Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dato di targa: POTENZA

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Dato di targa: POTENZA

Messaggioda Foto UtenteSteveSun » 29 giu 2018, 17:04

Salve,
In fase di progettazione, per il dimensionamento dei cavi di alimentazione di un qualsiasi dispositivo, occorre risalire alla corrente assorbita.
I dispositivi che vado ad alimentare (motori pompa, attuatori, dispositivi elettronici in generale), presentano come dato di targa fisso il valore di potenza, mentre è variabile per esempio la tensione di alimentazione (es. da 380 a 500 V)
Ragionando con un semplice carico resistivo, se io alimento un carico con un certo valore di tensione, quel carico sarà attraversato da una certa corrente V/R e quindi la potenza assorbita dal carico sarà V*I.
Se lo stesso carico, lo alimento con una tensione inferiore, sarà attraversato da una corrente V/R inferiore, pertanto V*I mi aspetto sia inferiore.

Pertanto, non capisco perché, nei dispositivi in generale, il dato di Potenza sia la costante, e quindi se diminuisco la tensione di alimentazione aumenta la corrente assorbita e viceversa.

Grazie
Avatar utente
Foto UtenteSteveSun
0 2
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 giu 2018, 16:30

0
voti

[2] Re: Dato di targa: POTENZA

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 29 giu 2018, 17:21

  • In generale, i dati di targa di un dispositivo elettrico sono: la potenza, la tensione di alimentazione e la frequenza di alimentazione. Non capisco, dunque, cosa intendi per tensione variabile.

  • La maggior parte dei carichi elettrici che abbiamo in casa sono carichi attivi (nel loro funzionamento generano forze contro-elettromotrici), pertanto non puoi utilizzare la legge di Ohm in modo bovino come nel caso di un resistore (che e' un carico passivo).
Il Conte di Montecristo
Penso di poter stare sveglio fino a quell'ora. James Clerk Maxwell
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
5.762 5 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[3] Re: Dato di targa: POTENZA

Messaggioda Foto UtenteSteveSun » 29 giu 2018, 18:09

Grazie mille per il riscontro...per variabile intendevo che viene riportato un range di tensione di alimentazione che va da un minimo a un massimo, spesso anche piuttosto ampio.Esempio, posso alimentare un motore ,sempre a triangolo,da 380 a 500 V.
La tua risposta sulla forza controelettromotrice era il tassello che mi mancava. Grazie mille
Avatar utente
Foto UtenteSteveSun
0 2
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 giu 2018, 16:30

0
voti

[4] Re: Dato di targa: POTENZA

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 30 giu 2018, 8:30

Il dato di targa circa la potenza (nominale) è sempre riferito alla tensione di alimentazione nominale, salvo diversamente indicato.
Ma per il dimensionamento dei cavi questo è insignificante, sia perché si ragiona sempre in termini di potenza massima ... sia perché poi si arrotonda alla "taglia" superiore.
Ed in ogni caso, nel dimensionamento dei cavi si considerano 2 aspetti:
La caduta di tensione massima ammessa, in genere per tratte lunghe
La corrente di sovraccarico, in genere per le linee brevi.

In rete trovi ampia documentazione e formule di calcolo.

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
3.888 1 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1790
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

2
voti

[5] Re: Dato di targa: POTENZA

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 30 giu 2018, 10:08

SerTom ha scritto:Il dato di targa circa la potenza (nominale) è sempre riferito alla tensione di alimentazione nominale, salvo diversamente indicato.

Si', i dati di targa si riferiscono alla condizione nominale di funzionamento.

SerTom ha scritto:Ma per il dimensionamento dei cavi questo è insignificante

Dire che i dati di targa sono insignificanti per il dimensionamento di una linea di alimentazione lo trovo inopportuno. Spesso sono insufficienti, questo si'.

SerTom ha scritto:Ma per il dimensionamento dei cavi questo è insignificante, sia perché si ragiona sempre in termini di potenza massima ... sia perché poi si arrotonda alla "taglia" superiore.

Dove lo hai letto? Forse intendi dire potenza massima richiesta? E tenere conto, quindi, del fattore di utilizzazione e a seguire del fattore di contemporaneità?
Per arrotondare alla taglia superiore, intendi la sezione del conduttore? Anche in questo caso, bisogna fare una analisi tecnico-economica per trovare un compromesso. Passare da un cavo di 35 mm2 a uno di 50 mm2 non e' proprio uno scherzo...

SerTom ha scritto:Ed in ogni caso, nel dimensionamento dei cavi si considerano 2 aspetti:
La caduta di tensione massima ammessa, in genere per tratte lunghe
La corrente di sovraccarico, in genere per le linee brevi.

Sbagliato. Prima di tutto si considera la corrente di impiego e non quella di sovraccarico. Anche dopo aver corretto questa punto, la tua affermazione rimane falsa, in quanto non puoi dire "in ogni caso".

SerTom ha scritto:In rete trovi ampia documentazione e formule di calcolo.

Speriamo di non trovare la stessa documentazione trovata da te.
Il Conte di Montecristo
Penso di poter stare sveglio fino a quell'ora. James Clerk Maxwell
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
5.762 5 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

1
voti

[6] Re: Dato di targa: POTENZA

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 30 giu 2018, 10:45

SteveSun ha scritto:Pertanto, non capisco perché, nei dispositivi in generale, il dato di Potenza sia la costante, e quindi se diminuisco la tensione di alimentazione aumenta la corrente assorbita e viceversa.

Grazie


Non entro in merito riguardo il dimensionamento dei cavi, ma questa domanda di Steve non ha avuto risposta.

In molti dispositivi recenti è presente un circuito di alimentazione switching, quindi è possibile che la potenza erogata resti costante al variare della tensione in ingresso, e quindi la corrente assorbita CALI all'aumentare dela tensione.

Per esempio il motore trifase Siemens della mia FIAT Elettra, di derivazione industriale, è alimentato da batterie, ma tramite un inverter che limita secondo una curva precisa la potenza erogata a 30 kW; ne deriva che al calare della tensione di alimentazione la corrente massima assorbita aumenta.
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
24,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6722
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[7] Re: Dato di targa: POTENZA

Messaggioda Foto Utentelillo » 30 giu 2018, 11:03

sono d'accordo con Foto Utenterichiurci.
non so se propriamente opportuno al contesto, ma per afferrare l'argomento lo studio di un trasformatore ideale potrebbe essere d'aiuto.
Avatar utente
Foto Utentelillo
16,5k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2927
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

0
voti

[8] Re: Dato di targa: POTENZA

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 30 giu 2018, 12:08

Immagino che Foto UtenteEdmondDantes sia un super esperto sul calcolo delle linee...
Ma il livello della domanda iniziale, almeno a mia avviso, sembrava molto elementare !

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
3.888 1 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1790
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

2
voti

[9] Re: Dato di targa: POTENZA

Messaggioda Foto Utentesebago » 30 giu 2018, 15:37

SerTom ha scritto:Immagino che Foto UtenteEdmondDantes sia un super esperto sul calcolo delle linee...

Non so se lo sia, ma le considerazioni che ha svolto e le obiezioni alle tue (affrettate?) mi sembrano sensate. Se qualcosa non ti quadra puoi sempre esporre le tue controdeduzioni.
La domanda iniziale era "elementare", certamente, e anche troppo, visto che per analizzare il funzionamento di carichi tipicamente ohmico-induttivi li assimilava a resistenze pure. Il chiarimento era d'obbligo.
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
14,2k 3 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1924
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 55 ospiti