Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Messaggioda Foto UtenteFaidate » 18 ago 2018, 17:55

Ciao a tutti,
sono nuovo e mi voglio cimentare nella sostituzione di una placca con due interruttori di cui uno è disattivato e l'altro accende e spegne un lampadario.Vorrei usare una placca a tre moduli uno con un interruttore ,una con presa USB e una con presa biposto. So che per i collegamenti tra USB e presa biposto posto ponticellare fase e neutro ,ma come collego anche il pulsante che accende e spegne il lampadario?Grazie
Avatar utente
Foto UtenteFaidate
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 18 ago 2018, 11:46

0
voti

[2] Re: Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Messaggioda Foto Utentemir » 18 ago 2018, 20:15

Faidate ha scritto:...sostituzione di una placca con due interruttori ...Vorrei usare una placca a tre moduli uno con un interruttore ,una con presa USB e una con presa biposto.

Alla luce delle informazioni che hai postato, direi che non sia possibile, a meno di ulteriori ragguagli.
L'interruttore che attualmente funziona, interrompe (almeno dovrebbe) il conduttore di fase (L) che va verso il punto luce interessato,dove il conduttore di neutro (N) è direttamente collegato; pertanto i due conduttori che hai presente sull'interruttore uno rappresenta il conduttore di fase(L) e l'altro è il ritorno verso il punto luce (lampadario), secondo il classico schema..

pertanto, all'interno della scatola contente il frutto (interruttore) non è (correttamente) presente la tensione di rete (230 V 50 Hz), quella che poi è necessaria per far funzionare una presa elettrica, con l'ulteriore presenza del conduttore di protezione (giallo-verde) del collegamento di terra.
Quindi non è possibile installare una presa, in luogo o meglio a fianco dell'interruttore, nel caso che hai indicato.
La possibilità di installarla richiede la presenza del conduttore di neutro (N) e del conduttore di protezione,in loro assenza il lavoro richiesto per valutare se possibile realizzarlo e come, è un lavoro elettrico che richiede la manodopera di un elettricista. ;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
60,2k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20268
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[3] Re: Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Messaggioda Foto Utenteelfo » 18 ago 2018, 20:45

Faidate ha scritto:per i collegamenti tra USB e presa biposto posto ponticellare fase e neutro


Vorrei solo mettere in evidenza l'illegalita' (nonche' la estrema pericolosita') di portare I 230 Vac su una presa USB.

(mi auguro solo di aver capito male)
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.944 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1299
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

2
voti

[4] Re: Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Messaggioda Foto Utenteraunarde » 18 ago 2018, 20:54

presumo sia un frutto con presa USB e con realitvo circuito interno di trasformazione

Immagine

se nella scatoletta ti passa anche il neutro ed hai sufficiente scorta puoi interromperlo e sfruttare i cavi per alimentare una presa a 10A
Avatar utente
Foto Utenteraunarde
95 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 68
Iscritto il: 25 mar 2012, 19:31

0
voti

[5] Re: Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Messaggioda Foto UtenteLino65 » 19 ago 2018, 9:15

Infatti, come dice Raunarde ci sono i frutti predisposti che alimenti con 220 V ac.
https://www.youtube.com/watch?v=ZepaIWp666Y
Avatar utente
Foto UtenteLino65
24 1 3
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 2 giu 2018, 13:10

0
voti

[6] Re: Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Messaggioda Foto UtenteFaidate » 19 ago 2018, 9:47

Si il frutto USB è simile a quello in foto.In altre parole ho già una placca con supporto e i tre moduli(frutti) scritti prima l'ho comprata così.
Ultima modifica di Foto Utentemir il 19 ago 2018, 12:51, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Eliminato quote inutile. Per rispondere utilizza il tasto "Rispondi". Grazie.
Avatar utente
Foto UtenteFaidate
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 18 ago 2018, 11:46

0
voti

[7] Re: Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Messaggioda Foto UtenteFaidate » 19 ago 2018, 9:50

Ciao, potresti spiegarmi meglio? Scatoletta intendi quella a muro dove per ora ho due interruttori(pulsanti)?Se sì,
non l'ho ancora aperta. Che significa hai sufficiente scorta? Cioè fare una sorta di sdoppiamento del neutro? ?^!
Ultima modifica di Foto Utentemir il 19 ago 2018, 12:52, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Eliminato quote inutile. Per rispondere utilizza il tasto "Rispondi". Grazie.
Avatar utente
Foto UtenteFaidate
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 18 ago 2018, 11:46

0
voti

[8] Re: Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Messaggioda Foto UtenteLino65 » 19 ago 2018, 10:07

Se hai un interruttore "attivo" e l'impianto è a norma hai già la fase per la presa e il modulo USB , ti manca il neutro , cercalo in una scatola di derivazione colore Blu .
Avatar utente
Foto UtenteLino65
24 1 3
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 2 giu 2018, 13:10

0
voti

[9] Re: Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Messaggioda Foto Utenteelfo » 19 ago 2018, 10:27

Lino65 ha scritto:Infatti, come dice Raunarde ci sono i frutti predisposti che alimenti con 220 V ac.
https://www.youtube.com/watch?v=ZepaIWp666Y

Grazie per l'info - non immaginavo potesse esistere una simile "diavoleria" :D
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.944 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1299
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[10] Re: Placca a 3 moduli collegamenti dei fili

Messaggioda Foto Utentemir » 19 ago 2018, 14:16

Lino65 ha scritto:..ti manca il neutro , cercalo in una scatola di derivazione colore Blu .

E' consigliabile che simile lavoro elettrico venga svolto da un elettricista,m considerando che l'individuazione del neutro richieda qualche considerazione in più oltre al semplice colore del conduttore, oltre alle dovute considerazioni sulle protezioni a monte, si dovra poi aggiungere lo studio del possibile passaggio del/dei conduttori ammesso sia fattibile .. insomma a mio avviso non proprio semplice, se non si ha la giusta competenza, se non altro per prevenire possibili rischi di natura elettrica. ;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
60,2k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20268
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti