser collegati apparecchi mobili. La mia domanda riguarda il limite dei 5 s per circuiti di distribuzione o circuiti terminali che alimentano solo apparecchi utilizzatori fissi.
Per tale tempo vuol dire che le masse si portano ad un valore di tensione potenzialmente pericoloso in mancanza di collegamenti equipotenziali, condizione accettabile per sistemi di distribuzione in quanto si pensa che possano accedervi solo personale "esperto" ma per quanto riguardacircuiti terminali che alimentano solo apparecchi utilizzatori fissi? in questa categoria penso rientri anche un computer a cui possono accedere personale "non qualificato" o sbaglio??

Ho letto dalla C.E.I 14-4/4 (ART.4.1.3) che se non altrimenti specificato, il trasformatore è in grado di sopportare la corrente di cortocircuito sul secondario per 2s. Quindi mi chiedo, in caso di un corto circuito sulla massa della linea che va dal trasformatore al primo quadro (es. condotto sbarre) in tal caso dovrei far intervenire la protezione lato MT sempre per i 5 secondi?

L'ultima domanda.. ho letto da tutto norme che la protezione 50 dell'interruttore automatico lato MT a monte di un trasformatore deve avere la soglia superiore a (0,7 I inserzione trasformatore) mi chiedevo perché 0,7? io avrei detto 1 sbaglio?

Grazie. O_/
Avatar utente
Foto Utenteloganwolverine
115 1 2 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 307
Iscritto il: 17 gen 2011, 12:14

2
voti

[2] Re: Protezione sistemi TNS contatti indiretti

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 27 mar 2018, 15:55

Per alimentare un computer si presume che utilizzerai un interruttore modulare con il suo modulo differenziale da accoppiare in classe A , in caso di guasto a terra apre sicuramente prima dei cinque secondi

Il trafo sopporta per due secondi il cortocircuito franco ai suoi morsetti secondari la protezione di media di solito ,se opportunamente tarata fa aprire l’interruttore in mezzo secondo, siamo ampiamente sooto i due secondi. Un guasto non franco verrà interrotto da eventuale relè con toroide su centro stella oppure dal relè di media se tarato a valore sufficiente, ma in quel caso il trafo non deve sopportare un cortocircuito

Quel valore lo ha deciso l’allegato F della guida 11-35 poi 99-4. Dato che sul cortocircuito la protezione è ritardata di 50ms o al limite 30ms (di meno è impossibile) il valore è adeguato, paradossalmente puo scattare per la prima soglia, per quella c’è una procedura apposita per calcolare il tempo in funzione del valore di corrente. Comunque con i normali valori di 600 A è ben difficile che la protezione scatti

Sono quesiti interessanti ma essendo al lavoro devo rispondere in modo stringato senza approfondire troppo
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
13,4k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2737
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

1
voti

[3] Re: Protezione sistemi TNS contatti indiretti

Messaggioda Foto UtenteCoulomb » 27 mar 2018, 16:36

Non devi aspettare 5 secondi, la protezione del trasformatore deve essere opportunamente tarata per proteggere il trasformatore ed intervenire prima di 2 secondi su un corto franco al secondario, altrimenti non è detto il tuo trasformatore lo ritrovi integro una volta che hai eliminato il guasto.
Secondo l'articolo che hai letto consiglia per l'inrush un valore superiore a 0.7 volte la corrente di picco, prova a verificare.
Avatar utente
Foto UtenteCoulomb
710 4
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 190
Iscritto il: 19 gen 2018, 17:27

0
voti

[4] Re: Protezione sistemi TNS contatti indiretti

Messaggioda Foto Utenteloganwolverine » 28 mar 2018, 8:45

Grazie per le risposte.


-Hai ragione, probabilmente il PC non è l'esempio più corretto, se immagino un tornio con a bordo un quadretto elettrico.. o meglio pongo la domanda al contrario.. quale utenze la norma permette di proteggere con i famosi 5 secondi? (eccetto quadri di distribuzione?) (premessa, nel dubbio proteggo tutto con i 400 ms per non aver problemi).

-Sono d'accordo con te sul fatto che la protezione MT normalmente interviene.. avevo letto che normalmente in caso di un corto circuito sulla massa della linea che va dal trasformatore al primo quadro "si preferisce fare in modo che la protezione di cortocircuito sul primario del trasformatore MT/BT intervenga anche per un guasto a terra sulla bassa tensione entro 5 s".. da qui il mio dubbio dato che il trasformatore sopporta un corto circuito ai suoi morsetti per massimo 2 s, da qui l'incongruenza, tutto qua.

-"Secondo l'articolo che hai letto consiglia per l'inrush un valore superiore a 0.7 volte la corrente di picco, prova a verificare." si dovrei tarare la protezione per un valore superiore a 0,7 la corrente di inserzione (prodotto tra il valore efficace della corrente nominale per K volte (da tabella)) avrei detto al posto di 0,7 il valore di 1 in quanto se ipotizzo un trafo con corrente di inserzione 100 A e taro la mia protezione a 70 A nel momento dell'inserzione interviene, credo.
Il discorso sui tempi di intervento non l'ho capita, intendi che tale corrente permane per un tempo inferiore del tempo per il quale scattano le protezioni?
Avatar utente
Foto Utenteloganwolverine
115 1 2 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 307
Iscritto il: 17 gen 2011, 12:14

2
voti

[5] Re: Protezione sistemi TNS contatti indiretti

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 28 mar 2018, 10:08

Un sottoquadro di reparto (che alimenta varie macchine e utenze) penso che non vada considerato un circuito terminale e quindi i cinque secondi ci stanno tutti , il tornio probabilmente no
Quindi il progettista farà le sue considerazioni in proposito

La protezione al primario del trafo interviene sicuramente in due secondi per un cortocircuito franco immediatamente a valle del trafo , se si tara a un valore inferiore a 0.577 la corrente di corto trifase riportata al primario. E’ un valore altissimo e quindi per un guasto fase terra direttamente al secondario la protezione di media dovrebbe intervenire. Per un guasto non franco è evidente che non si tratta di un cortocircuito e il trafo puo anche resistere , visto che una corrente a terra di quel tipo è molto molto minore dei migliaia di ampere che si avrebbero per un cortocircuito , decine ( centinaia di ampere al limite….) contro le molte decine di Kiloampere dovute al guasto franco

Il relè ha un certo ritardo intrinseco prima di acquisire la corrente dal proprio trasduttore, la corrente di inserzione si smorza prima che il relè possa “vedere” la corrente di inserzione, tutto qui
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
13,4k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2737
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

2
voti

[6] Re: Protezione sistemi TNS contatti indiretti

Messaggioda Foto UtenteCoulomb » 28 mar 2018, 10:32

-"Secondo me l'articolo che hai letto consiglia per l'inrush un valore superiore a 0.7 volte la corrente di picco, prova a verificare." si dovrei tarare la protezione per un valore superiore a 0,7 la corrente di inserzione (prodotto tra il valore efficace della corrente nominale per K volte (da tabella)) avrei detto al posto di 0,7 il valore di 1 in quanto se ipotizzo un trafo con corrente di inserzione 100 A e taro la mia protezione a 70 A nel momento dell'inserzione interviene, credo.

La protezione lavora sul valore RMS della corrente, il valore consigliato secondo me è però indicato pari a 0.7 la corrente di picco, questo dovresti verificarlo.
Con una sinusoide perfetta (che non è propriamente la forma d'onda di inserzione di un trasformatore ma questo aspetto non ci interessa) la relazione tra il picco di corrente e il valore efficace è la seguente:la corrente di picco è pari a1.414 volte il valore RMS, quindi in pratica richiedere una taratura pari a 0.7 la corrente di picco equivale a impostare a 1 RMS, quindi il valore di taratura in pratica corrisponde a quello che avevi in mente te.

Il discorso sui tempi di intervento non l'ho capita, intendi che tale corrente permane per un tempo inferiore del tempo per il quale scattano le protezioni?

Non ho capito se ti riferisci al mio intervento o meno.
Avatar utente
Foto UtenteCoulomb
710 4
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 190
Iscritto il: 19 gen 2018, 17:27

1
voti

[7] Re: Protezione sistemi TNS contatti indiretti

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 28 mar 2018, 11:11

Penso che si riferisse a quanto ho scritto io…le guide Cei (11-35 e seguenti)prescrivono per la soglia istantanea il 70% del valore di picco della corrente di inserzione, di quello abbiamo detto e con la generalizzata richiesta di impostazione a 600 ampere il problema nemmeno si pone. Sempre le guide cei (allegato F 11-35 e guide seguenti) descrive un metodo per tarare la soglia definita di sovraccarico (anche se non lo è , quella a mezzo secondo) e non fare scattare la protezione all’inserzione . Tale metodo è super prudenziale come ho scritto altre volte, basta fare le prove con trasformatori e protezioni reali, ovvero dal vero con macchine non virtuali , per rendersene conto
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
13,4k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2737
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

0
voti

[8] Re: Protezione sistemi TNS contatti indiretti

Messaggioda Foto Utenteloganwolverine » 28 mar 2018, 13:25

Chiaro! Grazie mille ad entrambi! O_/ :ok:
Avatar utente
Foto Utenteloganwolverine
115 1 2 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 307
Iscritto il: 17 gen 2011, 12:14


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 54 ospiti