Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[11] Re: Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Messaggioda Foto Utenteturtuv » 9 ago 2018, 7:05

Onestamente non so cosa ho nelle prese. L'anno scorso quando era venuto ha guardato una delle scatole di derivazione e mi ha detto che c'era un casino nelle linee

edit Foto Utentemir : eliminato quote inutile; "Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.”
Avatar utente
Foto Utenteturtuv
20 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 9 lug 2017, 18:45

0
voti

[12] Re: Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Messaggioda Foto Utentemir » 9 ago 2018, 7:47

turtuv ha scritto:Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Da qui, e cioè da dietro una tastiera, a questa domanda mi vien di rispondere : si, se ci sono condizioni di pericolo (rischio elettrico) per le persone prima e per le cose poi.
Ovviamente le condizioni di "rischio elettrico" ( rischi per le persone che possono derivare da contatti elettrici diretti /indiretti, condizioni di malfunzionamento che innescano/propagano incendi ..) vanno valutate sul campo da personale idoneo, nello specifico da un installatore elettrico/elettricista qualificato, che saprà poi indicare gli eventuali interventi (necessari) per il ripristino delle condizioni di sicurezza dell'impianto elettrico.
Ovviamente qualora l'impianto elettrico fosse stato realizzato "a regola d'arte" (secondo quanto previsto dal legislatore e dalle normative tecniche vigenti) non si avrebbero condizioni di "rischio elettrico" e/o malfunzionamenti.
..
turtuv ha scritto:Premesso che sono diffidente con tutti perché se ne sentono di tutti i colori, lui mi ha preventivato un lavoro da 800€ che non so se sia tanto, poco o equo, ma quello che vorrei capire è se è davvero necessario far mettere mano all'impianto e spendere questi soldi considerando che non ho mai avuto problemi con l'elettricità e che la luce non è mai andata via quando sono in casa, nemmeno con i temporali.


Se il problema, è il preventivo e l'incertezza se sia necessario o meno il lavoro, credo sia più opportuno interpellare un secondo "elettricista qualificato" che dopo opportune verifiche sul campo, rilasci un preventivo degli eventuali interventi da mettere in opera, per poi confrontarlo con il precedente e decidere il da farsi.
Questo direi sia un modo di affrontare il problema, migliore che decidere da indicazioni fornite da un forum che non ha disponibile la "sfera di cristallo", ovvero non può conoscere lo stato dell'impianto a campo .. ;-)

OT.Foto Utenteturtuv, credo di aver corretto cinque topic su undici, indicandoti che per rispondere si utilizza il tasto "rispondi" e non il tasto "cita", cosi facendo si ripete inutilmente un messaggio del topic precedente, se si ha la necessità di utilizzare il tasto cita lo si può fare correttamente per citare la parte di messaggio precedente se necessario.
Grazie.
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
59,1k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19935
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[13] Re: Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Messaggioda Foto Utentemir » 9 ago 2018, 7:49

turion95 ha scritto:Ma perché non hai fili conduttori da 2,5 nelle prese?

Non credo sia sufficiente come condizione, avere i conduttori della sezione di 2,5 mm^{2} nella linea prese, per stabilire se un impianto elettrico sia correttamente realizzato o meno. ;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
59,1k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19935
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

1
voti

[14] Re: Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Messaggioda Foto UtenteMike » 9 ago 2018, 8:58

turtuv ha scritto:...Ho comprato casa l'anno scorso

Quando l'hai comprata ti è stata fornita la dichiarazione di conformità dell'impianto elettrico?
turtuv ha scritto: e dopo aver chiamato un elettricista per sistemare un interruttore, mi ha detto che tutti i collegamenti sono fatti con i piedi e che non è stata fatta nessuna suddivisione dell'impianto (cucina, prese ecc).

"fatti con i piedi" non la conosco come definizione di una difformità... Dovrebbe essere più specifico e farti comprendere meglio cosa intende: condutture errate? condutture sottodimensionate? connessioni fatte male? colorazioni errate, giallo/verdi usati come fase o viceversa? ecc. ecc.
Gli installatori qualificati non emettono nessuna sentenza su un impianto senza prima averlo ispezionato a fondo (sempre che non sia così evidente che non sono necessari approfondimenti) e per questo si fa giustamente pagare. Terminata l'ispezione rilascia una relazione tecnica con le difformità riscontrate, quali sono gli adeguamenti da fare in funzione delle priorità (sicurezza, funzionalità) e rilascia relativo preventivo. I "tirafili" invece, ancor prima di aver aperto una scatola dicono che l'impianto "non è a norma", purtroppo però non le conoscono le norme.
turtuv ha scritto:Non vorrei buttare soldi insomma, trattandosi anche di una cifra consistente. Grazie in anticipo!

Nessuno può saperlo senza entrare nel merito. 800 euro possono essere una follia come una bazzecola. La cosa migliore da fare e contattare altri elettricisti e sentire così più pareri.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[15] Re: Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Messaggioda Foto Utenteturtuv » 9 ago 2018, 9:15

Mike ha scritto:Quando l'hai comprata ti è stata fornita la dichiarazione di conformità dell'impianto elettrico?


No, soltanto la certificazione energetica se non sbaglio.

"fatti con i piedi" ...


Allora potrebbe essere il mio caso, la domanda è: dove trovo un installatore qualificato?



edit Foto Utentemir : eliminato quote inutile; "Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.”

Foto Utenteturtuv, e con questo fanno sei topic corretti nell'utilizzo del tasto "cita" nel thread, considerando che ho indicato/sollecitato l'utilizzo corretto in ogni topic, a quanto pare disatteso .. i prossimi topic,anzichè correggerli li cancello. ;-)
Avatar utente
Foto Utenteturtuv
20 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 9 lug 2017, 18:45

0
voti

[16] Re: Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Messaggioda Foto Utenteturion95 » 9 ago 2018, 12:04

mir ha scritto:Non credo sia sufficiente come condizione, ..

Certo, ma ricablare tutto se nella sua abitazione sono presenti conduttori 2,5 mm per la forza e 1,5 mm per le luci, abbinati ai dovuti dispositivi di protezione da sovraccarichi, corti circuiti, contatti diretti e indiretti, mi sembra abbastanza dispendioso e superfluo.

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utenteturion95
76 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 167
Iscritto il: 25 giu 2018, 18:23

0
voti

[17] Re: Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Messaggioda Foto Utenteturion95 » 9 ago 2018, 12:05

Prova un po’ ad aprire qualche presa e qualche scatola di derivazione e mostraci la situazione attraverso qualche fotografia, vediamo un po’. O_/
Avatar utente
Foto Utenteturion95
76 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 167
Iscritto il: 25 giu 2018, 18:23

0
voti

[18] Re: Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Messaggioda Foto Utentegabrisav » 9 ago 2018, 12:12

INIZIO SFOGO

turtuv ha scritto:
No, soltanto la certificazione energetica


Il solito problema, i proprietari pagano salate le certificazioni energetiche perché obligatorie e magari hanno gli impianti ( non so se questo è il tuo caso ) che fanno schifo

FINE SFOGO
Avatar utente
Foto Utentegabrisav
1.096 2 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1153
Iscritto il: 13 set 2015, 18:26
Località: Borgosatollo (Bs)

0
voti

[19] Re: Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Messaggioda Foto Utentelillo » 9 ago 2018, 12:32

Foto Utentegabrisav ha scritto:i proprietari pagano salate le certificazioni energetiche

ma davvero? se mi dici di dove sei vengo li' a fare gli APE :mrgreen: .
dalle mie parti paghiamo noi per farle :lol: .
Avatar utente
Foto Utentelillo
17,2k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3193
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

0
voti

[20] Re: Sistemazione impianto elettrico: davvero necessario?

Messaggioda Foto UtenteMike » 9 ago 2018, 12:40

turtuv ha scritto:No, soltanto la certificazione energetica se non sbaglio.

Ecco l'errore di fondo, hai comprato un immobile e presumo speso un sacco di soldi per poi scoprire che l'impianto elettrico non è a regola d'arte e deve essere rifatto. E' come comprare una macchina usata senza il libretto di circolazione.
turtuv ha scritto:Allora potrebbe essere il mio caso, la domanda è: dove trovo un installatore qualificato?

Difficile rispondere, prova a sentire qualche tuo conoscente, informati dalle tue parti, puoi fare una ricerca qui.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 15 ospiti