Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo

2
voti

[11] Re: Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 25 giu 2018, 14:29

iosolo35 ha scritto:La motivazione principale è (...)
SerTom ha scritto:Oggi, andresti a (...)
non è un dilemma da poco.
Dovesse la questione finire in mezzo a un contenzioso ci si dovrebbe affidare solo al parere soggettivo d'un giudice ?
Forse c'è una tendenza che pende a favore d'una valutazione dei rischi, a prescindere.
Ma se l'automazione è ante '96 e funziona regolarmente, per quale motivo preoccuparsi anche della dotazione del libretto di manutenzione ?

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
23,8k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7097
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

2
voti

[12] Re: Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 25 giu 2018, 14:30

SerTom ha scritto:
se fai l'analisi dei rischi ... quei cavi, oggi, sarebbero pericolosi !


Assolutamente no, se faccio io l'analisi.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.745 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2784
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

9
voti

[13] Re: Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 25 giu 2018, 14:34

Ma no, non andrei mai a far sostituire i cavi, a parte che il regolamento cpr si applica all'interno degli edifici e non all'esterno, andrei(anzi vado)comunque ad analizzare se la macchina "cancello" può essere causa di infortunio agli utenti, sia da un punto di vista strutturale (faccio riferimento al fabbro o a un collega strutturista) sia dal punto di vista elettrico.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
45,2k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3656
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

1
voti

[14] Re: Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 25 giu 2018, 14:44

Goofy ha scritto:
SerTom ha scritto:
se fai l'analisi dei rischi ... quei cavi, oggi, sarebbero pericolosi !

Assolutamente no, se faccio io l'analisi.
forse interpreto in modo errato, ma la questione che pone @SerTom mi pare consideri un'altra prospettiva: mette da parte la valutazione soggettiva a favore d'un approccio più generale così da attribuire maggiore rilevanza al riferimento legislativo rispetto ad una valutazione tecnica che, espressione del periodo in cui viene svolta, si fa forza degli argomenti tecnici e tecnologici stratificati sino a quel momento.
il mio non è un parere, è una osservazione: può essere confermata o smentita.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
23,8k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7097
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

10
voti

[15] Re: Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 25 giu 2018, 15:05

Lasciando perdere le leggi o le norme, ragioniamo solo ai fini della sicurezza delle persone, io credo che se in un edificio che sia pubblico o privato è installato un cancello scorrevole privo di certificazioni, è onere del responsabile dell'impianto eseguire un'attenta analisi detta anche valutazione dei rischi, non possiamo appellarci al fatto che la struttura è stata installta ante 1996.
Davanti ad un infortunio non credo che il giudice possa assolvere le persone in quanto, il cancello che ha causato il danno, è stato posizionato quando non c'era la direttiva macchine e quindi non serve fare la valutazione del rischio.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
45,2k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3656
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

4
voti

[16] Re: Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 25 giu 2018, 15:36

iosolo35 ha scritto:(...) Davanti ad un infortunio non credo che (...)
il punto, poi, è spesso questo.
Lasciando da parte il senso proprio della responsabilitàda che induce a prevenire un possibile pericolo, cosa che appartiene alla propria percezione, la scelta si tradurrebbe solo in una estensione cautelativa ?
Del tutto legittima, anche condivisibile; si può affermare che si agisce in tal senso solo per evitare quella conseguenza, ovvero: "così se succede qualcosa sono a posto" ?
L'eventuale comprensibile timore, si allarga allora a tutto lo spettro giuridico, rimanendo in ambito tecnico, intendo.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
23,8k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7097
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[17] Re: Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 26 giu 2018, 8:34

Semplificando:
I cavi elettrici ante CPR erano "a norma" fino ad un anno fa ...
Ergo: se cambia la norma (come è cambiata...) NON devo rifare l'impianto. perché salvo rarissimi e specifici casi le norme non sono retroattive.
Quindi, perché in un cancello ante '96, (che si suppone a regola d'arte per quei tempi) dovrei, oggi, rivedere la situazione e rifare l'analisi (con le norme attuali) dei rischi ?

Ovviamente parlo di OBBLIGO di farlo; diverso è un certo buon senso e/o l'opportunità di farlo (ad esempio: condominio con cortile e bambini ... in area pubblica ...) per avere il massimo della sicurezza.

Circa gli incidenti ... ovvio che un giudice (o meglio il CTU) andrà a verificare lo stato dell'arte alla data della costruzione (proprio in virtù della non retroattività) ...

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
4.214 1 4 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1955
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

5
voti

[18] Re: Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 26 giu 2018, 8:44

Parlando di "carte", come fa il proprietario di un albergo o il dirigente di una scuola o l'amministratore di un condominio a dichiarare che il suo cancello (ante 1996) è realizzato a regola d'arte se non ha nessun tipo di documentazione che ne attesti questo?
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
45,2k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3656
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

4
voti

[19] Re: Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 26 giu 2018, 8:48

Purtroppo "valutazione dei rischi" ha assunto un'accezione burocratica.
Direi che l'amministratore ha certamente l'obbligo almeno di (far) verificare che il cancello non sia fissato al muro con lo sputo e non ci siano conduttori spelati! O che la rotaia non balli e non sia svergola.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.745 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2784
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[20] Re: Cancello automatico da "regolarizzare" ?

Messaggioda Foto Utentemanlioohm » 26 giu 2018, 13:29

Intanto grazie per gli interventi a tutti voi
Avatar utente
Foto Utentemanlioohm
25 3
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 4 giu 2015, 16:32

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 43 ospiti