Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Predisposizione fibra

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[21] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 13 apr 2018, 16:29

impianto multiservizi.

La molteplicità di servizi é data dalla moltitudine di segnali che percorrono il mezzo trasmissivo, non dal numero di utenti.
Ho visto soluziini che permettevano di far giungere ai vari alloggi su fibra :
-Connessione FTTH ad internet
-Segnali TV DTT e SAT
-Linea telefonica

Ovviamente andranno previsti degli appositi transcreivers, per cui ne immagino la convenienza sono in complessi veramente grandi.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.857 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1528
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[22] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 13 apr 2018, 17:52

WALTERmwp ha scritto: allora non mi pare pertinente, ma è il mio punto di vista.
L'impianto multiservizi è in funzione del condominio, e costituisce parte comune, proprietà comune, che poi uno lo voglia utilizzare o meno è una sua scelta.
Se qualcuno si fa il suo impianto, realizza un suo impianto, non un impianto multiservizi.
Saluti


Walter sono io che non capisco, abbi pazienza.

Ovviamente mi riferisco a fabbricati condominiali perché è il caso più importante.
Come ti hanno già fatto notare "multiservizio" non significa "multiutente".

Ti faccio notare anche che l'eventuale impianto multiservizio, non è assolutamente condominiale.
E' situato nelle parti condominiali, ma è privato (faccio il paragone con il montante da contatore ENEL ad appartamento).
E se qualcuno vuole farsi il suo impianto fa ciò che più lo aggrada, multiservizio o non.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.945 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2443
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

1
voti

[23] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 13 apr 2018, 21:47

Danielex ha scritto:(...) Come ti hanno già fatto notare "multiservizio" non significa "multiutente". (...)
si, ma già ne ero a conoscenza, forse io non mi sono espresso in modo chiaro.

La fibra costituisce il supporto trasmissivo, può veicolare più servizi, ogni utente(condòmino, in tal caso), acquista il servizio che più gli aggrada ma lo "hardware", cioè la fibra(device inclusi), è e dovrebbe essere una installazione di proprietà condominiale(parte comune).
Se un utente, privatamente, acquista dei servizi e insieme la installazione dello "hardware"(cosa che può ovviamente fare) in modo tale da disporre nella propria abitazione dell'intestazione della fibra, lui si si dota di un servizio(anche multiplo), ma l'edificio continua ad essere privo di impianto multiservizio.

La discussione forse potrebbe continuare per opinioni ma mi pare che la divergenza parta proprio da cosa s'intende come "predisposizione impianto multiservizio", da predisporre nei casi già citati nel post [3].

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6443
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

9
voti

[24] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto Utentesteve95 » 13 apr 2018, 22:11

Ho visto varie volte discussioni su questo argomento e fin da subito questo presunto obbligo (non ho capito se si tratti di norma, legge o che altro...), se è da interpretarsi come posa del cavo in fibra, mi è sembrato una ***ta colossale.

Posare la fibra in casa per la rete di accesso è inutile.
Semplicemente perché sarà (ed è, dove già avviene) l'operatore ad occuparsene, usando i suoi standard, i suoi cavi, i suoi soldi.

Posare la fibra in casa per la rete locale è inutile.
Con un "misero" twisted pair cat.5e si ha senza problemi una rete Gigabit. Salendo ai cat.6 si arriva a 10Gb/s.
Tutto ciò quando gli operatori, ovviamente in FTTH, non vanno oltre 1Gb/s; tutto ciò quando i dispositivi consumer con interfacce di rete oltre 1Gb/s semplicemente non esistono ancora (no, il WiFi a 2.5Gbps non conta, è una tipica definizione fuffa da marketing), e una NIC 10Gb/s costa almeno 200€.
Andare oltre 10Gb/s in ambito casalingo è follia, anche con "il cloud", anche con lo streaming in 4/8/16/32k, anche fra 10 anni.


E se avessi detto un mare di ***, e fra 3/5 anni fossero comuni 100Gb/s a utente o a dispositivo...? Beh, sicuramente tutto quello installato ora sarebbe da buttare perché incompatibile. Quando servirà davvero, e ci saranno di conseguenza standard adeguati a costi adeguati, se ne riparlerà.

Quello che ha senso fare, e un obbligo qui sì che sarebbe necessario, è predisporre il passaggio, in modo che quando l'ISP (o OF/Infratel in molti posti, dati i recenti bandi per la rete statale) arriverà a posare la fibra avrà già tutto pronto, con minori disagi, minori costi e molta più rapidità nell'eseguire i lavori.

My 2 cents di (giovane&inesperto) studente e appassionato di TLC O_/
Avatar utente
Foto Utentesteve95
166 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 28 dic 2012, 17:39

0
voti

[25] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 13 apr 2018, 22:32

steve95 ha scritto:(...) Quello che ha senso fare (...)
la mia impressione è che si continuino a confondere e sovrapporre opinioni, poi del tutto legittime e magari anche condivisibili, con l'interpretazione del merito: sono due cose diverse, mi sembra.

Danielex ha scritto:(...) Ti faccio notare anche che l'eventuale impianto multiservizio, non è assolutamente condominiale.
E' situato nelle parti condominiali, ma è privato (faccio il paragone con il montante da contatore ENEL ad appartamento) (...)
l'impianto multiservizio, nello spirito del decreto, mi pare invece si caratterizzi come parte comune, proprietà condominiale, perché verrebbe realizzato per lo stabile e non, ovviamente, perché insiste su parti comuni, così come appunto un montante che attraversa parti comuni può essere proprietà privata(vale l'esempio che hai fatto menzionando il cavo che porta l'alimentazione nell'unità abitativa).

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6443
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[26] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto Utentesteve95 » 13 apr 2018, 22:41

WALTERmwp ha scritto:
steve95 ha scritto:(...) Quello che ha senso fare (...)
la mia impressione è che si continuino a confondere e sovrapporre opinioni, poi del tutto legittime e magari anche condivisibili, con l'interpretazione del merito: sono due cose diverse, mi sembra.


Sì, hai ragione, è che questa volta su questo argomento non ce l'ho proprio fatta a trattenermi...non scrivo quasi mai pur leggendo abbastanza il forum (causa mancanza di tempo/voglia), eppure a volte di fronte a certe cose devo esporre le mie ragioni :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentesteve95
166 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 28 dic 2012, 17:39

0
voti

[27] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 17 apr 2018, 14:47

steve95 ha scritto:(...) eppure a volte di fronte a certe cose devo esporre le mie ragioni :mrgreen:
ma figurati, del tutto condivisibile.

Ri-scrivo, mi sono solo permesso d'insistere sulla distinzione tra l'interpretazione del decreto ed il giudizio che esprime un punto di vista personale sull'utilità, o opportunità, dell'installazione delle fibre.

L'interpretazione che considera vincolante la posa del supporto trasmissivo non esclude l'opinione che valuta l'impegno come una spesa voluttuaria (per altro, contenuta) e viceversa.

Se poi per un progettista la stesura non sottostà all'obbligo e la considera pure attività procrastinabile, meglio per lui.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6443
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[28] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteBONANG » 21 gen 2019, 9:59

Il CEI ha messo in inchiesta pubblica C. 1228 (scadenza 18-3-2019) il documento che diverrà la nuova Guida CEI 306-2 relativa la "Guida al cablaggio per le comunicazioni elettroniche negli edifici residenziali". E' possibile scaricarlo gratuitamente e direttamente dal sito https://www.ceinorme.it/doc/pubenq/C1228.pdf per formulare osservazioni nelle modalità richieste.
Avatar utente
Foto UtenteBONANG
1.455 1 6 10
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 26 set 2010, 15:47

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 15 ospiti